Il crollo di un mito: …addio Mizuno!

Foto

Foto “Running Shoes” by peteaylward – flickr

E’ da molto tempo che non scrivo più di podismo semplicemente perchè è dall’inizio dell’anno che ho smesso di correre e pure di allenarmi a causa di una fastidiosa fascite plantare. A dire il vero i primi segnali della fascite erano arrivati a fine novembre ma siccome avevo delle gare a cui tenevo particolarmente, da buon fesso ci ho corso sopra per un mese e ho aggravato la situazione… Le conseguenze di tale comportamento sono che, se adesso vado a fare una corsetta anche di soli 40 minuti, poi zoppico per 3 giorni a causa del dolore sotto al piede destro…

Dopo ecografie, visita ortopedica e due appuntamenti saltati per colpa mia a causa di influenza, riesco finalmente ad andare a farmi vedere da un bravissimo fisioterapista che corre nella mia stessa squadra e che mi è stato consigliato da alcuni amici che sono stati rimessi  in piedi da lui in poche settimane…

Alla prima visita racconto al fisioterapista tutta la mia storia mentre lui inizia a torturami perbenino. Quando gli dico che la fascite mi fa parecchio male sul piede destro ma anche un pochino sul piede sinistro… lui si volta e mi dice: «Allora sono le scarpe. Ogni quanto le cambi?» ed io: «Una volta con lo stesso modello facevo anche 700 km, ultimamente non riesco a farci nemmeno 500 km. Le ultime sono quasi nuove, ci avrò fatto si e no 250 km». La sua faccia si illumina col sorrisino ironico di chi la sa lunga e mi dice: «Scommetti che indovino la marca delle tue scarpe da corsa? Tu usi le Mizuno.» Io rimango a bocca aperta e dopo alcuni secondi di silenzio domando: «Come hai fatto? Non è possibile, uso le Mizuno da anni.» E così lui mi spiega che tra il 2012 e il 2013 ha avuto almeno una quarantina di casi come i miei, tutti podisti che usavano le Mizuno e che, nella maggior parte dei casi, han dovuto cambiare marca di scarpe. Da qui il mio fisioterapista parte con una lunga e interessante dissertazione tecnica sulle suola delle scarpe da running che si conclude con l’affermazione che, secondo lui, negli anni le suole delle Mizuno siano peggiorate sensibilmente, tanto da essere causa di infortuni… La sensazione, che riportano anche diversi podisti sul web, è che le suole siano più “secche” rispetto al passato…

Mi è crollato un mito: tanti anni fa, dopo una serie di peregrinazioni fra una marca e l’altra, ero finalmente approdato alle Mizuno, con le quali ho fatto maratone, mezze maratone e decine di corse di tutti i tipi. Da alcuni anni avevo perfino trovato il “mio” modello: le Wave Nexus (ebbene si sono un leggero pronatore). Mi ero così affezionato che ho seguito quasi tutta l’evoluzione delle Nexus: dalle Nexus 2 sono arrivato alle Nexus 6 al ritmo (e con i costi) di minimo 3 paia nuove ogni anno…

Nel tardo pomeriggio vado a comprare le scarpe nuove: …addio giapponesine Mizuno, stasera vi tradirò e tornerò a casa con un paio di scarpe della concorrenza…

Annunci

14 thoughts on “Il crollo di un mito: …addio Mizuno!

  1. è una cosa che hai condiviso con quei disgraziati come te affetti da problemi vari agli arti inferiori e con mio figlio che mizuna pure lui! 😀 in effetti, leggendo il titolo inizialmente, mi sembrava di aver già sentito questo nome!

    Mi piace

  2. Pingback: Le mie nuove scarpe da corsa… da oggi Brooks! | Un po' di mondo

  3. E’ da 20 giorni che sto veramente male per tallonite e fascite bilaterale . Prima il piede destro con il tallone dolorante e poi tutta la pianta e poi anche il sinistro nelle stesse condizioni. Dopo che cosa? Attività sportiva di corsetta e saltelli fatta con le mizuno wave ascend non ricordo il numero. E’ da diverso tempo che uso tali scarpe per camminare e per attività fisica. Ho fatto radiografie che hanno diagnosticato uno sperone iniziale a destra. La fisiatra mi dice che lo sperone è piccolissimo ed il fatto che ho gli stessi dolori a sinistra dove non c’è nulla è veramente strano. Che il problema siano le scarpe? Comunque già buttate! Addio Mizuno!!

    Mi piace

    • Con lo sperone ci convivo ormai da oltre 10 anni nei quali ho corso tantissimo: mezze maratone, maratone e corse di tutti i tipi. Nell’ultimo anno mi ha dato dei problemi tanto che ho avuto la fascite plantare. Da quello che mi hanno detto sia ortopedici che fisioterapisti la causa non è lo sperone in sé ma il fatto che sono ingrassato un po’ troppo e adesso sono quasi sul limite tra sovrappeso e obesità… Son sicuro che se riuscirò a perdere almeno 10 kg la fascite guarirà da sola.
      In ogni caso se i dolori si presentano in entrambe i piedi la causa è quasi sicuramente delle scarpe che possono essere inadatte oppure adatte ma ormai scariche per troppo uso… Ad esempio io con un paio di scarpe non riesco a fare più di 500-600km…

      Mi piace

  4. dopo 450km con delle mizuno enigma III ho accusato anch’io dei problemini al ginocchio destro sulla parte laterale esterna, soprattutto nei lunghi lenti. ora ho 2 ipotesi: quella meno gettonata è che ho incrementato il carico di lavoro (prima correvo per 8-12km 3 volte a settimana e adesso 12-20km 4 volte), la seconda ipotesi è dettata dalle scarpe perchè le ho alternate con delle saucony triumph iso e quando uso queste ultime il dolore ricompare dopo un maggior chilometraggio ed è meno evidente. mi sono accorto che mentre le saucony sono totalmente neutre, per le mizuno ho l’impressione che abbiano un leggero supporto antipronazione e avendo un passo neutro, tendono a farmi appoggiare il piede verso l’esterno, traumatizzando le articolazioni. mai più mizuno se non per scarpe da gara.

    Liked by 1 persona

    • Per il supporto antipronazione tutte le marche hanno sia modelli neutri che modelli con supporti antipronazione di più livelli (dai meno ai più accentuati). Quindi eventualmente potesti provare un modello neutro anche di Mizuno…

      Mi piace

  5. Pratico la corsa da due anni circa. Ho sempre utilizzato come scarpe Adidas o Asics senza mai aver avuto problemi. L’altro giorno, ho acquistato ad un prezzo molto interessante le Mizuno Wave scontate del 50% . Dopo un mese di utilizzo , m ritrovo con una fastidiosa fascite plantare e mal di schiena . Penso proprio che il problema sia la scarpa 😦

    Liked by 1 persona

    • Il post è del 2013 e da allora non so più come si sono evolute le scarpe da corsa della Mizuno. Da allora uso le Brooks e mi trovo molto bene, però devo anche ammettere che adesso corro molto meno di prima e sono anche dimagrito parecchio. Quindi nel mio caso, il fatto di non aver più avuto la fascite può dipendere da vari fattori… Comunque, anche adesso, quando vado a comprare le scarpe le Mizuno sono l’ultimissima scelta ….prima di correre scalzo!

      Mi piace

  6. Accidenti, ma sai che anche io???
    Chilometri e chilometri con scarpe di vario genere e niente. Vado a comprare le Mizuno, le uso due anni e mi salta fuori la fascite.
    Ormai soffro da quasi un anno e non sono ancora riuscita a risolvere completamente :-(s

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...