Dalla Francia l’allarme phenoxyethanolo (fenossietanolo).

Foto

Foto “Nappy Changing” by Leo Reynolds – flickr

Il Salvagente è una rivista settimanale che si occupa, fra le varie cose, di tutela dei consumatori. Negli ultimi 3 numeri (10, 11 e 12 del 2013)  ha dedicato ben 3 articoli consecutivi ad un presunto allarme in arrivo dalla Francia: quello del phenoxyethanolo nei prodotti per l’igiene per la prima infanzia. Cerco di fare una sintesi dei tre articoli perchè il caso mi sembra interessante.

Cos’è il phenoxyethanolo

Una sostanza decisamente sospetta, addirittura rischiosa per i bambini stando a un recente allarme francese, eppure diffusissima in moltissimi cosmetici compresi quelli dedicati ai più piccoli: dalle salviette imbevute alle paste protettive, dalle creme idratanti ai detergenti, ai baby cosmetici. È il fenossietanolo, un conservante potenzialmente tossico per la riproduzione e lo sviluppo su cui ultimamente ha acceso i riflettori l’Agenzia francese sulla sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (Ansm) invitando i produttori a non utilizzarlo nei cosmetici rivolti ai bambini fino a tre anni di età. […] Il silenzio intorno ai possibili rischi di questo conservante per i bambini fino a tre anni, in realtà, nasce ben prima: era maggio del 2012 quando l’Ansm pubblicava, nell’indifferenza pressoché generale, una nuova valutazione dei rischi d’uso del fenossietanolo nei cosmetici destinati alla prima infanzia concludendo che non andrebbe più utilizzato nei prodotti destinati alla “seduta”, e ne andrebbe limitata la concentrazione allo 0,4% (attualmente è all’1%) in tutti gli altri. Una conclusione che tiene conto dell’esposizione cumulativa a cui sono soggetti i bambini. (Fonte ***)

C’è da dire che il phenoxyethanolo non è affatto illegale e l’impiego nei cosmetici è approvato (pur nella concentrazione massima dell’1%) dalle autorità europee. […] In attesa che anche le autorità europee procedano a una rivalutazione del rischio, per il principio di precauzione sarebbe meglio evitare, a priori, i marchi che usano questo conservante. Nel caso delle paste protettive per il cambio dei pannolini, poi, il consiglio è di privilegiare prodotti naturali privi non solo di phenoxyethanolo, ma anche di parabeni e petrolati, questi ultimi sostanze di bassissima qualità ottenute dal petrolio e che abbiamo scoperto essere diffusissime in questi cosmetici. (Fonte **)

Prodotti per bambini contenenti phenoxyethanolo (elenchi pubblicati su “Il Salvagente”)

SALVIETTINE (Fonte *)

  • AVEENO BABY Produttore Johnson&Johnson
  • BABY Produttore Mister Clean
  • BABY FRESH PAMPERS Produttore Procter & Gamble
  • BABY MILK Produttore Carrefour
  • BABY SENSITIVE Produttore Carrefour
  • BABY SOFT & CREAM Produttore Nivea
  • BIMBI Produttore Fresh&Clean
  • CRESCENDO Produttore Coop
  • SALVIETTINE BABY Produttore Fissan
  • SALVIETTINE BIMBO Produttore Conad

CREME PROTETTIVE (Fonte **)

  • FISSAN Baby Protezione e Natura
  • BABYGELLA Pasta protettiva
  • AVÈNE PEDIATRIL Crema per il cambio
  • CHICCO Pasta lenitiva
  • DERMOGELLA BÉBÉ Baby Paste
  • FISSAN BABY Pasta Alta Protezione

ALTRI COSMETICI PER I BAMBINI (Fonte ***)

  • AVEENO Daily lotion – Crema idratante - Bagnetto corpo e capelli
  • AVÈNE PEDIATRIL –  Latte delicato idratante –  Acqua detergente
  • JOHNSON’S – Crema liquida – Baby bagnetto primi mesi - Baby bagnetto delicato – Crema idratante
  • HUMANA – Bagno schiuma ultradelicato
  • DERMOGELLA – Bagno
  • COOP Crescendo – Latte detergente
  • FISSAN - Crema per viso e corpo
  • BABYGELLA – Crema idratante protettiva
  • CHICCO Baby moments – Crema corpo fluida - Shampoo – Bagnoschiuma
  • DISNEY (Dialfa Pharmaceuticals) - Latte detergente - Sapone liquido

FONTI

p.s. Logicamente sui 3 numeri de “Il salvagente” ci sono anche altre notizie come le reazioni dei produttori e gli elenchi delle creme protettive senza fenossietanolo.

Advertisements

3 thoughts on “Dalla Francia l’allarme phenoxyethanolo (fenossietanolo).

  1. A proposito di fenossietanolo nei prodotti per l’infanzia volevo segnalare che il Salvagente ha lanciato una petizione per chiedere a Unilever (produttrice di Fissan) Procter&Gamble (produttrice di Pampers) e Artsana (Chicco) di eliminare questo conservante fortemente sospetto dai loro prodotti, sulla base del principio di precauzione. Per firmare a sostegno dell’iniziativa basta andare sul sito http://www.change.org/fenossietanolo

    Mi piace

  2. Pingback: Una petizione contro l’uso del phenoxyethanolo (fenossietanolo). | Un po' di mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...