I prodotti equi e solidali vincono anche per qualità e convenienza.

Foto tratta dal sito di Altromercato
Foto tratta dal sito di Altromercato

Su questo blog ho sempre difeso e promosso i prodotti del commercio equo e solidale: sono ottimi, spesso provenienti da Agricoltura biologica, hanno prezzi tutto sommato accettabili e portano con sé un surplus di giustizia e solidarietà verso il Sud del Mondo che purtroppo altri prodotti non hanno. Per una volta non sto a raccontarvi delle storie di lavoro minorile e sfruttamento al limite dello schiavismo che spesso stanno dietro al caffè o alla cioccolata delle multinazionali ma voglio dedicarmi al gusto e al rapporto prezzo/qualità di questi prodotti.

Nel numero di Dicembre 2014 del mensile dell’Associazione dei consumatori “Altroconsumo” sono stati testati i migliori cioccolati fondenti e il risultato è stato che il miglior cioccolato non è svizzero ma italiano, biologico, etico, equo e solidale. I relatori del test hanno premiato come migliori cioccolati nella categoria con cacao tra il 70% e il 75% tre tavolette tutte e tre fatte con cacao del commercio equo e solidale:

Al primo posto con 66/100 la tavoletta MASCAO 70% prodotta da Altromercato con il seguente giudizio:

Questo cioccolato equo-solidale e biologico è premiato dai degustatori esperti e dal laboratorio, da cui raccoglie valutazioni decisamente lusinghiere.

Al secondo posto, sempre con 66/100, la tavoletta COOP SOLIDAL Cacao 70% col seguente giudizio:

Un prezzo conveniente per questa tavoletta equo-solidale e biologica, che non delude in alcuna analisi tecnica e convince i palati esperti.

Al terzo posto conclude il podio con 65/100 la tavoletta, sempre biologica ed equa e solidale di Alce Nero Extra Fondente Biologico.

Ad onor del vero Altroconsumo ha fatto anche una classifica delle cioccolate fondenti con cacao tra il 44% e il 50%. Qui il podio è composto da “Novi fondente”, “Lindt Fondente Classico” e “Ritter sport Fondente 50% cacao”, semplicemente perchè non esistono tavolette del commercio equo e solidale con percentuali così basse di Cacao.

Se siete amanti del fondente mi permetto di consigliarvi una golosità: il “Mascao 73% Fondente Extra con Fave di Cacao”, sempre di Altromercato che è analogo alla tavoletta che ha vinto il primo premio ma con l’aggiunta di pezzettini di fave di cacao nell’impasto.

Non è la prima volta che Altroconsumo testa e premia i prodotti equi e solidali. Nel numero di Luglio – Agosto 2014 sono stati testati i migliori caffé e nella categoria caffè in polvere il primo premio è andato con 80/100 al caffè biologico equo e solidale Biocaffé 100% arabica di Altromercato, seguito al 2° posto con 77/100 da Illy Espresso Tostatura Media e, al terzo posto ma con lo stesso punteggio, da Vergnano Espresso Casa.

Foto tratta dal sito di Altromercato.
Foto tratta dal sito di Altromercato.

P.S. Pur avendo nomi simili Altroconsumo e Altromercato non sono assolutamente legate fra di loro. Altroconsumo è un’associazione italiana di consumatori senza fini di lucro, la prima e la più diffusa, con oltre 300.000 soci. Il Consorzio Ctm Altromercato invece è la prima centrale di importazione del commercio equo e solidale in Italia, e la seconda nel mondo, per dimensioni e fatturato. E anch’io non sono legato a nessuno dei due… sono però un consumatore entusiasta delle cioccolate di Altromercato mentre mia moglie lo è anche del Biocaffé…

Annunci

Malles primo comune europeo senza pesticidi.

Foto by suedtirol.altoadige - flickr
Foto by suedtirol.altoadige – flickr

Malles (Bz), piccolo comune della Val Venosta al confine tra Italia, Austria e Svizzera, è la prima amministrazione locale europea che, tramite un referendum, ha abolito sul proprio territorio l’uso di pesticidi chimici. Lo scorso 5 settembre il 75% dei votanti al referendum ha detto no ai pesticidi. In un comune in cui le cui principali risorse sono il turismo e l’agricoltura fa piacere vedere che anche molti agricoltori si sono espressi per il divieto.

Adesso per il Comune di Malles si prospetta un futuro verso un’agricoltura al 100% biologica e pare che anche in altri comuni del Trentino Alto Adige siano al lavoro comitati per tenere referendum simili… Speriamo che dall’esempio di Malles parta un effetto domino che porti ad avere tanti comuni liberi da pesticidi…

 

Il Bhutan sarà la prima nazione al mondo col 100% di agricoltura biologica.

Foto
Foto “Bhutan” by thegreenpages – flickr

Il Bhutan è un piccolo stato di circa 750.000 abitanti che si trova sulle catene dell’Himalaya e che è geograficamente incastonato fra l’India e la Cina. Entro il 2020 il Bhutan sarà il primo paese al mondo la cui produzione agricola sarà esclusivamente biologica. Entro tale data sarà vietata la vendita di pesticidi e diserbanti chimici. I contadini del Bhutan useranno soltanto concimi organici ottenuti presso i propri allevamenti e nessun fertilizzante chimico artificiale.

Attualmente la maggioranza dell’agricoltura del Bhutan è già biologica in quanto i contadini non possono permettersi di acquistare i prodotti chimici dato il loro costo elevato. La mossa del governo mira a mantenere la produzione agricola e a conservare l’ottima qualità dei suoli, aumentando l’irrigazione dei terreni e l’uso di sementi locali resistenti ai parassiti.

Il ministro dell’Agricoltura Pema Gyamtsho, che è anche un contadino,  ha annunciato questo piano al vertice sullo sviluppo sostenibile tenutosi a Nuova Delhi (India) all’inizio di Luglio. Il ministro, dopo aver sottolineato gli effetti nocivi dei fertilizzanti chimici sulla qualità nutrizionale di frutta e verdura e sulle acque di falda, ha auspicato che questo possa aumentare le esportazioni di prodotti biologici del Bhutan nei mercati cinesi ed indiani.

Per approfondire:

A Scandicci in un mondo più… PARCO.

Locandina
Locandina “in un mondo più parco” dal sito Usato Bene /Mani tese

Domenica 30 Giugno c/o il Parco del Castello dell’Acciaiolo di Scandicci dalle ore 16.00 alle 23 si terrà “in un mondo più… PARCO –  Festa in città del teatro sociale con spettacoli diffusi sui prati e pic nic genuino con i prodotti e i produttori della Fierucola“. La serata è organizzata dalla Cooperativa Riciclaggio e Solidarietà (cooperativa nata all’interno della sezione fiorentina di  Mani Tese) e dall’associazione dei produttori biologici della Fierucola di Firenze.

Questo il programma, tratto direttamente dal sito della Cooperativa Riciclaggio e Solidarietà

Programma

  • ore 16.00 arrivo nel parco e scelta dell’ombra: chi prima arriva meglio alloggia!

Area bambini

  • ore 17.00 lezione aperta a tutti con il gruppo di teatro bambini dai 6 agli 11 anni
  • ore 17.45 lezione aperta a tutti del gruppo teatro ragazzi dai 12 ai 15 anni
  • Tutto il giorno potrete giocare con la ludoteca del progetto Truciolo e partecipare ai laboratori creativi con oggetti di riciclo, promossi da Riciclaggio e Solidarietà, Arké, Manitese e Il Cerro

Area Palco Centrale

  • ore 19,00 Il Riciclamondo spettacolo di Teatro Ragazzi con la compagnia Cantiere Obraz
  • ore 21,30 L’insostenibile pesantezza del crescere dei GOGMAGOG

Area Palco di paglia

  • dalle ore 17,30 CORTI INTERNAZIONALI – replica
  • in collaborazione con FESTIVAL INTERNAZIONALE TEATRO AZIONE 2013 “POTERE ?” a cura dell’associazione Laboratorio Amaltea con Compagnie Buissonnière (Belgio) • Alvéole Théâtre (Belgio) • Teatro Everest • Teatro Contadino Libertario • Càscara Rota (Spagna)

Area PIC NIC

  • Il pic nic sarà realizzato con semplici e ottimi prodotti di filiera (piatti freddi, prevalentemente a base di pane, formaggio, pomodori, salume, frutta, miele), vino biologico, birra artigianale e acqua gratuita. La parte del ristoro è la fonte di autofinanziamento della giornata.. il sostegno è molto gradito ma contribuire non è obbligatorio, sei vuoi puoi venire e portarti il tuo panino!

Sparsi nel parco punti di discussione libera su temi proposti dai partecipanti alla giornata.
Per l’occasione consegna delle biciclette recuperate dalla coop. Il Cerro al Comune di Scandicci.

Giornata a cura dell’Associazione culturale Melarancia in collaborazione con Riciclaggio e Solidarietà, con il patrocinio di Scandiccicultura Open City 2013. Info: 3338015739- 3205665055 – claudiasereni@melaranca.com, FB Riciclaggio e solidarietà Firenze.

tratto dal sito internet della Cooperativa Riciclaggio e Solidarietà (Mani Tese – Firenze)

Stanno tornando gli “Sbarchi in piazza”.

Locandina
Locandina “Sbarchi in Piazza” dal sito della Sezione fiorentina di Emergency

Ripartono da Firenze gli Sbarchi in piazza, la gioiosa carovana organizzata dai produttori della Rete di Economia Solidale del Sud Italia che porteranno nelle piazze del Centro-Nord un carico pieno di prodotti solidali equi, biologici del Meridione, con in aggiunta una serie di valori che spesso la grande distribuzione non offre: legalità, tutela dei diritti dei lavoratori, sostenibilità ambientale, solidarietà e creazione di relazioni fra produttori e consumatori.

A FirenzeSbarchi in piazza” si terrà Sabato 9 Marzo c/o la Biblioteca dell’Isolotto in via Chiusi 43/a e Domenica 10 Marzo c/o lo Spazio Arti e Mestieri in Via Giano della Bella 20 (per il programma vi rimando alla locandina qui in alto, cliccandoci si ingrandisce l’immagine)

La carovana di Sbarchi in piazza girerà l’Italia fino a Maggio con le  seguenti date:

  • 13 Aprile – Lesignano (PR)
  • 14 Aprile – Ravenna
  • 27 Aprile – Bergamo
  • 28 Aprile – Lecco
  • 12 Maggio – Milano

Per approfondire:

  • La storia di due arance (dal sito di ressud – cliccando l’immagine si ingrandisce)
“Breve storia di due arance” dal sito Ressud.org

p.s. Purtroppo per precedenti impegni personali il prossimo week-end sarò lontano da Firenze, per cui mi perderò “Gli sbarchi in piazza”. Auguro perciò un buon lavoro a tutti coloro che saranno in piazza a Firenze!

Come è andata a finire: Vitamine per la scuola…

Ricordate l’iniziativa “Vitamine per la scuola” di cui vi avevo parlato in passato (qui il post)? Quella in cui i genitori delle scuole di Scandicci hanno promosso l’acquisto di sacchetti di arance biologiche coltivate sui terreni confiscati alla mafia, per finanziare, contemporaneamente l’Associazione Libera e le scuole pubbliche del territorio? Volete sapere come è andata a finire?

Ecco il resoconto finale tratto dall’articolo pubblicato sul sito del Comune di Scandicci…

[…] Complessivamente sono state venduti 7.907 chilogrammi di arance per un ricavato di 12.700 euro, di cui 10.176,60 euro versati alla Cooperativa [Beppe Montana di Libera] e 2.523,40 euro di donazione alle scuole. Così è andata la vendita nelle scuole: nel I Istituto comprensivo l’acquisto di 2.229 Kg per un totale di 3.714 euro; nel II Istituto comprensivo l’acquisto di 870 Kg per un totale di 1.450 euro; nel III Istituto comprensivo: 1.224 Kg per un totale di 32.040 euro; all’istituto Russell-Newton 1.050 Kg per un totale di 1.750 euro; alla scuola De Mattias (Santa Maria a Marignolle) 150 Kg per un totale di 250 euro. Tra la cittadinanza sono stati acquistati 490 Kg per un totale di 820 euro. I dipendenti del Comune di Scandicci hanno acquistato 372 kg per un totale di 620 euro; con la vendita in piazza Matteotti la mattina di domenica 17 Febbraio 495 Kg per un totale di 825 euro; nelle mense scolastiche, tramite la società di Ristorazione Eudania, 1.025 kg per un totale di 1.230 euro. […]

tratto dall’articolo “Legalità, tutti i dati della Mezza Maratona e di Vitamine per la scuola” pubblicato sul sito del Comune di Scandicci (Fi)

Locandina "Vitamine per la scuola"
Locandina “Vitamine per la scuola”

A Scandicci: Vitamine per la scuola…

Per il secondo anno consecutivo, i genitori del I, II e III istituto comprensivo di Scandicci e quelli della scuola superiore Russell-Newton, in collaborazone con l’amministrazione comunale,  organizzano l’iniziativa chiamata “Vitamine per la scuola”. Attraverso l’acquisto di sacchetti di arance biologiche coltivate sui terreni confiscati alla mafia, tutti gli aderenti donano un contributo all’Associazione Libera e allo stesso tempo alle finanze, sempre disastrate, delle scuole pubbliche del territorio.

Verranno messi in vendita dei sacchetti di arance tarocco e moro da 3 kg al prezzo di 5€ l’uno. Del prezzo totale, 3,90€ serviranno per pagare le arance biologiche prodotte e distribuite (entro 3 giorni dalla raccolta) dalla cooperativa sociale “Beppe Montana”. La restante somma di 1,10€ verrà devoluta alle scuole di Scandicci per progetti educativi.

La cooperativa  sociale “Beppe Montana” gestisce 90 ettari di terreni confiscati alla mafia in Sicilia ispirandosi ai criteri di solidarietà e legalità portati avanti da Libera. Tra l’altro nello scorso anno la cooperativa ha subito anche un incendio (molto probabilmente doloso) che ha distrutto 5 ettari di aranceti.

Le arance si ordinano fino al 26 Gennaio compilando il modulo sottostante, che andrà consegnato (pagando anticipatamente l’importo) c/o l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Scandicci (Piazzale della Resistenza 1, Secondo piano – stanza 48). La consegna verrà effettuata la mattina di Sabato 16 Febbraio c/o la Scuola Media Rodari in via Sassetti 1, sempre a Scandicci.

Locandina "Vitamine per la scuola"
Locandina “Vitamine per la scuola”