Se 14 milioni di italiani fossero coerenti…

Foto "Old gas station" by Carsten aus Bonn - flickr

Foto “Old gas station” by Carsten aus Bonn – flickr

Purtroppo il referendum sulle trivelle non ha raggiunto il quorum e quindi non è valido. Lascio ai Tg, ai giornaloni e ai vari politici tutte le analisi sul caso. Faccio però una piccola osservazione: circa 14.000.000 di italiani hanno votato “SI”, dicendo che non vogliono le trivelle nei nostri mari. Se tutte queste persone, coerentemente col loro voto, cominciassero a lasciare l’auto nel garage e a muoversi a piedi, con le bici o con i mezzi pubblici, anche solo uno o due giorni a settimana e se magari in inverno abbassassero la temperatura del riscaldamento di solo 1 grado, forse le trivelle chiuderebbero da sole per scarsa convenienza economica.

Diamoci da fare! 14.000.000 siamo in tanti! Sarebbe una rivoluzione!

36 thoughts on “Se 14 milioni di italiani fossero coerenti…

    • L’anno scorso quando sono stato in Slovenia, all’ultimo distributore prima di rientrare in Italia, ho fatto il pieno di benzina nonostante avessi anche metà serbatoio di metano… (di solito andiamo a metano e la benzina ci serve per i primi km, prima che entri in funzione il metano).

      Liked by 1 persona

  1. Hai ragione, e noi già doverse cose in proposito le facciamo…..ma non vuol dire perchè di quello che estraggono solo una minima parte viene destinata al nostro fabbisogno, quindi per dirla chiara…..sai quanto gliene frega!!!!
    Buon inizio settimana!

    Liked by 1 persona

    • Le multinazionali il petrolio lo devono vendere a noi e se noi tutti cominciassimo a non fare il pieno e il petrolio gli resterebbe invenduto vedrai che gliene fregherebbe tutto insieme…
      Non è vino, mica se lo possono bere loro se non lo vendono a noi…

      Mi piace

  2. La vera sfida infatti non è consumare uguale ma in modo diverso, ma consumare meno… e non solo nell’energia! Tanti però vogliono la botte piena e la moglie ubriaca, ma questo non è possibile… ieri sera ho visto un pezzetto di Report sul risparmio energetico nelle abitazioni… ci sarebbe tantissimo da fare e da lavorare, in momenti di crisi dell’edilizia specialmente! Io l’anno scorso solo mettendo i termostati ai caloriferi (abito in condominio) ho risparmiato META’ di quanto pagavo prima.. ed ho ripagato la spesa già al primo anno! E pensa che non volevo farlo…

    Liked by 1 persona

    • Ma infatti io sono per consumare molto meno e quel meno consumarlo meglio.

      Purtroppo sulle abitazioni sono incazzatissimo… Ho amici che lavorano nella bioedilizia e nel risparmio energetico e potrei fare un sacco di cose nell’edificio dove abito… solo che il mio “condominio” è sempre contrario e mi bocciano tutte le idee… E pensa che il “condominio” non è nemmeno un condominio vero perchè è composto da sole 3 famiglie!!!!

      Liked by 1 persona

  3. Pingback: La prima volta va male a tutti | Suprasaturalanx

  4. Non bastava un commento, ho avuto bisogno di un articolo, per scrivere come la pensavo🙂.

    P.S.: secondo me la tua proposta, per quanto condivisibile, maschera il problema. Come se fossero i consumatori, e non il governo, a dover riconoscere che dodici miglia sono TROPPO POCHE, per correre il rischio.

    Liked by 1 persona

  5. Io ieri ho votato, perché ciò che ha detto Renzi non mi è piaciuto. Un presidente che consiglia l’astensione è un comportamento pericoloso per la democrazia. Ho votato si, e sono una che d’inverno non usa i termosifoni ese potesse userebbe la bicicletta. U
    Ultimamente devo usare la macchina, accompagnando mamma a destra e a manca non se la sente di andare a piedi, e sono costretta ad usare il mezzo. Ma appena posso, appena ho l’occasione uso il TS, e credimi che lo faccio più di una volta a settimana!

    Liked by 1 persona

    • Io sono andato a votare e sarei andato comunque. Sentire Renzi e Napolitano dire che bisognava astenersi mi ha fatto venire ancor di più la voglia di andarci.
      Per il resto è logico che ci sono delle situazioni in cui tutti dobbiamo usare la macchina. L’importante è fare dei piccoli passi quando ci è possibile farli ed è consolante sapere che nello stesso momento anche tante altre persone fanno i loro piccoli passi… Insomma si fa quel che si può ed è bello sapere che non si è da soli a fare gli stessi passi!

      Liked by 1 persona

      • Ti confido che quando andavo all’università dovevo prendere per forza la macchina. Dista 5 km da casa, ma la strada è pericolosa per farla a piedi o in bici. Cosa facevo? L’aula delle lezioni era la più distante e appena entravo nella cittadella universitaria lasciavo l’auto ai primi parcheggi. Proseguivo poi a piedi fino all’aula designata, che a volte distava un chilometro e mezzo, altre volte anche tre, e fare quella strada anche quattro volte al giorno (quindi tipo 12 chilometri) mi aiutava a rilassare il cervello e a mantenermi in forma. Tutto questo in barba a tutti coloro che usavano parcheggiare l’auto davanti l’ingresso delle aule e spesso rimanevano fregati, poichè si sa, chi prima arriva, meglio alloggia!

        Liked by 1 persona

        • E poi di solito chi cerca il posto davanti alle aule spesso non lo trova e quindi gira a vuoto fino a tornare ai primi parcheggi… Ha perso un sacco di tempo e si deve fare la stessa tua strada, di corsa e in ritardo…. O almeno così succede qui con i colleghi che cercano un posto auto sotto all’ufficio. Io che vado a lavorare a piedi ci metto lo stesso tempo di quando andavo in auto (perchè portavo la figlia a scuola): cercare il parcheggio annulla i 10-15 minuti di vantaggio di arrivare prima con l’auto…

          Liked by 1 persona

  6. Ho votato “Si” coerentemente perchè vado a piedi o con i mezzi pubblici e in quanto a riscaldamento in pieno inverno lo faccio andare 4 ore al giorno (sotto i 17° proprio non resisto): meglio un maglione in più che surriscaldare casa.
    Io mi sento a posto con me stessa e faccio sonno tranquilli… cosa che non auguro a Renzi e a chi ha deciso di dargli ascolto… e si, lo ammetto, sono cattiva ma spero proprio che passino lunghe notti insonni.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...