La stella di Natale è nociva.

Foto "Stella di Natale" by Maurizio - flickr

Foto “Stella di Natale” by Maurizio – flickr

Dopo quello di ieri sull’albero di Natale vi posto un altro articolo dedicato ad una delle piante più tipiche delle feste. Sapevate che le stelle di Natale possono essere pericolose? Ricordo che quando mia figlia era  piccola, per alcuni anni rinunciammo proprio alla Stella di Natale. Ecco un articolo pubblicato sul sito dell’Aduc.

“Stella di natale: puo’ essere nociva.” di Primo Mastrantoni.

La stella di Natale (Euforbia pulcherrima) puo’ essere nociva. Sembra incredibile ma e’ proprio cosi’ perche’ le foglie e il fusto della pianta, se lacerate, contengono sostanze ad azione nociva, sia per contatto che per ingestione. Il lattice, proveniente dalla lacerazione delle foglie o dal taglio del fusto, a contatto con l’epidermide puo’ provocare eritema, prurito, bruciore della congiuntiva e della mucosa orale e faringea; se ingerito da’ luogo a nausea, vomito, diarrea e perdita di coscienza. E’ proprio la colorazione rossa delle foglie a sollecitare l’attenzione dei bambini e costituire un pericolo: rompere le foglie e metterle in bocca e’ un tutt’uno che puo’ avere gravi conseguenze. Anche gli animali domestici possono essere attratti dalla Stella di Natale e mordere sia le foglie che il fusto, con relative conseguenze. L’Euphorbia pulcherrima ha avuto un notevole successo come pianta natalizia: il colore rosso delle foglie (esistono varieta’ rosa o bianche) da’ un tono di vivacita’, di allegria e di luminosita’ alle nostre case, ricorda climi piu’ caldi e vegetazioni lussureggianti (e’ originaria dell’America centrale), ha una combinazione di colori indovinata (rosso, verde e giallo). Insomma in casa ci sta proprio bene, meglio se posta in alto su un mobile per evitare spiacevoli incidenti.
D’altronde anche una comunissima pianta, molto diffusa nel nostro Paese, quale e’ l’oleandro, e’ nociva per ingestione.

tratto dall’articolo “Stella di natale: puo’ essere nociva.” di Primo Mastrantoni, pubblicato sul sito dell’Aduc.

28 thoughts on “La stella di Natale è nociva.

  1. E una piante bella e pericolosa entrambe… ma noi non abbiamo bambini e Tatanka non mangia piante e sopratutto questa evita… forse gli animali hanno il sesto senso😉 questo anno ho visto una stella di natale in bianco e rosso spezzato tippo cosi http://www.zuhause-erleben.de/ezimagecatalogue/catalogue/variations/397-200×200.jpg lo voglio compralo per il salotto… in cucina lo ho sempre in rosso tradizionale… buoma giornata cara Marco ♥

    Liked by 1 persona

  2. Ricordo che da bambino, nell’orto del vicino c’era una pianta alta almeno tre metri, quel liquido bianco che usciva staccando le foglie sollecitava la fantasia, una vera fortuna non esserene riuscito a raccoglierne che qualche goccia appiccicaticcia che mi faceva correre a lavare le mani.

    Liked by 1 persona

  3. Ce ne sono tante di piante nocive che teniamo in casa o in giardino e nessuno ci informa: l’oleandro, per esempio, le foglie sono adirittura mortali, la sansevieria ecc. Dico soltanto che, in questo caso il web è utile perchè si può consultare e scoprire quali painte NON tenere in casa o in giardino quando si hanno bambini e/o animali. Ciao Marco, buon fine settimana❤

    Liked by 2 people

  4. Il lattice delle euphorbiacee può provocare i sintomi che descrivi, ma non è colpa loro. Con i bambini bisogna stare attenti con molte cose. Mentre legggevo pensavo all’oleandro e tu giustamente lo hai menzionato. Quest’estate ero in vacanza e c’erano degli oleandri in una piazzetta. Le foglie non erano a portata di bambino. Dopo poco, ero seduto su delle panchine e ho visto, in un passeggino, un bambino con una foglia di oleandro in mano e cercava di mettersela in bocca. Ho subito cercato di dirlo ai genitori, francesi, che è tossico. Non riuscivo a farmi capire, poi ci sono riuscito a gesti e subito gliel’honno tolta è buttata via.. In pratica erano stati loro a staccarla dalla pianta e a dargliela per giocare.
    Come vedi l’ignoranza fa più danni delle piante. É giusto mettere in guardia sulla pericolosità di alcune piante. Riguardo alla stella di Natale credo che sono più le piante morte per colpa dell’uomo che gli uomini morti per colpa della pianta (probabilmente nessuno).

    Liked by 1 persona

  5. Hai fatto benissimo a condividere questa informazione, che spesso non si conosce. Non solo nociva per gli umani ma – e forse ancora di più – per gli animali. Quindi, se si hanno cani, gatti, conigli ecc in casa, è d’obbligo rinunciare alla stella. Per lo meno a quella vera. Di plastica e stoffa fa meno danni.😉

    Liked by 1 persona

  6. Sai che i miei gatti se la mangiano? Ogni anno. Ho 3 gatti. Pare che la apprezzino parecchio. Non hanno mai avuto mezzo problema. La prima volta, spaventati, li abbiamo portati dal veterinario, ma lui stesso ci disse che la stella di natale originaria è pericolosissima, ma quelle che entrano in casa, a detta sua, sono state talmente manipolate per ottenere la giusta colorazione, la giusta grandezza, e via dicendo, che nei vari innesti hanno perso la tossicità. Comunque vada io alle bambine non la faccio proprio toccare.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...