La Toscana che nutre il pianeta.

Locandina

Locandina “La Toscana che nutre il pianeta” dal sito del Movimento Shalom.

Personalmente non ho nessuna stima di Expo 2015 e non credo che la “Carta di Milano”, documento per l’ONU che nascerà alla fine dell’Expo, risolverà il problema della fame nel mondo. Basta guardare la lista degli sponsor (tutte multinazionali da McDonald’s alla Coca Cola) per capire che sarà  la solita kermesse dei ricchi, dove gli interessi dei poveri resteranno molto sullo sfondo e andranno ricercati col binocolo.

Però ammiro la buona volontà di tutte quelle associazioni che, nonostante tutto e (a mio modesto avviso) con una certa “ingenuità”, cercheranno di portare all’EXPO delle voci e delle esperienze diverse, fuori dal coro. Con questo spirito, e col desiderio di essere smentito dai fatti,  vi presento l’iniziativa della Regione Toscana e di alcune associazioni di volontariato che si terrà domani a Firenze. Ci sarei andato molto volentieri ma purtroppo non potrò partecipare per impegni di lavoro non rimandabili. Mi auguro che nei prossimi giorni venga messo del materiale in rete…

La Toscana che nutre il pianeta. Il civismo Toscano verso Expo.

L’Associazione Il Mondo che Vorrei, il Movimento Shalom ONLUS e l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Toscana organizzano una giornata per riflettere sul tema dell’alimentazione e dell’agricoltura nei paesi in via di sviluppo e sul ruolo degli attori pubblici e privati toscani nel settore della lotta contro la fame in vista dell’Expo 2015.

La conferenza si terrà martedì 31 marzo a Firenze presso la prestigiosa location del Circolo del Teatro del Sale  in Via de’ Macci, 111r e vede l’intervento dei principali attori istituzionali nel campo della cooperazione e delle principali associazioni che lavorano in questo settore.

Ecco il programma della giornata:

ore 9,30: inizio della sessione mattutina -Registrazione dei partecipanti

  • Saluto ai partecipanti – Sara Funaro, assessore del Comune di Firenze
  • Presentazione e moderazione – Paolo Pardini, caporedattore di Rai 3 Toscana
  • La Cooperazione Toscana nel mondo – Massimo Toschi, consigliere del Presidente della Regione Toscana
  • La Chiesa toscana al servizio della giustizia e della pace – S.E. Mons. Giovanni Santucci, delegato Conferenza Episcopale Toscana
  • Acqua e sviluppo dei popoli – Mauro Perini, presidente di Water Right Foundation
  • Consapevolezza e responsabilità – Fabio Picchi, Teatro del Sale

Coffee break

  • Gli sviluppi dell’agricoltura in Colombia – Gianni Lusena, Console della Colombia
  • Il Tuscan Food Quality Center per EXPO e oltre – Massimo Vincenzini, presidente di Tuscan Quality Food Center
  • La terra, una madre che nutre – Mons. Andrea Pio Cristiani, fondatore del Movimento Shalom ONLUS
  • Conclusione dei lavori – Gianni Salvadori, assessore all’Agricoltura della Regione Toscana

Pausa pranzo

ore 14,30: inizio della sessione pomeridiana

Le Associazioni in opera

  • Cercare l’acqua nei paesi del terzo mondo – Filippo d’Oriano, Acquifera Onlus
  • Lo sviluppo agricolo nel comune di Nagbingou, Burkina Faso – Silvano Orlandi, Cesvium
  • Cibo per tutti. E’ compito nostro. L’impegno Caritas per il cibo come diritto esigibile – Donatella Turri, Caritas Lucca
  • Lavoro e dignità dell’uomo – Claudio Vanni, Fondazione Il Cuore di scioglie
  • Emancipazione delle donne, sviluppo agricolo e sicurezza alimentare in un distretto montano del Nepal – Paola Ciardi, Fondazione Un raggio di Luce
  • Dalla Toscana alle Filippine: approccio comunitario e diritto al cibo per ricostruire l’esistenza dei sopravvissuti al tifone Haiyan – Carla Cocilova, Arci Toscana
  • Progetto Agata Smeralda: prima di tutto la vita e la dignità umana – Mauro Barsi, Progetto Agata Smeralda
  • Prima di tutto l’acqua – Nicola Perilli, Progetto Strutturante Regione Toscana
  • Povertà e legalità – Mamadou Sall, Associazione dei Senegalesi di Firenze
  • L’impegno della Fondazione in Medio Oriente – Andrea Verdi, Fondazione Giovanni Paolo II
  • Interventi liberi e dibattito
  • ore 17,00: Conclusioni – Riccardo Migliori – Presidente di Isiamed.

Dato il numero limitato dei posti a disposizione nel Teatro del Sale, è necessario richiedere il pass di accesso. Maggori informazioni via mail a ilmondochevorrei.fucecchio@gmail.com o ufficiostampa@movimento-shalom.org oppure per telefono allo 0571/400462.

tratto dal sito del Movimento Shalom.

Annunci

9 thoughts on “La Toscana che nutre il pianeta.

  1. Mi duole dirlo, ma questo genere di iniziative mi sa tanto (troppo) di greenwashing: nel momento in cui si sa che a nulla servirà il proprio impegno (proprio perché, come dici tu, l’Esposizione Universale è una vetrina pensata da multinazionali per multinazionali), che senso ha partecipare ad iniziative che hanno il solo scopo di farla apparire per quello che non è?

    Liked by 1 persona

    • Alcune di queste realtà le conosco personalmente (Movimento Shalom, Agata Smeralda, Arci Toscana etc…) e posso confermare che fanno lavori egregi nel sud del mondo. Se l’iniziativa di oggi fosse stata l’incontro e lo scambio di esperienze di tante associazioni che lavorano nel sud del mondo sarebbe stata perfetta!
      Non capisco invece la necessità di mescolarsi con Expo. C’è il rischio concreto che Expo “metta il cappello” su queste associazioni e le usi come paravento per interessi che di solidale non hanno niente.

      Mi piace

  2. Pingback: Una Apple biologica in prima serata | i discutibili

  3. Caro Assessore Gianni Salvadori,

    la crescita di una popolazione vivente non puo’ essere sostenuta a causa della diminuzione della massa di beni materiali disponibili, provocata dalla sistematica sottrazione delle risorse naturali dall’ambiente, e alla conseguente crescita della massa di rifiuti tossici immessi continuamente nell’ambiente.
    Per riflettere coscientemente su tale ti rammento di partecipare alla conferenza del 29 /30 Aprile su Agricoltura circolare.
    vedi in >: http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=195147

    Un caro saluto Paolo Manzelli 28 APRILE 2015

    —————————————————————————
    (BOZZA )- Lettera alla Presidenza della Regione Toscana

    La transizione verso un’economia circolare è al centro dell’agenda per l’efficienza delle risorse stabilita nell’ambito della strategia Europa 2020 sulla crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.
    Per favorire lo sviluppo della “Economia circolare applicata all’impresa agricola” EGOCREANET ONG, con sede presso l’Incubatore Universitario Fiorentino, è impegnata nella promozione e realizzazione di una sfida vitale per la economia finalizzata a preservare il valore aggiunto dei prodotti il più a lungo possibile ed eliminare sistematicamente i rifiuti dall’insieme dei processi produttivi.
    Il passaggio a una economia circolare richiede profondi cambiamenti, nell’integrazione tra sistema di mercato e sistema produttivo agricolo e nella modifica culturale della società del consumismo sfrenato a cui abbiamo assistito fino ad oggi. Non è possibile proseguire con i modelli attuali d’impiego intensivo delle risorse mondiali che esercitano pressioni sul nostro pianeta e minaccia la sicurezza di approvvigionamento.
    La Comunicazione del 2 luglio 2014 della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni “Verso un’economia circolare: programma per un’Europa a zero rifiuti” COM(2014) 398 final elenca le azioni che la Commissione Europea intende mettere in atto nel settore dei rifiuti per istituire un quadro strategico di democrazia culturale partecipata favorevole all’attuazione dell’economia circolare.
    Inoltre, nel programma della Commissione luglio 2014 intitolato “Verso un’economia circolare”:(COM (2014) 398 del 25.9.2014) si sottolinea che: “Per passare ad un’economia più circolare occorre apportare cambiamenti nell’insieme delle catene di valore, dalla progettazione dei prodotti ai modelli di mercato e di impresa, dai metodi di trasformazione dei rifiuti in risorse alle modalità di consumo: ciò implica un vero e proprio cambiamento sistemico e un forte impulso innovativo, non solo sul piano della tecnologia, ma anche dell’organizzazione, della società, dei metodi di finanziamento e delle politiche”.
    Pertanto facendo seguito all’organizzazione (condivisa tra EGOCREANET e numerosi collaboratori) della
    Conferenza su la Economia Circolare in Agricoltura (*) si è aggregato un network di Ricerca ed Impresa per tramite il quale (vedi elenco allegato) fortemente interessato a sviluppare soluzioni, tecnologie e metodologie per implementare una “Agricoltura Circolare” sostenibile. In particolare si tratta di iniziative di ricerca, sviluppo e innovazione per le quali è utile e necessario poter accedere a contributi da numerosi bandi di finanziamento Europeo Horizon 2016 -2020, partecipando ad alcune “call “ specifiche alle problematiche inerenti alla Economia Circolare e il miglioramento dell’ ambiente e della salute, nella prospettiva di azzerare il rilascio di rifiuti e di riutilizzare piu’ volte riciclandole le risorse naturali e primarie.
    Visto però l’elevato significato che assume tale tematica di innovazione dello sviluppo per la Toscana come potenziale benefico impatto sull’agricoltura, l’occupazione, il paesaggio e la qualità della vita, si richiede e si suggerisce alla Presidenza della Regione Toscana di favorire l’adozione di politiche specifiche volte a promuovere la transizione verso un’agricoltura più circolare. In tale contesto si propone di lanciare un bando Regionale che sia di incentivo alla partecipazione al coordinamento dei Bandi Horizon, relativamente alla progettazione e programmazione di tematiche sulla Strategia di Transizione Agricola da un’economia lineare ad una circolare, al fine di incentivare e valorizzare la qualità e la sostenibilità del cibo e dell’ambiente e nel contempo favorire crescita e occupazione in Toscana.
    (*) – (vedi in : http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=195147)
    Cordiali saluti

    Firenze, 29.04.2015
    Il Presidente
    Paolo Manzelli

    PAOLO MANZELLI
    Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence
    EGOCREANET- VALIDATED EUROPEAN -PIC = 959882416
    c/o BUSINESS INCUBATOR ,
    POLO SCIENTIFICO UNIVERSITA’ di FIRENZE
    50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze-
    Via Madonna dl Piano ,06
    -room: d.132: Phone: +39/055-4574662 Fax: +39/055 2756219
    Mobile: +39/335-6760004; SKIPE “manzelli3”
    posta certificata :
    E-mail.1: EGOCREANET2012@gmail.com
    E-mail.2 : pmanzelli.lre@gmail.com
    http://http://www.caosmanagement.it/
    http://www.edscuola.it/lre.html
    http://dabpensiero.wordpress.com/
    http://www.egocrea.net/
    http://www.ticonzero.name/1/scienza_e_arte_di_paolo_manzelli_6597996.html
    http://gsjournal.net/Science-Journals-Papers/Author/742/paolo,%20manzelli
    http://squa62.wix.com/future-life-net
    Nutra-Scienza: http://www.facebook.com/groups/195771803846822/
    quARte: https://www.facebook.com/groups/431161846963599/
    Nutra-Africa : https://www.facebook.com/groups/483765628411000/
    Nutra-Tuscany: https://www.facebook.com/groups/EGOCREANET/
    https://www.facebook.com/groups/777824802310650/?ref=bookmarks

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...