Grande concerto di Solidarietà degli insegnanti dell’Athenaeum Musicale Fiorentino.

Locandina Natale di solidarietà dalla Pagina Facebook dell'Athenaeum Musicale Fiorentino.

Locandina Natale di solidarietà dalla Pagina Facebook dell’Athenaeum Musicale Fiorentino.

Stasera alle ore 21.00 c/o la Limonaia di Villa Strozzi a Firenze (via Pisana 77) tutti gli insegnanti di musica dell’Atheneaum Musicale Fiorentino, insieme al coro “Lucrezia’s One Voice Gospel Choir” si esibiranno in un Concerto di Solidarietà in memoria di Lucrezia Balatri, cantante jazz e pop, nonchè insegnante di canto e direttrice di alcuni dei più importanti cori gospel italiani, morta alcuni mesi fa all’età di 36 anni.

Sarà l’occasione per sentire dal  vivo alcuni dei migliori musicisti ed insegnanti di musica jazz, blues, pop e rock dell’area fiorentina in quella che potrebbe rivelarsi una lunga e trascinante jam session natalizia di musica di qualità. L’ingresso è gratuito: durante la serata saranno raccolte delle Offerte a sostegno della “Lucrezia’s One Voice Association” che, in ricordo di Lucrezia, si propone di promuovere, diffondere e sviluppare la cultura musicale, il canto, la danza, il teatro e qualsiasi forma di espressione artistica quale patrimonio a sostegno dei valori e della dignità dell’uomo.

Il coro One Voice Gospel Choir in un esibizione dello scorso anno all’Obihall di Firenze

Un video di Lucrezia Balatri

Annunci

Primavera di Solidarietà alla Limonaia di Villa Strozzi.

Foto "Villa Strozzi Orangery - Overview 01" by Cyberuly - wikipedia

Foto "Villa Strozzi Orangery - Overview 01" by Cyberuly - wikipedia

Il prossimo fine settimana, l’associazione e scuola di musica Athenaeum Musicale Fiorentino, le sezioni soci Coop Firenze Sud-Ovest e Scandicci, in collaborazione col Comune di Firenze e col Quartiere 4 organizzano, presso la Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77 – Firenze – zona Boschetto)  la Manifestazione Musicale Primavera di Solidarietà col seguente programma…

  • Sabato 17 Marzo dalle ore 18.00 (fino a notte fonda) “Let’s Rock Marathon”, rassegna di gruppi giovanili dell’area fiorentina.
  • Domenica 18 Marzo dalle ore 11.00 esibizione dei Bambini e dell’Orchestra “Children’s corner” diretta dal Maestro Giampaolo Franceschini.
  • Domenica 18 Marzo dalle ore 18.00 conclusione della manifestazione con i concerti del coro gospel delle “Sister Soul” diretto dal Maestro Luca Luglio e dell’orchestra  “No time Jazz Band” diretta dal maestro Giovanni Pecchioli

Tutti i concerti sono ad ingresso libero. Durante le serate saranno raccolte delle offerte che saranno interamente devolute alle seguenti associazioni.

Le iniziative di solidarietà dell’Athenaeum Musicale Fiorentino continueranno in altre sedi e con altri concerti nei mesi di Marzo, Aprile, Maggio e Giugno 2012.

p.s. Se partecipate alla Let’s rock marathon … tenete d’occhio un gruppo al suo esordio, perchè forse ne sentirete parlare molto in futuro… Se non hanno cambiato nome nelle ultime ore,  dovrebbero chiamarsi… Optycal dreams! (la y non è un refuso… è una scelta “artistica”!)

Aggiornamento del 22 Marzo 2012

Ho partecipato come spettatore alla “Let’s rock marathon” di Sabato scorso… Dalle ore 18.00 alle 24.00 si sono alternati sul palco circa 13 gruppi con proposte che passavano dal pop al soul, al rock, all’heavy metal. Non ho una tale confidenza e conoscenza degli organizzatori per chiedere come è andata la raccolta delle offerte però posso testimoniare che la Limonaia di Villa Strozzi era strapiena e che l’apericena (parte dei cui incassi è stata devoluta alle varie associazioni) era affollatissima…

Vi lascio col video di “Beat it”, tratto dall’esibizione dell’esordio del  gruppo emergente degli Optycal dreams… se vi piacciono potete cercare la loro pagina su facebook e cliccare su “Mi piace”…

a questo link invece c’è tutta l’esibizione intera degli Optycal dreams (“Tainted love” + “Beat it”)…

Cerco qualcuno che mi spieghi il senso dei botti di Capodanno.

Petardo

foto "Petardo" by Arguez

Ieri, primo Gennaio, ore 18.20 circa. Siamo rientrati a casa da un po’ di tempo: mia figlia è in camera sua, mia moglie guarda un film sul divano e io sono al pc che sto rispondendo ai messaggi di auguri ricevuti dagli amici via e-mail o su Facebook. Dai giardinetti dietro casa nostra arrivano attutiti i rumori dei botti che forse a qualcuno sono avanzati dalla notte dell’ultimo dell’anno. Ad un certo punto sentiamo un botto più forte degli altri e un grido straziante: «Mamma, aiuto!!!» . Ci affacciamo alla finestra, vediamo due ragazzini di circa 10-12 anni che fuggono dal giardino e notiamo che uno dei due si tiene la mano destra. Arrivano urlando al vicino Bar della Casa del Popolo dove il ragazzino ferito viene messo su una sedia e tranquillizzato. La situazione non è grave ma è un po’ impressionante perché il bimbo ha la mano destra completamente sanguinante. Nell’attesa dell’arrivo dei genitori e soprattutto del 118 si forma una piccola folla di persone  e un nostro vicino di casa ci racconta che il ragazzino si è ferito nel più classico dei modi, ovvero raccogliendo il petardo che aveva lanciato poco prima e che non era ancora scoppiato. Il bimbo, figlio di una coppia che  abita non lontano da noi e che conosciamo solo di vista, viene portato via in ambulanza e noi rientriamo in casa con tante domande, che si riassumono in una sola: «C’è qualcuno che ci possa spiegare  che senso hanno questi botti?»

Cerco di spiegarmi meglio: quando io ero piccolo i miei genitori non mi hanno mai comprato i botti ed io non ho mai sentito l’esigenza di lanciarli. Lo stesso è capitato con mia figlia: lei non li ha mai chiesti e noi non li abbiamo mai comprati. Semplicemente  perché i botti  non rientrano nel nostro bagaglio culturale e non capiamo il piacere che si prova nel lanciarli… Dai semplici “pim, pum, pam” fino ai grandi “boom” che fanno tremare i vetri non li troviamo divertenti e perciò non li comprendiamo! Al massimo possiamo capire lo spettacolo pirotecnico fatto dall’Amministrazione Comunale per la festa patronale ma i banali botti, soprattutto quando sono messi in mano a dei bambini, proprio non riusciamo a capirli!

Qualcuno potrebbe aggiungere che in tempi di crisi le spese per i botti sono proprio soldi buttati in fumo ma le mie considerazioni vanno aldilà dell’aspetto economico. Se i miei genitori non mi hanno comprato i petardi o se io non li ho comprati a mia figlia non è stato per risparmiare i soldi ma semplicemente perché abbiamo ritenuto più divertenti altri oggetti: giocattoli, videogiochi, libri per ragazzi, biglietti per il cinema, dolciumi etc…

Visto che su questo tema mi sento in netta minoranza mi piacerebbe che qualcuno della maggioranza degli scoppiatori di botti mi illuminasse su cosa si prova facendo “boom”. Mi piacerebbe che me lo spiegasse un signore che ho visto con i miei occhi la notte dell’ultimo dell’anno a Firenze durante il concerto di Elio e le storie Tese. Eravamo in piazza della Stazione e questo signore avanzava tra la folla trascinandosi dietro un trolley… «Andrà a prendere un treno» abbiamo pensato. E invece no ha aperto la sua valigia e nello stupore delle persone che gli erano vicine, era stracolma di botti!!!

*****

p.s. L’ultimo dell’anno a Firenze è stato favoloso. Girando per le piazze abbiamo visto i concerti dei Camillo Cromo, di Elio e le Storie Tese ma soprattutto abbiamo apprezzato il bellissimo concerto del “Pastor Ron Gospel Show“: un concerto di 6 cantanti e musicisti gospel favolosi  e capeggiati dal divertentissimo pastore di Cleveland Ronald Ixaac Hubbard. Se il mio parroco avesse anche solo 1/10 dell’energia e della simpatia del Rev. Ron non avrebbe la chiesa sempre semivuota!

Concerto del Coro Gospel “The Pilgrims” per la Thailandia

Locandina concerto

Locandina Concerto

Venerdì 5 Febbraio 2010, alle ore 21.00 si terrà nella Chiesa di San Salvatore al Monte alle Croci (Firenze zona Piazzale Michelangelo) un Concerto Gospel del coro dei Pilgrims a favore del progetto Baan Unrak (Thailandia) .

I fondi raccolti serviranno per l’ampliamento di un orfanotrofio in Thailandia dove vengono accolte madri e bambini profughi,  che fuggono dalla ormai ventennale guerra civile in corso nella vicina Birmania (Myanmar).

L’ingresso è ad invito con offerta minima di 10€ (5€ per bambini tra 5 e 10 anni, gratuito per i più piccoli) e può essere ritirato presso il  negozio ANANDA SAMGHAM Borgo Pinti 91r Firenze (Tel: 055 2341243).

Il concerto è organizzato dall’associazione Amurt, dal coro dei Pilgrims e dalla Onlus Obiettivo Francesco.

Se volete una breve anticipazione di quello che potrete ascoltare vi lascio un video di un’esibizione dei Pilgrims su Rai Tre…

Un musical a Cascina per il Cuore si scioglie e Shalom

***

Sabato 6 Dicembre alle ore 21.00, presso Teatro Politeama di Cascina (Pi), si terrà una serata straordinaria in favore del Movimento Shalom col Musical “Fancy Cats – Una notte da gatti” a cura del gruppo “Insieme per caso”.

La serata è organizzata in collaborazione con i Comuni di Cascina e di San Miniato e con le sezioni Coop di Cascina e del Valdarno Inferiore, nell’ambito della Campagna “Il cuore si scioglie”.
Per informazioni e prenotazioni potete rivolgervi al Movimento Shalom tel  0571 400462 o ai negozi Unicoop Firenze della Provincia di Pisa.

Il ricavato sarà devoluto al progetto “Le pain de la paix” (il pane della pace) a Fada n’ Gourma – Burkina Faso.

Il progetto prevede la costruzione di un  centro di accoglienza per i ragazzi di strada con annesso panificio a Fada N’gourma (città poverissima di 150.000 abitanti, capoluogo della Provincia di Gourma). Sarà realizzata una casa famiglia per 30 ragazzi e ragazze, con annesso panificio, dove i giovani potranno studiare e con l’ausilio di valenti artigiani, imparare il mestiere di panificatori. Una volta a regime la formazione dei ragazzi sarà sostenuta dagli utili derivanti dalle attività del panificio e in parte dalle adozioni a distanza. L’inizio dei lavori è previsto nel marzo 2009 e si stima che il centro sarà inaugurato entro gennaio 2010. Grazie a ciò i ragazzi avranno un luogo dignitoso in cui vivere, cibo, assistenza sanitaria e potranno così studiare e sperare in un futuro migliore. I costi stimati per la realizzazione del centro e del panificio sono di circa € 75.000 (qui il link alla scheda completa del progetto).

— Aggiornamento —

In questo periodo che ci avvicina al Natale si susseguono le manifestazioni di Solidarietà… Vi aggiungo un concerto che si terrà a Pisa la stessa sera del Musical (Sabato 6 Dicembre alle ore 21.00). Presso la Chiesa di San Francesco il Voice of Heaven Gospel Choir presenta il concerto “Xmas concert for Africa” organizzato dal Comune di Pisa e dal Movimento Shalom per la raccolta fondi per le iniziative del Movimento in Africa.

Due spettacoli per beneficenza in questa settimana.

***

Venerdì 24 Ottobre alle 21.30 presso il teatro dei Salesiani di Figline Valdarno verrà rappresentato il musical dal titolo “Sognando accade!” a cura dei gruppi “Amici di Simone” e “Ara Solis”. L’incasso della serata sarà devoluto all’Associazione Noi per voi, l’associazione dei genitori contro le leucemie e tumori infantili che opera presso l’ospedale Meyer di Firenze. Prevendite presso Cafè Deja Vu a Reggello – Noi due coiffeur a Reggello – Di fiore in fiore a Vaggio Reggello – Ottica Bottacci a Reggello e la sera stessa a teatro! Per informazioni Simone 3280351707 o Monica 3383329351

Domenica 26 Ottobre alle ore 17.00 presso il Teatro Comunale di Campi Bisenzio il Gruppo For Joy Gospel Choir terrà un concerto di musica Gospel il cui ricavato sarà devoluto alla campagna per le adozioni a distanza del progetto Il cuore si scioglie. Biglietto di ingresso 7€. Prevendite presso il teatro in Piazza Dante  23 Campi Bisenzio.

*** Foto del Coro “For Joy Gospel Choir” dal sito http://www.forjoy.it