M’illumino di meno 2016… cosa farete?

Domani 19 Febbraio 2016 torna “M’illumino di meno”, l’iniziativa della trasmissione di Radio2 Caterpillar a favore del risparmio energetico. In dodici anni questa iniziativa è diventata una bella festa in cui cittadini, enti, aziende e istituzioni fanno a gara  per risparmiare l’energia elettrica e fare in modo  che le buone abitudini di un giorno diventino le abitudini di tutti i giorni!

Voi cosa farete per dare il vostro contributo a “M’illumino di meno“? Io avevo pensato di andare a piedi al lavoro ma poi mi sono ricordato che a piedi al lavoro ci vado tutti i giorni da almeno 10 anni… Allora mi sono detto che non vale… Così, se non pioverà, nel pomeriggio di domani andrò a fare una bella passeggiata a piedi di due ore… Due ore lontano da casa, camminando nella natura, sono sempre due ore lontano da pc, tv, radio, riscaldamento, lampadari e lampadine che resteranno spenti… E dopo? Dopo cercherò di concentrare tutte le attività della famiglia in una stanza sola…, lascerò spento il pc e magari accenderemo anche qualche candelina al posto delle lampadine… Buona festa risparmiosa!

Vi lascio col decalogo di M’illumino di meno…. (che trovate anche qui)

  1. Spegnere le luci quando non servono
  2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
  3. Sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
  4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
  5. Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
  6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
  7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
  8. Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
  9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
  10. Utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.
Annunci

28 thoughts on “M’illumino di meno 2016… cosa farete?

      • sai a me non mi piace essere costretta.. di fare cose .. se poi tutta la notte sia centrocommercialli hanno illuminati con le scritture i loro negozi… le luci per le strade … questo per me e sprecco … dovrebbano accendersi solo se c’è muovimento …
        io per esempio amo tanti fonti di luce in casa.. sono tutti lampadine a 8 watt luce calda percio hanno un consumo di 4 watt .. lavo solo due lavarrici a settimana nei orari notturni per risparmiare.. e prossimamente ci facciia,o anche i panelli sollari … cosi posso fare quello che voglio… 😀

        Liked by 1 persona

  1. Anch’io domani andrò a camminare! Non vedo l’ora, io però sono meno brava di te, mi sono organizzata per recuperare tutte le ore di straordinario fatte in settimana. Ma al mio rientro farò comunque attenzione ad usare meno luci possibili. Mi metterò a leggere un bel libro cosi userò il minimo indispensabile.

    Liked by 1 persona

    • Anch’io al mio rientro cercherò di usare meno luci possibili e di concentrare le attività di tutta la famiglia in una sola stanza… L’idea di qualcosa da leggere è perfetta: si può fare ovunque e non si disturbano gli altri familiari…

      Mi piace

  2. Domani sera scenderò in piazza con la mia squadra di croce rossa armati di candele, quando si spegneranno tutte le luci le accenderemo e daremo vita ad un flash mob, seguirà poi pizzata tutti insieme a lume di candela 🙂
    Già da oggi lavoriamo ai preparativi con tempere e pennelli per preparare gli striscioni!

    Liked by 1 persona

  3. Pingback: M’illumino di meno 2016… cosa farete? – Meet The Artists – Art Box

  4. accendo tutte le luci e le lascio accese tutto il giorno !!!! + forno, lavatrice e lavastoviglie. IO RISPARMIO E I MALEDETTI ACQUISTANO L’AEREO PIU’ COSTOSO AL MONDO ? IO RISPARMIO E I MALEDETTI GIRANO CON 27 OMETTI DI SCORTA ? IO RISPARMIO E I MALEDETTI REGALANO CASE AGLI ZINGARI ? ‘OVVIA… carnevale è finito…..

    Mi piace

    • Durante un incendio nella foresta, mentre tutti gli animali fuggivano, un Colibrì volava in senso contrario con una goccia d’acqua nel becco. “Cosa credi di fare?” gli chiese il Leone. “Vado a spegnere l’incendio” rispose il volatile. “Con una goccia d’acqua??” disse il Leone con un ghigno di irrisione. Ed il Colibrì, proseguendo il volo, rispose: “Io faccio la mia parte”.

      Io e le altre persone che hanno lasciato i commenti precedenti, faremo la nostra parte. Lei faccia quello che vuole. Quello che mi dispiace è l’astio e la maleducazione che mette nei suoi commenti infarciti di maiuscole (in rete le maiuscole sono come urlare). Mi creda, tutto questo suo stress non risolve nessun problema e fa male soprattutto alla sua salute! Si rilassi! Se vuole le potrei consigliare delle ottime tecniche di meditazione e rilassamento. Ma anche una vecchia e cara tazza di camomilla biologica mi creda… può far miracoli! Buon fine settimana!

      Mi piace

        • Preferisco centomila volte di più le persone rilassate e consapevoli (consapevolezza nel senso delle filosofie orientali) che con piccoli gesti quotidiani, in silenzio e con ottimismo, migliorano il mondo un mattoncino alla volta, rispetto a soliti pessimisti, rancorosi e pieni di bile che ce l’hanno col mondo intero e sono una lagna continua….
          Se lasceremo un mondo un po’ migliore ai nostri figli sarà grazie ai piccoli gesti fatti da tanti illusi piuttosto che dalle invettive di chi non sa altro che spargere odio…

          Mi piace

  5. 1) non uso i termosifoni se non in casi strettamente necessari. Dove vivo io la temperatura è mite e difficilmente si toccano temperature gelide. Solo di sera adatto una stufetta che accendo ad un solo elemento. Ogni tanto accendo la stufa nel pomeriggio.
    2) non amo lavare faccia, denti e bidet con l’acqua calda. La uso per la doccia e i piedi. Acqua fresca al mattino è meglio di un caffè espresso.
    3) non faccio il bagno, o per lo meno evitò di sprecare l’acqua per fare il bagno. Preferisco la doccia e, per mantenere la temperatura del corpo al caldo riempio la vasca con l’acqua che uso per lavarmi. Non fa schifo la cosa se ci rendiamo conto che facciano doccie tutti i giorni e i nostri corpi sono più che disinfettati.
    4) purtroppo devo usare la macchina perché mia madre non riesce a camminare bene. Fino all’anno addietro facevo tutto a piedi.
    5) se la SERA fa freddo uso la canotta di lana al posto delle termocoperte.
    6) uso PC e tablet per un massimo di 3 ore al giorno
    7) in bagno ho due luci, la grande e quella dello specchio. Quest’ultima è molto corte ma meno potente della prima e la preferisco quando non devo necessariamente accendere quella grande.
    8) quando guardo la TV non sto con la luce accesa. La spengo appena posso.
    9) non Tengo inserite neanche le prese nella corrente di carica batteria e di PC. Possono creare corto circuiti e le staccò.
    10) spesso, quando la SERA capita che il water è sporco ma tutti dormono e tirare lo sciacquone può svegliare le persone, mentre lavo le mani riempio con l’acqua una bacinella che svuoto nel WC cercando di eliminare gli odori.
    Devo fare altro?

    Liked by 1 persona

    • Grazie mille per i tuoi preziosissimi consigli!

      Che bellezza vivere in un clima mite dove non servono i termosifoni!!! Ricordo dalle elementari che la maestra ci raccontava che in Sicilia le case non hanno il riscaldamento e che una volta (negli anni ’60), una sua collega siciliana arrivò ad insegnare in Toscana d’inverno ma non aveva mai avuto un cappotto perchè giù non serviva. Le altre maestre fecero una colletta per comprarglielo… I ricordi più curiosi della geografia delle elementari sono appunto le case in Sicilia senza termosifoni, i mandorli in fiore quando da noi è freddissimo e la Bora di Trieste… Ai miei occhi di bambino sembravano cose impossibili…

      p.s. Anche da noi quest’anno il clima è mite… Però stamani sono andato a correre alle 8.30 e comunque c’erano intorno a 5°

      Liked by 1 persona

  6. Io a “m’illumino di meno” non ho mai partecipato. Negli anni scorsi li sentivo alla radio mentre ero a lavoro e mentre loro cominciavano a spegnere perché era buio, mi spegnevo anch’io, perchè a quell’ora ero ancora al lavoro. Tutto il resto dell’anno, però, spengo tutte le cose che non servono e non lascio mai le luci accese dove non servono. Ho le ciabatte vicino a tutti i dispositivi e quando li spengo tolgo anche la corrente. Servirà a poco, ma ho imparato da mia nonna che a dire la verità era un po’ tirchia.
    Il mese scorso è stata ospite a casa mia la nipote di mia moglie che ha vent’anni. Non spegne una luce neanche se le punti una pistola alla tempia. É una cosa pazzesca. Non sa cosa sia il risparmio, neanche con il cibo. A quello poi ci tengo particolarmente. Non sopporto quelli che buttano gli avanzi, a meno che non sia andato a male. Quelli che poi buttano il cibo solo perchè ha raggiunto la data di scadenza, senza vedere se è ancora buono, li butterei insieme al cibo.
    🙂

    Liked by 1 persona

    • Condivido al 100% il tuo commento… E’ logico che “M’illumino di meno” è un’iniziativa che se non viene perseguita tutto l’anno non ha senso. Credo che serva proprio per ricordare a tutti di essere risparmiosi tutto l’anno. Sui ragazzi lasciamo perdere, credo che siano tutti uguali e che certe consapevolezze le acquisiscano con l’età… Anche mia figlia è come tua nipote nonostante che in casa anche noi abbiamo le ciabatte elettriche, facciamo la differenziata e non sprechiamo il cibo… Imparerà quando dovrà pagare le bollette di tasca sua…

      Liked by 1 persona

      • Alla fine possiamo fare quello che vogliamo, ma sono altri quello che decidono certe cose. Il consumismo e lo spreco di risorse sono delle scelte politico-economiche. Rispetto a una volta, si risparmia sul lavoro, ma non sulle materie prime e le fonti energetiche. Il lavoratore deve rendere al massimo e non sprecare neanche il tempo per andare in bagno, le merci devono durare poco per aumentare la produzione. Esiste apposta la cosiddetta “obsolescenza programmata”. Prodotti fatti con materiali più scadenti, apparecchiature elettroniche che si guastano appena scade la garanzia, insostituibilità dei pezzi di ricambio o perché non si trovano o perché costano più dell’intero prodotto nuovo.
        Non è mica un caso che una volta esistevano le bottiglie “vuoto a rendere” e a un certo punto le hanno sostituite.

        Liked by 1 persona

        • Però come singoli possiamo cercare di ribellarci con piccoli gesti che possono sembrare insignificanti ma che sono un granello di sabbia infilato tra gli ingranaggi di questo sistema. Se io oggi metto un granello, tu un altro e così via… magari nel lungo tempo cambia qualcosa.

          Se invece della macchina vai in bici o a piedi metti un granello. Se il telefonino lo cambi ogni 5 anni invece di ogni 6 mesi ne metti un altro. Se compri le verdure biologiche nei mercati di genuino clandestino invece che all’Esselunga ne metti un altro ancora…

          Liked by 1 persona

          • Io il telefono lo cambierei anche dopo 10 anni, ma non è possibile. Non so se la Nokia è fallita perché i telefonini duravano più degli altri. Io per esempio i pc li sfruttavo fino alla morte, magari installando qualche distribuzione linux più leggera. Il problema che per la professione poi devi usare determinati software di alcune case. E crescono a dismisura. Certo che se compri un supercomputer, solo per andare su facebook e fare la spesa online, e lo sostituisci ogni anno sei un superidiota. Comunque ci siamo capiti.

            Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...