Ho fatto il brodo (alla faccia del dado, del cuore di brodo e del liofilizzato)…

Premessa.

Rispetto a quelli dei giorni passati, questo post è decisamente frivolo e anche leggermente provocatorio, quindi scusatemi e non prendetevela. So già in anticipo che mi farò dei nemici fra i foodblogger e non solo…

Foto

Foto “Brodo di pollo / Stock” by unpodimondo – flickr

Oggi ho fatto il brodo, che come insegna Günther, è la cosa più facile del mondo: si prende un pentolone d’acqua, ci si mette un sedano, una cipolla, una o due carote, del prezzemolo e si fa bollire per un’oretta (o anche meno). Se si vuole farlo di carne ci si aggiunge una coscia di pollo senza pelle, così che non venga grasso, oppure un pezzo di lesso, anche piccolo, …mica ci dobbiamo mettere un quarto di manzo. Se invece si  vuole farlo di pesce si buttano nel pentolone qualche testa e un po’ di lische et voilà… il gioco è fatto. Ora non resta che accendere il fuoco e mentre lui bolle si può fare altro: leggere un libro, fare un puzzle, un po’ di ginnastica, guardare un telefilm, magari pure fare l’amore. Intanto il brodo cuoce da solo e alla fine ci ritroviamo con la cena quasi pronta… Se poi la minestrina non vi piace, volendo possiamo usare il brodo per tirare su un risotto come Dio comanda e se ci avanza lo possiamo anche congelare per usi futuri.

Perchè ho scritto questo post? Perchè come mi giro sul web trovo dei/delle foodblogger che postano foto di ricette con ingredienti che fanno inorridire: ovunque dado, cuori di brodo, brodo liofilizzato. E poi dolci con la margarina, zuppe in busta,  barattoli di legumi precotti a iosa, nemmeno fossero Terence Hill e Bud Spencer nel selvaggio west. E tutti a commentare, con una certa ipocrisia: Bravo! Buono! Mmmh! Slurp!

Ognuno è libero di cucinare quello che vuole ma, sia per tutelarmi la salute (vedi altro post di Günther), che per gusto personale, in mancanza del brodo, prima di usare il dado, userei banalmente l’acqua calda. Il mio sistema cardiocircolatorio, prima della margarina userebbe centomila volte l’olio o magari il burro; oserei dire, giunto alla disperazione, perfino lo strutto. Ma la margarina no, proprio no! Allora tanto vale mangiare le merendine coi grassi idrogenati, non perder tempo ed evitare di sporcare la cucina. Se in casa, per nutrire i miei cari, devo usare gli ingredienti di McDonald’s, allora andiamo direttamente da McDonald’s, ci intasiamo le arterie allo stesso modo, senza dover spadellare e amen! …E se compriamo l’Happy meal ci regalano pure il balocchino!

Ora non chiedo che tutti i foodblogger siano come lei: abilissimi e raffinatissimi chef, fini conoscitori di tutti i presidi slow food e degli ingredienti più strani e nemmeno che (sempre come lei) conoscano le origini delle tradizioni culinarie di mezza Europa. Ma che facciano dei cibi semplici e gustosi, senza usare ingredienti spazzatura, mi sembrerebbe il minimo sindacale!

Oppure mi viene il dubbio che certi foodblogger siano come Cracco che, secondo me, non mangerebbe mai le patatine a cui fa la pubblicità! Cari foodblogger delle zuppe in busta, del brodo liofilizzato e dei fagioli in scatola mi auguro, per il vostro bene e la vostra salute,  che anche voi siate sponsorizzati profumatamente dalle multinazionali del cibo industriale e che non diate (per davvero) da mangiare ai vostri cari quello che pubblicate sul web!

E sei poi il brodo fatto in casa diventasse un gesto rivoluzionario contro l’omologazione del cibo industriale? …Hasta il brodino siempre!

p.s. anche se non sembra quella in blu sarebbe una ricetta…

Annunci

19 thoughts on “Ho fatto il brodo (alla faccia del dado, del cuore di brodo e del liofilizzato)…

    • Grazie mille! In effetti fare le cose in casa ha il valore aggiunto dell’amore che metti nel farle per i tuoi cari, ma se poi usi ingredienti spazzatura… anche l’amore si inquina…
      Per i dolci uso sempre cremor tartaro e bicarbonato. I lieviti chimici industriali per dolci spesso contengono i polifosfati…

      Liked by 1 persona

  1. Hasta in brodino siempre! Concordo!!!
    Non si può mangiare quello in scatola o liofilizzato: è un’orrore.
    Ottimo e rivoluzionario post contro la globalizzazione.
    Buona serata Annalisa 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Grazie Marco, io NON uso il dado, Mai usato, nemmeno quando non ero “foodblogger”: ma cosa sarà fare un brodino vegetale, anche con la pentola a pressione? Sedano,carota,cipolla, acqua,sibilo e via col tempo. Oggi ho scritto della Val Tramontina, secondo me, di fronte a cotanta bellezza, capitolerà anche la famiglia 😉 Grazie, queste sono lecitazioni che mi inorgogliscono ❤

    Liked by 1 persona

    • Ciao,
      buon fine settimana! Si, ci avrei scommesso che te e il dado non siete mai stati amici e non vi siete mai frequentati, neanche in passato… A volte bisogna riconoscere il merito di chi, dietro ad una ricetta, mette passione, studio della gastronomia, ricerca degli ingredienti, cura nella preparazione e amore per la presentazione.
      La differenza fra chi posta le ricette col dado, le verdure in busta e i fagioli in scatola e i foodblogger come te è come quella fra un imbianchino e Raffaello. Entrambi usano pennello e vernice ma i risultati sono “leggermente” differenti! 😉
      Buon fine settimana! Vado a leggere della Val Tramontina…. 🙂

      Liked by 1 persona

    • I miei compagni del Gruppo d’Acquisto Solidale preparano in casa il dado vegetale triturando finemente tutte le verdure e mettendole nei barattoli con tanto sale che toglie l’umidità e conserva le verdure. Non conosco la ricetta perchè secondo me il brodo viene troppo salato e poi preferisco farlo con ingredienti freschi, però se a qualcuno interessa posso reperirla.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...