Piccolo esempio di come funziona la Sanità Pubblica in Toscana.

Foto

Foto “Radiografía” by Carlos Adampol – flickr

Ho dovuto fare una radiografia ad un piede e quindi mi sono informato su costi e tempi per farla. Grazie a Dio sono un tipo sano, di età e reddito nella media e quindi sono soggetto a pagare il ticket… Sono però rimasto basito sull’esito della mia ricerca.

  • ASL Firenze – Sanità Pubblica – Tempo di attesa 1 settimana – Costo ticket 36€
  • Pubblica Assistenza Humanitas – Sanità Privata – Tempo di attesa 1 giorno. Costo prestazione cittadino comune (non socio Humanitas) 33€
  • Pubblica Assistenza Humanitas – Sanità Privata – Tempo di attesa 1 giorno. Costo prestazione socio Humanitas 25€
  • Pubblica Assistenza Humanitas – Sanità Privata – Tempo di attesa 1 giorno. Costo prestazione + quota di tesseramento annuale 35€

In tutti e tre i casi il costo del ticket nella struttura pubblica della Asl superava il costo dell’intera prestazione nella Sanità Privata… Alla fine ho fatto la tessera della Pubblica Assistenza perchè almeno per tutto il 2013 posso accedere alle prestazioni sanitarie a costi “popolari”… E meno male che da noi abbiamo le Misericordie e le Pubbliche Assistenze!!!!

In compenso, la signorina del Centro Unico di Prenotazione della Asl, ha tenuto ad informarmi che, se mi fossi fatto le radiografie ad entrambe i piedi, in quel caso i costi della Asl sarebbero stati più convenienti di quelli della Pubblica Assistenza…

Annunci

4 thoughts on “Piccolo esempio di come funziona la Sanità Pubblica in Toscana.

  1. Da me alcuni ospedali pubblici (Bergamo e Treviglio in primis), visto il calo di richieste a causa della crisi, hanno inventato un nuovo tipo di visita specialistica intramenia. Così accanto alla visita specialistica con il professionista a scelta (circa 70 €) e quella specialistica con il professionista di turno (circa 32 € di ticket) e tempi di attesa lunghi, c’è la visita specialistica agevolata: costo 36 € e tempi molto brevi.
    In ogni caso io della sanità pubblica mi fido ancora molto, chissà perchè da un po’ di tempo non ci sono più notizie di malaffare, forse qualcuno li provocava ad hoc per un ritorno di qualche tipo?

    Mi piace

    • Anch’io mi fido della Sanità Pubblica e ho in famiglia esempi di persone con guai seri che sono state curate benissimo dalla Sanità Pubblica.
      Detto questo il ticket sugli esami dovrebbe essere una compartecipazione alla spesa: cioè un po’ pago io e un po’ paga la Sanità per la quale tutti versiamo già i contributi… Se però la Regione Toscana, mi impone un ticket più alto del costo della stessa prestazione sanitaria presso un privato, secondo me non mi chiede una “compartecipazione” alla spesa, mi chiede il pagamento completo e magari ci fa pure la “cresta”… La cosa è così assurda che talvolta le analisi del sangue sono molto più convenienti dai privati che nel pubblico. Un mio amico si è visto chiedere dalla Asl i soliti 36€ di ticket ma al laboratorio della Pubblica Assistenza, per le stesse analisi ne ha spesi 10€.
      Il fatto è triste perchè dover tornare alle Pubbliche Assistenze e/o alle Confraternite della Misericordia vuol dire tornare alla Sanità come opera di beneficenza invece che come un diritto garantito dallo Stato e nonostante tutto, come ha detto Silvia, ci tocca dire “meno male che ci sono ancora queste alternative”…

      Mi piace

      • Ti di perfettamente ragione- Con l’invenzione dei menager ospedalieri, pagati lautamente, un sospetto di dove finiscano i surplus mi viene. Se poi ci sono apparecchiature che marciscono negli scantinati, il quadro è completo. Poi considera che la sanità è la realizzazione di quel federalismo agognato da qualcuno, insomma sono più gli sprechi che non le ruberie.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...