Fermamente convinto… Champagne!

Nel post precedente (qui) vi ho raccontato che ho lasciato il mio Gruppo d’Acquisto Solidale, per incomprensioni con alcuni membri e conseguente stress… Da quando ho comunicato via e-mail la mia decisione mi sono arrivate risposte da diverse persone: chi è triste, chi mi chiede di ripensarci, chi dice «ti capisco», chi dice «non si fa così», chi ancora non ci crede e chi invece non mi ha scritto… perchè non mi sopporta.

Una mail mi ripropone il solito ritornello che, ormai da quattro anni, mi sento ripetere quando mi incavolo e sbotto contro i componenti del gruppo che non fanno il loro dovere…  Riferendosi a me, questa persona dice sempre: «lui è fermamente convinto dell’attività del gruppo». In realtà questa frase è come un gioco di parole:  un po’ come la parola “termovalorizzatore” nasconde la parola “inceneritore” o come  “escort” nasconde “puttanone”, dire «lui è fermamente convinto dell’attività del gruppo» è come dire che «lui  (cioè io, il sottoscritto) è rigido, rompiscatole, intransigente, talebano, insomma è come un gattino attaccato agli zibidei degli altri componenti del gruppo…»

Ebbene si, lo ammetto: quando vedo un’ingiustizia o qualcosa che non mi piace, tipo chi non si impegna o chi non rispetta il lavoro altrui, divento proprio una bestia!

Cari amici del mio vecchio gas, avete proprio ragione: sono proprio un gran rompiscatole. Anzi, vi dirò di più: «Se io fossi in voi e mi fossi liberato di un rompiscatole come me stesso, io sarei il primo a festeggiare con una bella bottiglia di spumante, …anzi no di Champagne !!!!»

Foto "Champagne" by faberzeus - flickr

Foto “Champagne” by faberzeus – flickr

Annunci

7 thoughts on “Fermamente convinto… Champagne!

  1. Direi che una persona consapevole di essere anche un gran rompiscatole non è mica da sottovalutare invece. Forse magari un po’ troppo rigido, ma se ci sono compiti da svolgere e ce ne si assume la responsabilità devono essere portati a termine, su questo hai perfettamente ragione
    Cin cin 🙂
    Pat

    Mi piace

  2. E no, caro! Niente champagne, solo prodotti nazionali per sostenere l’economia della nostra agricoltura che quest’anno è stata bastonata parecchio dal clima. Quindi solo spumante italiano, magari 2 bottiglie invece di una, ma italiano.
    Ciao e “Prosit”!

    Mi piace

  3. quandosi fanno le cose o si fanno bene o è meglio lasciar pardere…..e se non si collabora tutti il peso del macato lavoro di uno ricade sugli altri…..hai fatto bene ad andartene, ci hanno perso loro! 🙂

    Mi piace

  4. Pingback: Piccole soddisfazioni… | Un po' di mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...