Le foto di Csen in Harmonia.

Come scritto nel precedente post Sabato e Domenica scorsa si è tenuto, presso il parco di Villa Vogel a Firenze, “Csen in Harmonia”, festival nazionale delle discipline olistiche e del benessere. Vi avevo promesso delle foto e perciò vi metto una piccola galleria. Le foto sono state  fatte col telefonino, quindi la qualità non è delle migliori (lo zoom fa schifo e quindi non posso usarlo). Il festival è stato molto interessante ma, come negli altri anni, pur essendo presente entrambi i giorni, non ho potuto seguire molte attività perchè sono stato impegnato allo stand della palestra che frequento con mia moglie… In queste occasioni c’è sempre da fare qualcosa: monta, smonta, sistema i volantini, fai qualche prova, chiacchiera (e cazzeggia) con questo e con quel compagno di corso. Alla fine il tempo passa, non te ne accorgi e magari ti salta quella conferenza o quella prova a cui volevi partecipare. Però è bello lo stesso perchè così socializzi un po’ e conosci meglio i tuoi compagni aldilà delle consuete ore di corso…

Alla fine della galleria trovate il video ufficiale dell’edizione 2016, uscito nei giorni scorsi. Se poi cercate su youtube e facebook ne potete trovare molti altri…

Il video ufficiale dell’edizione 2016 di Csen in Harmonia

Torna Csen in Harmonia a Firenze.

Foto "Csen in Harmonia" by unpodimondo

Foto “Csen in Harmonia” by unpodimondo

Domenica 4 e 5 Giugno 2016 presso il parco di Villa Vogel a Firenze torna “Csen in Harmonia”, festival nazionale delle discipline olistiche e del benessere. Dalle 10.00 alle 20.00 di entrambi i giorni si alterneranno conferenze, laboratori, lezioni e dimostrazioni delle più svariate attività dedicate al benessere: dallo yoga al daoyin, dalla meditazione al taijiquan, da un infinità di tipi di massaggio agli show cooking, con attività per grandi e piccini! E moltissimi di questi eventi saranno, cosa non indifferente di questi tempi, …COMPLETAMENTE GRATUITI! Nel parco sarà presente anche un mercatino olistico e diverse opzioni per mangiare dello street food sano e naturale.

Questo il programma della due giorni  mentre in fondo al post troverete un video dell’edizione dello scorso anno, così vi fate un’idea della manifestazione. Nel video ci sono anch’io che pratico Daoyin Yangsheng Gong ma per fortuna mi si intravede solo per una frazione di secondi… e non vi dirò quale sono io!

SABATO 4 GIUGNO 2016
Ore 10,00 – Cerimonia di apertura – Area Yoga
AREA ESPOSITORI
dalle ore 10 alle ore 20 – dimostrazioni e prove di massaggi, trattamenti, reiki, momenti di relax e tanto altro – mercatino olistico

LIMONAIA Aule 1, 2, 3 – AREA CONVEGNI
ore 10,30 – Cristalli Quantici del terzo millennio a cura del Dott. Costantino Mazzanobile D’Aragona – Aloe Solidale ONLUS
ore 10,30 – Energia e Nascita – a cura di Vanessa Fabbrilei, Valentina Santarsiero, Roberta Paoli, Silvia Gurioli, Sara Vaggelli e Alessio Minafra
dalle ore 10,30 alle ore 12,30 Valutazioni posturali a cura di Vanessa Tiburzi
ore 11,00 – Un pezzo di strada insieme, attivazione di counseling/fiducia – ASS CUL LA QUARTA VIA
ore 11,30 – Conferenza dell’Istituto di Wushu della città di Firenze
ore 11,30 – Esperienze di riequilibrio con i cristalli – Accademia Discipline Olistiche Luci d’Oriente
ore 12,30 – Radiestesia – Oceano del Ki
ore 12,30 – Conferenza: yoga e relazioni – Centro Studi Bhaktivedanta
ore 13,30 – Conferenza esperenziale: il risveglio della consapevolezza attraverso gli archeotipi di luce – Angeli Cristallini Aloe Solidale
ore 13,30 – Conferenza: Alchimia e Trasformazione Interiore – il respiro che trasforma (Percorso Gaia – progetto di educazione alla consapevolezza globale e salute psicosomatica patrocinato dal Ministero del lavoro e Politiche Sociali) – Il Soffio di Psiche
ore 14,00 – Conferenza Digitopressione JIN SHIN DO®, un ponte fra Oriente e Occidente – Monica Cipriani
ore 15,00 – FANGZHONG: La via Tantrica all’amore della trafizione taoista – ASS CUL LA QUARTA VIA
ore 15,00 – DURJAYA YOGA, lo yoga del guerriero – S.I.D.Y. Scuola Insegnanti Durjaya Yoga
ore 16,00 – Cristalloterapia e tecnica metamorfica – Valentina Santarsiero
ore 16,00 – Introduzione all’Osteopatia, con Melisssa Marini – Accademia Toscana del Benessere
ore 16,30 – AROMAENERGETICA® a cura di Maurizio Riolo
ore 17,00 – Show Cooking a cura del Personal Chef Susanna Arcangioli
ore 17,00 – Channeling – Silvia Bisconti
dalle ore 17,00 alle ore 19,30 – Mini lezioni di digitopressione Jin Shin Do® per il rilascio delle tensioni del collo e delle spalle – Monica Cipriani
ore 18,00 – Haloterapia – Cristalli di Mare
ore 18,00 – Cos’è lo shiatsu, dimostrazioni e prove pratiche di approccio – ASD Shiatsu Ki
ore 19,00 – Presentazione del centro e accenni sulle costellazioni familiari – Ass L’uno
ore 19,30 – Damanhur, un sogno concreto – Damanhur Firenze

CHIOSTRO – AREA MEDITAZIONE E CONCERTI
ore 10,30 – Anateoresi e rilassamento guidato – Oceano del Ki
ore 11,30 – Bagno sonoro – Olistic Network
ore 12,30 – Letture e Mantra – Arte in Corso
ore 13,30 – Meditazione – Oltre Associazione Onlus
ore 14,30 – Anateoresi prenatale e rilassamento guidato – Oceano del Ki
ore 15,30 – Mini dimostrazioni di massaggio sonoro e meditazione con le campane tibetane – Vieri Bicci I Viai
ore 16,30 – Bagno di Gong – In equilibrio nel bosco
ore 17,30 – Meditazione coi cristalli – Valentina Santarsiero
ore 18,00 – Meditazione canalizzata – Silvia Bisconti
ore 19,00 – Meditazione Osho Gourishankar – Surya Yoga Marga A.S.D.

PRATO – AREA YOGA
ore 10,30 – Kundalini Yoga – Arte in corso
ore 11,30 – Yoga Integrale – Surya Yoga Marga A.S.D.
ore 14,00 – Yoga della risata – Damanhur Firenze
ore 15,00 – Yoga… che danza – ASD ARJUNA YOGA THERAPY
ore 16,30 – Lezione di DURJAYA YOGA – S.I.D.Y. Scuola Insegnanti Durjaya Yoga
ore 17,30 – Hatha Yoga – Yogasophia
ore 19,00 – Art Flow Yoga – Luca Renzini

PRATO – AREA ATTIVITA’
ore 10,30 – Autoshiatsu e risveglio energetico – ASD Shiatsu Ki
ore 11,30 – Risveglio dei meridiani energetici ed esercizi di stretching Makko Ho – Asd Shiatsu Ki Shen
ore 12,00 – Danzaterapia – To’Ban Belly Dance
ore 15,00 – Esibizioni di Daoyin e Taiji – Istituto di Wushu della Città di Firenze
ore 16,00 – Lezione di Taiji Quan – Renshen Firenze
ore 17,00 – Esibizione di Danza del Ventre, lezione di ATS, spettacolo – To’Ban Belly Dance
ore 18,30 – Lezione Cosmodinamica Tai Chi – ASD Pa-Kua Firenze
ore 19,30 – Esibizioni a cura dell’ASD The White Circus

LABORATORI
ore 10,30 – Intro del Body Work di Access : Comunione e Connessione con la Terra – Un Raggi di luce
ore 16,30 – Costruiamo gli acchiapasogni – Cristalli di mare
ore 17,30 – Guance rosa, sguardo malizioso, bocca da baciare e una acconciatura retró per un look da perfetta Pin Up! – The white circus

AREA KIDS
ore 16,00 – Meditazione per bambini -OLTRE Associazione Onlus
ore 17,00 – Yoga mamme e bimbi – ASD Jiva

DOMENICA 5 GIUGNO 2016

AREA ESPOSITORI
dalle ore 10 alle ore 20 – dimostrazioni e prove di massaggi, trattamenti, reiki, momenti di relax e tanto altro – mercatino olistico

LIMONAIA Aule 1, 2, 3 – AREA CONVEGNI
ore 10,30 – Antroposofia e il suono tra le mani (trattamento energetico), il ruolo dell’arte, della musica e del suono nella terapia come medicina del futuro, secondo la scienza dello spirito di Rudolf Steiner – ASD L’Uno
ore 10,30 – Scopri le tue facoltà: la radiestesia – Damanhur Firenze
dalle ore 10,30 alle ore 12,30 Valutazioni posturali a cura di Vanessa Tiburzi
ore 11,30 – Il potere dei cristalli, un sentiero di trasformazione – Accademia Discipline Olistiche Luci d’Oriente
ore 11,30 – Conferenza a cura dell’Istituto di Wushu della città di Firenze
ore 12,30 –
ore 12,30 – Presentazione Access Consciousness e la S.O.P. Scuola Olistica Professionale – Un raggio di luce
ore 13,30 – CONFERENZA: Alchimia e Trasformazione Interiore – Psicosomatica olistica e il Sè interiore
ore 13,30 – Conferenza esperenziale, riscopri la tua sensitività – Angeli Cristallini Aloe Solidale
ore 14,00 – Presentazioni delle attività – Vieri Bicci I Viai
ore 15,00 – Beauty Counsult, una professione innovativa, con Ilaria Cornacchia – Accademia Toscana del Benessere
ore 15,00 – Ortho-Bionomy – AC Ortho-Bionomy Italia
ore 16,00 – Cristalloterapia e tecnica metamorfica – Valentina Santarsiero
ore 16,00 – Seminario sul Feng Shui – Mondo Feng Shui
ore 17,00 – Channeling (tecnica avanzata) – Silvia Bisconti
ore 17,30 – Conferenza su pedagogia speciale ed educazione allo sport, Kung fu un mondo per tutti – AC La Quarta Via
ore 17,30 – Lezioni di digitopressione Jin Shin Do® per il rilascio delle tensioni del collo e delle spalle – Monica Cipriani
ore 18,00 – Shiatsu antistress – ASD Shiatsu Ki
ore 19,00 – Naturopatia Scientifica Quantica del terzo Millennio – Aloe Solidale ONLUS
ore 19,00 – Show Cooking a cura di Vincenzo Canoro
Chiostro – Area meditazioni e concerti
ore 10,00 – Prana e meditazione – Susanna Gherardelli
ore 11,00 – Meditazione interculturale – ASD Arjuna Yoga Therapy
ore 12,30 – Meditazione – Associazione Onlus OLTRE
ore 13,30 – Meditazione trascendentale con la lettera ebraica: Aleph e musica di fondo – Anna Rita Bortolamasi
ore 14,30 – Letture Yogi Bhajan e meditazioni con mantra – Arte in corso
ore 15,30 – Esperienza di Mindfulness Psicosomatica e Riequilibrio Energetico – Il soffio di psiche
ore 16,30 – Bagno di gong – In equilibrio nel bosco
ore 17,30 – Meditazione coi cristalli – Valentina Santarsiero
ore 18,00 – Meditazione Canalizzata – Silvia Bisconti
ore 19,00 – Meditazione in concerto – ASD Arjuna Yoga Therapy

PRATO – AREA YOGA
ore 10,00 – Lezione di yoga – ASD L’Uno
ore 11,00 – Yoga metodo Satyananda – Centro Hara
ore 12,00 – Yoga della risata – Olistic Network
ore 13,00 – Esibizioni di ACRO Yoga – ASD L’elibè
ore 14,30 – Lezione di Yoga – Istituto di wushu della città di Firenze
ore 15,30 – Durjana Yoga – S.I.D.Y. Scuola Insegnanti Durjaya Yoga
ore 16,30 – Kundalini Yoga – Arte in corso
ore 17,30 – Lezione Sintonia, Yoga Cinese – ASD Pa-Kua Firenze
ore 18,30 – Yoga con le campane tibetane – Olistic Network

PRATO – AREA ATTIVITA’
ore 10,00 – Autoshiatsu e risveglio energetico – ASD Shiatsu Ki
ore 11,00 – Risveglio dei meridiani energetici ed esercizi di stretching Makko Ho – ASD Shiatsu Ki Shen
ore 11,30 – Lezione di Olit
ore 12,30 – Danzaterapia – To’Ban Belly Dance
ore 15,00 – Lezione Taiji Quan – Renshen Firenze
ore 16,00 – Esibizioni a cura dell’ASD To’Ban Belly Dance
ore 17,00 – Esibizioni di Daoyin – Istituto di Wushu della città di Firenze
ore 18,00 – Lezione di Olit
ore 19,00 – Esibizioni di Taiji – Istituto di Wushu della città di Firenze

LABORATORI
ore 10,30 – Guance rosa, sguardo malizioso, bocca da baciare e una acconciatura retró per un look da perfetta Pin Up! – ASD The white circus
ore 16,30 – Meditazione con acquerelli – ASD L’Uno
ore 17,30 – Costruiamo gli acchiapasogni – Cristalli di mare
ore 18,30 – Burlesque… pose da Pin-up insieme a Viola Panik – The white circus

AREA KIDS
ore 10,30 – Yoga per bambini – Ashtanga Yoga Firenze
dalle ore 16 alle ore 18,30 giochi in movimento – Ass Il Poderaccio – Accademia Cinofila Fiorentina
ore 15,30 – Meditazione per bambini – Oltre Associazione Onlus
ore 16,30 – Yoga per bambini – Ashtanga Yoga Firenze
ore 17,00 – Yoga mamme e bimbi – ASD Jiva
ore 18,00 – Yoga per bambini – Arte in corso

programma tratto dal sito del Festival.

Il video dell’edizione 2015

Come è andata la manifestazione contro gli inceneritori.

Nel precedente post vi avevo accennato della manifestazione delle “Mamme no inceneritore” di Sabato scorso a Firenze. Mi ero organizzato per partecipare a tutto il corteo, fin dalle 14.30,  ma Giovedì sera mia figlia ha cambiato tutti i piani quando mi ha informato di essere stata chiamata a cantare in un concerto di beneficenza a favore di Dynamo camp che si teneva proprio Sabato pomeriggio nelle stesse ore… Dopo una giornata di dubbi il genitore e l’attivista dentro di me erano giunti ad un compromesso: il genitore avrebbe assistito al concerto (e fatte le riprese video) fino all’esibizione della figlia, poi avrebbe lasciato spazio all’attivista che sarebbe andato alla conclusione della manifestazione contro gli inceneritori.

Così è stato e l’attivista è arrivato in Piazza della Repubblica alle 18.30, praticamente quasi alla fine della manifestazione, come si dice dalle mie parti  “…come arrivare in Chiesa all’ora di spegnere le candele”. Però era una di quelle occasioni in cui BISOGNAVA ESSERCI E IO, C’ERO, ritardatario ma orgogliosamente presente fra gli oltre diecimila che avevano sfilato e festeggiato gridando il NO a quei tumorifici chiamati termovalorizzatori. Per quello che ho visto io è stata una bella manifestazione, pacifica, allegra e con tanti bambini: insomma una manifestazione che fa sperare e allarga il cuore! Verso le 20.00 sono tornato a casa dopo aver comprato due fighissime borracce in acciao per finanziare l’attività delle mamme no inceneritore!
Vi metto un po’ di foto… logicamente tenete conto che un sacco di gente era già andata via… ma il clima si dovrebbe capire lo stesso. Appena posso riattiverò anche il canale youtube del blog perchè ho alcuni bei video musicali dei Gruppi Malasuerte e Bamboozled…

Settimana mondiale del glaucoma: in tutta Italia controlli gratuiti della vista.

Foto "Ojo" by Mauricio Olmos - flickr

Foto “Ojo” by Mauricio Olmos – flickr

Dal 6 al 12 Marzo 2016 si tiene la Settimana Mondiale del Glaucoma. L’Unione Italiana Ciechi e ipovedenti in collaborazione con Iapb Italia Onlus, la Fratellanza Militare e la Clinica Oculistica Universitaria di Careggi organizza a Firenze uno screening con Visite Gratuite che si terrà Mercoledì 9 Marzo 2016 dalle 10.00 alle 17.00 c/o un ambulatorio mobile allestito in Piazza Santa Maria Novella, a lato della Chiesa di fronte alla sede della Fratellanza Militare.

Per le analoghe iniziative nelle altre città italiane vi prego di consultare questa pagina del sito di Iapb Italia Onlus.

Il glaucoma è una malattia subdola che, se non diagnosticata e curata per tempo, può portare alla cecità. In Italia si stima che siano affette da questo male almeno un milione di persone. La metà di loro però non ne è a conoscenza, perché si tratta di una patologia che non presenta sintomi durante le sue fasi iniziali. Il più delle volte il glaucoma è associato a una pressione oculare troppo alta, che causa danni irreparabili al nervo ottico.

Miele della solidarietà per la 63° Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra.

Locandina tratta dal sito dell'AIFO

Locandina tratta dal sito dell’AIFO

Proprio nel post di ieri raccontavo che il blog era nato nel 2008 per promuovere delle iniziative di solidarietà. Riprendendo lo spirito delle origini… vi segnalo che domani, 31 Gennaio 2016 si terrà la 63° Giornata mondiale dei malati di lebbra organizzata dall’Associazione Italiana Amici di Raul Follereau con l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica e col sostegno dell’Associazione Italiana Allenatori di Calcio.

Domenica 31 gennaio 2016 migliaia di volontari offriranno nelle piazze italiane il “Miele della solidarietà”, il cui ricavato finanzierà i progetti sanitari promossi e gestiti da AIFO nel mondo. I vasetti del miele ed i sacchetti di iuta che li contengono provengono dal circuito del commercio equo e solidale. Con questa scelta l’AIFO intende confermare il suo impegno nella creazione di rapporti basati sulla giustizia e sulla solidarietà.

A questo link trovate il file Excel con l’elenco di tutte le piazze in Italia che ospitano i banchetti del Miele.

Dal 1981 la lebbra è facilmente curabile grazie ad un trattamento specifico standard, definito dall’Organizzazione Mondiale della sanità (OMS), chiamato polichemioterapia – PCT (associazione di tre farmaci). Dopo l’inizio del trattamento, la persona non è più contagiosa e di conseguenza non è necessario l’isolamento. Anche se dal 2000 ad oggi si è assistito ad un bel calo dei malati di lebbra, ogni anno vengono diagnosticati oltre 200.000 nuovi casi ma AIFO stima che ci siano altri 350.000 non identificati e non curati. I paesi in cui si concentra la lebbra sono soprattutto India, Brasile e Indonesia che da soli comprendono l’81% dei malati, seguiti da Bangladesh, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, Filippine, Madagascar, Myanmar, Nepal, Nigeria, Sri Lanka, Tanzania.

Maggiori informazioni qui e qui

Foto tratta dal sito dell'AIFO

Foto tratta dal sito dell’AIFO

AGGIORNAMENTO DELLE 13.00 DEL 30/01/2015

In provincia di Firenze l’unico luogo dove viene venduto il miele è la Parrocchia di San Luca a Scandicci. Stamani, al ritorno dalla mia consueta passeggiata in campagna di due ore, sono passato davanti alla Chiesa e ho notato che dentro c’era una gentile signora che stava per l’appunto preparando il banchetto del miele. Sono entrato, abbiamo fatto due chiacchiere e ho comprato il vasetto che potete vedere nella foto sottostante… Siccome sono goloso ho optato per il miele d’acacia 100% italiano con purea di mirtillo, prodotto da Baum. Quando sono arrivato a casa il vasetto ha avuto il suo bel successo: è stato apprezzato da tutti… tanto che mi hanno imposto di andare a comprarne almeno un altro. Si prevedono per i prossimi giorni …mal di gola, veri o finti…

Foto "Miele della Solidarietà Aifo" by Unpodimondo

Foto “Miele della Solidarietà Aifo” by Unpodimondo

Come perdere quei chiletti presi durante le Feste.

Foto "Panettone" by Veronica - Flickr

Foto “Panettone” by Veronica – Flickr

Anche voi avete messo su qualche chiletto durante le ultime Festività Natalizie? E magari vorreste perderlo subito, prima che arrivino i dolci di Carnevale e la Colomba di Pasqua? Se i chili non sono troppi a volte non serve una dieta drastica ma alcune accortezze di buon senso come quelle che potete leggere qui sotto e che sono tratte da un articolo scritto da Simonetta Salvini, Dietista, Collaboratore ISPO, S.C. di Epidemiologia Molecolare e Nutrizionale e pubblicato pubblicato nel 2010 sulla rivista “La nostra Salute” della LILT di Firenze.

Consigli per una dieta soft:

  • fare porzioni più piccole.
  • mangiare con calma, seduti a tavola e masticando a lungo.
  • tutti i giorni almeno due porzioni di verdure/ortaggi, cotte e/o crude.
  • la frutta fresca non deve mancare.
  • evitare fritti, bechamelle, intingoli e cibi pronti.
  • evitare pasta, pane e patate nello stesso pasto.
  • precedenza ai prodotti di origine vegetale.
  • dolci 1-2 volte alla settimana.
  • variare il più possibile gli alimenti.
  • vita attiva ed esercizio fisico, a seconda delle proprie possibilità.

tratto dall’articolo: “Buone feste anche a tavola” di Simonetta Salvini, pubblicato sul nr. 4/2010  della rivista “La nostra salute”

Se poi volete ulteriori informazioni, cliccate sul link, scaricate e leggete tutto l’articolo: c’è una bozza di dieta e un’ulteriore serie di consigli su quanto e cosa bere e sui frutti più interessanti da mangiare…

La stella di Natale è nociva.

Foto "Stella di Natale" by Maurizio - flickr

Foto “Stella di Natale” by Maurizio – flickr

Dopo quello di ieri sull’albero di Natale vi posto un altro articolo dedicato ad una delle piante più tipiche delle feste. Sapevate che le stelle di Natale possono essere pericolose? Ricordo che quando mia figlia era  piccola, per alcuni anni rinunciammo proprio alla Stella di Natale. Ecco un articolo pubblicato sul sito dell’Aduc.

“Stella di natale: puo’ essere nociva.” di Primo Mastrantoni.

La stella di Natale (Euforbia pulcherrima) puo’ essere nociva. Sembra incredibile ma e’ proprio cosi’ perche’ le foglie e il fusto della pianta, se lacerate, contengono sostanze ad azione nociva, sia per contatto che per ingestione. Il lattice, proveniente dalla lacerazione delle foglie o dal taglio del fusto, a contatto con l’epidermide puo’ provocare eritema, prurito, bruciore della congiuntiva e della mucosa orale e faringea; se ingerito da’ luogo a nausea, vomito, diarrea e perdita di coscienza. E’ proprio la colorazione rossa delle foglie a sollecitare l’attenzione dei bambini e costituire un pericolo: rompere le foglie e metterle in bocca e’ un tutt’uno che puo’ avere gravi conseguenze. Anche gli animali domestici possono essere attratti dalla Stella di Natale e mordere sia le foglie che il fusto, con relative conseguenze. L’Euphorbia pulcherrima ha avuto un notevole successo come pianta natalizia: il colore rosso delle foglie (esistono varieta’ rosa o bianche) da’ un tono di vivacita’, di allegria e di luminosita’ alle nostre case, ricorda climi piu’ caldi e vegetazioni lussureggianti (e’ originaria dell’America centrale), ha una combinazione di colori indovinata (rosso, verde e giallo). Insomma in casa ci sta proprio bene, meglio se posta in alto su un mobile per evitare spiacevoli incidenti.
D’altronde anche una comunissima pianta, molto diffusa nel nostro Paese, quale e’ l’oleandro, e’ nociva per ingestione.

tratto dall’articolo “Stella di natale: puo’ essere nociva.” di Primo Mastrantoni, pubblicato sul sito dell’Aduc.