Grazie fratelli e concittadini italiani!

Lascio le analisi sul risultato del referendum ai giornaloni e ai “soliti” commentatori televisivi. Quest’armata Brancaleone di Renzi e di tutti coloro che sono saliti sul suo carro, non si meritano nemmeno la pressione delle dita sulla tastiera del computer. Dita che invece schiacciano per dire e dirci grazie a vicenda per una giornata di resistenza che ha salvato la Costituzione e la democrazia! Grazie fratelli e concittadini italiani!

Ogni altro commento è superfluo… oggi si deve festeggiare! E allora musica!!!

 

…E da domani si ripartirà a lottare per lasciare un mondo migliore ai nostri figli!

Annunci

12 thoughts on “Grazie fratelli e concittadini italiani!

    • Nel mio caso è bene che facciano buon uso della mia sfiducia. Sfiducia in una riforma fatta male e in un governo arrogante e dilettante.

      Sono convinto che se la riforma l’avesse fatta una qualsiasi classe di una scuola materna… sarebbe venuta meglio e chissà, forse gli italiani l’avrebbero pure approvata!

      Liked by 1 persona

      • Ma la riforma non si fa, almeno credo, non so se ho capito bene 😦 Sono preoccupata per il “suo congelamento” che non gli venga una broncopolmonite o, peggio/meglio, che non gli cada la lingua 😉

        Mi piace

    • Ognuno avrà festeggiato come più gli è piaciuto! E’ stata una battaglia vinta… e ora, salvata la Costituzione, ognuno andrà per la sua strada.
      Mi ricorda tantissimi anni fa quando abitavo sull’Appennino tosco-romagnolo e fu fatta una battaglia per riaprire una ferrovia dismessa. Per riavere il treno tutti lottarono e manifestarono, indipendentemente dal partito di riferimento, dalla classe sociale e così via… Quando poi il treno tornò, ognuno lo usò per andare velocemente a Firenze a fare quello che voleva: chi per andare al lavoro o all’università, chi per andare in discoteca o a far shopping oppure a fare analisi mediche. Di sicuro qualcuno anche per andare a comprare o spacciare droga o fare altre cose poco lecite… però intanto il treno c’era per tutti!

      Mi piace

      • Sai ti reputo una persona sincera e altrettnto sinceramente ti confido che la mia paura nel votare SI è stata quella che un movimento come i 5* o la lega (o insieme) potessero un domani instaurare una dittatura, per il resto penso sia stata una sconfitta per la semplificazione legislativa: chi detiene il potere adotta altri metodi per orientare le scelte dell’elettorato, non certo quello di un referendum (per di più cumulativo).

        Liked by 1 persona

        • Credo ormai sia inutile ridiscutere sul referendum passato… La conseguenza è stata, almeno per me, abbastanza imprevedibile: oggi abbiamo lo stesso governo di prima con a capo il CONTE Paolo Gentiloni Silveri (…Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare).
          Sinceramente, dovendo scegliere un nobile per il governo dell’Italia, se non fosse morto, avrei preferito il Conte Raffaello Mascetti… che più assomiglia alla situazione italiana attuale!

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...