Quelli di WordPress ci hanno tolto il giustificato.

Avete notato che da un po’ di tempo quei burloni di WordPress ci hanno tolto il pulsante per fare il testo giustificato? Non sto a tediarvi con tutta la polemica che c’è stata in rete… ma voglio dirvi che se anche voi volete i testi del vostro blog tutti belli ordinati e giustificati dovete ricorrere ad un piccolo trucco, perchè…. il giustificato c’è ma non si vede!

Una volta scritto tutto il testo non vi resta che selezionarlo e premere contemporaneamente i seguenti tasti:

MAIUSC – ALT – J

…et voilà il vostro testo sarà giustificato!!!! E così ai burloni di WordPress potete fare….

Foto

Foto “Yucky Tongue” by Evan Long – flickr

AGGIORNAMENTO DEL 13/03/2017

La cancellazione del tasto per il giustificato è avvenuta dalla versione 4.7 di WordPress de 6.12.2016, pare per problemi di accessibilità, che se in parte erano comprensibili per il tasto del sottolineato (altro illustre scomparso per non creare confusione con i link), sono risultati incomprensibili per il giustificato. In ogni caso se volete usare il sottolineato… la combinazione stavolta è…

CTRL – U

Piccole idee per risparmiare in casa…

Foto "Piggy savings bank" by alancleaver_2000 - flickr

Foto "Piggy savings bank" by alancleaver_2000 - flickr

Girellando su internet e leggendo su varie riviste mi capita ultimamente di trovare un po’ di consigli per risparmiare sui consumi di casa ed affrontare così la crisi… Ne ho raccolti alcuni…. Ve li metto qui, in ordine sparso. Voi aggiungetene altri fra i commenti….

  • Per pulire i vetri potete usare solamente acqua e fogli di quotidiano… i vetri saranno splendenti senza usare detergenti.
  • Se dovete cambiare il forno della cucina scegliete un forno a gas al posto di un forno elettrico.
  • Se invece avete un forno elettrico tenete conto che: la cottura ventilata vi fa risparmiare il 30% dell’energia rispetto  alla cottura tradizionale. Il grill invece fa consumare il doppio dell’energia rispetto alla cottura tradizionale, quindi va limitato a 5-10 minuti a fine cottura.
  • Avete il camino? Mettete da parte i gusci di noce, nocciola, pistacchi, mandorle che torneranno buoni da buttare nel camino per far prendere la fiamma al posto delle solite “diavolerie” chimiche…
  • Per risparmiare acqua invece ecco un altro po’ di consigli: preferire la doccia al bagno, lavare la frutta e la verdura in bacinelle ed usare l’acqua raccolta per annaffiare le piante. Usare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico preferendo elettrodomestici a ridotto consumo di acqua. Installare frangigetto ai rubinetti per risparmiare acqua ed avere lo stesso getto (miscelando acqua e aria). Se per fare la doccia o per lavarvi dovete aspettare che dai tubi arrivi l’acqua calda raccogliete quella fredda che arriva al momento in cui aprite il rubinetto o la doccia in una bacinella e annaffiateci i fiori…
  • Dovete prendere qualche appunto a volo o fare la lista della spesa? Se vi mettono nella buca delle lettere o trovate per casa dei volantini stampati da un lato solo, usate il lato bianco per scriverci e prendere appunti… se ne avete diversi potete spillarli e farci un blocco notes…

Rimuovere il malware “User Protection”.

Standing Guard

foto "Standing Guard" by radioflyer007 - flickr

“User Protection” è un malware abbastanza noioso che è stato preso da un mio collega di quelli  che “doppiocliccano” ovunque, senza leggere i messaggi che gli arrivano, e che si bevono tutte le e-mail di spam che gli intasano la  casella di posta.

Il collega mi ha riferito che gli è apparso un messaggio che gli indicava la presenza di un virus sul pc e che gli consigliava di scaricare un antivirus chiamato appunto “User Protection”. Non  curante del fatto che su pc c’era già l’antivirus aziendale,  il mio utente ha preso, ha scaricato e installato (sovrappensiero, dice lui) questo “User protection” e si è infettato ben bene…  Non è stato possibile capire se il falso messaggio di avviso è apparso navigando in internet o aprendo un messaggio di posta (…l’indagato era reticente…)  ma in ogni caso la frittata era fatta…

In realtà il programma che viene scaricato è un falso antivirus – antispyware che inizia ad aprirsi e ad inviare messaggi invadenti sulla presenza di virus e spyware con la richiesta di comprare la versione a pagamento del pacchetto, per la rimozione definitiva dei virus. Viene anche simulata una falsa scansione che individua nuovi problemi presenti sul pc… Logicamente i virus segnalati sono inesistenti e hanno il solo scopo di far impaurire il tapino per  spingerlo a comprare la “fantomatica” versione a pagamento e spillargli un po’ di soldi… (purtroppo graficamente le finestre sono fatte bene da apparire credibili ad una persona non esperta).

Di fatto tutte le finestre che si aprono e i messaggi che continuamente appaiono rendono impossibile il lavoro al proprietario del pc…

Rimozione

Dopo una serie di tentativi di rimozione non andati a buon fine, ho optato per la rimozione in automatico, usando la versione free del software Malwarebytes’ Anti-Malware (scaricabile da questo sito). Con un passaggio di questo software e un riavvio è andato tutto a posto.

La rimozione a mano, fatta secondo istruzioni trovate in rete  e  quella fatta con altri software (spybot search and destroy), tentate più volte, anche in modalità provvisoria, sono andate male (almeno nel mio caso) e solo col Malwarebytes’ Anti-Malware sono riuscito a ripulire il tutto.

Se volete approfondire la questione, fra le varie istruzioni per la rimozione di “User Protection” che ho trovato in rete, vi segnalo questa qui, tratta dal blog “Tentativi“,  che è in italiano e mi sembra esaustiva (leggete anche i vari commenti)!