Cose da fare al mare (senza andare al mare)

Foto "Greetings from Talamone" by Miss Cartier  - flickr

Foto “Greetings from Talamone” by Miss Cartier – flickr

Odio il mare… Forse l’espressione è un po’ troppo  forte. Diciamo che non mi piace la vita di mare: la spiaggia, i lettini, gli ombrelloni, stendersi al sole,  la crema abbronzante, i racchettoni, i mazzi di carte etc… etc… Non è questione di località; potete portarmi in qualsiasi posto: in Sardegna come a Riccione, ai Caraibi, alle Maldive o a Viareggio. Io dopo tre giorni di vita di spiaggia sclero. A parte una nuotata di una mezz’oretta al giorno (fattibile anche in piscina) tutto il resto è noia.

Se fosse per me gli stabilimenti balneari potrebbero chiudere i battenti e le ferie ruoterebbero tra trekking in alta montagna e viaggi in città d’arte… Ma siccome in famiglia dobbiamo fare dei compromessi, le nostre ferie si dividono sempre fra una settimana al mare e una in città d’arte o in montagna…

E così, dopo una ultraventennale esperienza, posso dire di essere diventato uno dei maggiori specialisti di Cose da fare al mare (senza andare al mare)…

Intanto si sceglie una località (e una settimana) che ospiti qualche evento significativo: raduni di aquilonisti, di mongolfiere, campionati mondiali di castelli di sabbia, fiere del libro, tornei di qualsiasi sport possibile e immaginabile (campionati di beach volley, beach soccer, biglie), air show,  festival musicali, teatrali, cinematografici, sagre, etc… Poi si studiano gli orari delle varie offerte alternative alla spiaggia: mostre, musei, case natali di personaggi del passato, cattedrali, gallerie d’arte, mercatini… et voilà la settimana al mare passa che è un piacere!

Volete qualche esempio sparso di alcune località che ho frequentato in passato? (mi limito all’Italia tralasciando le vacanze all’estero in Spagna e Francia)

Cervia – Milano Marittima: festa del libro in spiaggia, campionati mondiali di Castelli di sabbia, raduno di aquilonisti, museo del sale, concorso dei giardini.

Viareggio: Cittadella del Carnevale, museo della cartapesta, EuropaCinema.

Cesenatico: Museo della Marineria, Museo di Pantani, campionati dei giochi di spiaggia.

Rimini: Domus del chirurgo e museo archeologico, Duomo Malatestiano con affreschi di Piero della Francesca. Pinacoteca con la Pietà di Giovanni Bellini, il Museo degli sguardi, quello di Fellini. E nei dintorni l’Ottocento festival di Saludecio,  la Santarcangelo dei teatri, le notti medievali alla rocca di Verucchio, etc…

E quest’anno?

Anche quest’anno Senigallia con: il ballo, i concerti e la gente “anni ’40 e ’50” del Summer Jamboree, il Museo della Fotografia, le mostre alla Rocca Roveresca, le chiese, il palazzo del Duca, la casa natale di Pio IX.

Perchè a volte, rispetto a sdraiarsi in spiaggia,  può essere più divertente una goffa lezione di Jive e perfino il letto a baldacchino di Pio IX (il che è tutto dire…)

Annunci

11 thoughts on “Cose da fare al mare (senza andare al mare)

  1. Ahahah fa il paio con il mio post 🙂
    Tanto l’hai già letto; cmq come ti ho risposto al commento sul mio blog, non è che ci siamo schiantati sempre sulla spiaggia: un giorno a Populonia, un altro a Castagneto Carducci e poi Bolgheri; la piscina regolarmente alternata alla spiaggia (o mattina o pomeriggio, mai tutto il giorno solo da una parte), un giorno un po’ di tennis… insomma mi sono attrezzato perché anch’io non impazzisco all’idea di fare la balena spiaggiata per tutto il dì… altro che prurito di piedi !

    Mi piace

  2. Pingback: Cose da fare al mare (senza andare al mare) | Hotels-Riccione.com

  3. ma cervia e milano marittima e rimini non sono mare, sono un macello!! e l’acqua fa pure specie, non puoi nuotare ma solo camminare per chilometri!! sob sob, meglio capitolo, allora! 😀 almeno ci sono i ricci da mangiare… 😀

    Mi piace

    • Nel post ho messo solo alcune località fra quelle in cui sono stato: avrei potuto aggiungere la Costa Brava e la Costa del Maresme in Spagna, le spiagge francesi del Languedoc-Roussillon e della Costa Azzurra (queste ultime frequentate più per turismo che per vita di mare), Castiglione della Pescaia, la Maremma, la Versilia, le spiagge dell’Abruzzo (Tortoreto e dintorni). L’acqua più o meno bella può condizionare la nuotata di mezz’ora al giorno, che potrei benissimo fare nella piscina dell’albergo o in un lago alpino o nelle bellissime e freddissime piscine d’acqua naturale che ci sono in Austria. Il resto della giornata al mare sarebbe noioso lo stesso.
      Mio cugino è stato in viaggio di nozze 15 giorni alle Maldive. Al ritorno, quando gli ho chiesto com’era andata, mi ha risposto:
      «Sono stato 15 giorni su un isolotto grande come un campo di calcio.»
      E io: «Come uno stadio?»
      «No, come il rettangolo di gioco e forse anche leggermente più piccolo.»
      «Sai che palle…»
      «Beh in effetti dopo una settimana a guardar pesci tropicali e a fare giochini da villaggio turistico c’è venuto a noia anche a noi…»

      Mi piace

    • Conosco il Conero ed è bellissimo ma noi andiamo a Senigallia principalmente per il Summer Jamboree. Mia figlia balla il boogie woogie e il rock ‘n roll e al Summer Jamboree ha trovato altri ballerini della sua scuola e di altre regioni con cui ha ballato e gareggiato in passato. Insomma, pur di andare al Jamboree, ha rinunciato ad andare al mare in Spagna (che era un’altra alternativa a cui avevamo pensato). Anch’io mi sono divertito un sacco ai vari concerti: da giovane ero un musicista jazz amatoriale e quindi, fra tutto quello swing che si suona al Jamboree, ero proprio a mio agio… Aggiungi mia moglie, affascinata da quegli abiti e pettinature anni ’50, abbiamo accontentato tutta la famiglia… Come vedi il mare e la spiaggia alla fine erano quasi un optional…

      Mi piace

  4. Condivido (quasi) tutto. La vita da spiaggia per me è impossibile, ché soffro anche tremendamente il caldo… Non sono però del tutto d’accordo quando dici che un bagno al mare (in un bel mare) sia sostituibile con un bagno in piscina… Una bella nuotata al largo ti riconcilia con la vita (se non ci sono scarichi, spazzatura, rumori di motoscafi e bagnanti, meduse…).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...