Non salirò mai su quelle navi da crociera…

Foto "Gran Sasso" by Samuele...  - flickr
Foto “Gran Sasso” by Samuele… – flickr

Vi suonerà strano un articolo sulle Navi da Crociera che si apre con una foto di una montagna scattata a oltre 2000 mt. sul livello del mare… eppure è lì che ho deciso che non salirò mai sulle navi da crociera come la Costa Concordia. A parte il fatto che il mio concetto di turismo e vacanza è totalmente all’opposto di quello proposto da navi da crociera, villaggi turistici e soluzioni simili, vi voglio raccontare cosa unisce questo luogo alle navi da crociera.

La foto ritrae la Madonnina del Gran Sasso a quota 2.007 mt. sul livello del mare. Questa località si raggiunge da Prati di Tivo in seggiovia o per un bellissimo sentiero che sale e percorre la cresta dell’Arapietra, transitando dall’Albergo Diruto. A sua volta la Madonnina è la base di partenza per altri sentieri che, ad esempio, salgono verso il Rifugio Franchetti (mt. 2443). Se avete la fortuna di fare questa escursione in un giorno di cielo terso (magari dopo un bel temporale estivo) vedrete dei panorami mozzafiato… In salita avrete di fronte le splendide vette del Massiccio del Gran Sasso mentre in discesa vedrete le vallate sottostanti e tutto l’Abruzzo fino al Mare Adriatico, che dista più o meno 70  chilometri dal paese di Prati di Tivo.

Ebbene, alcuni anni fa, io da lassù a 2.000 mt di altezza e a 70 km dal mare ho visto ad occhio nudo le navi da crociera che transitano nell’Adriatico: dei rettangolini bianchi e brillanti nel mare blu! La cosa, confermata poi anche da un binocolo,  mi ha stravolto… Distinguere con i propri occhi una nave da crociera dall’alto di una montagna vuol proprio dire che sono dei mostri immensi… Ecco, sarà pure irrazionale,  ma io su un mostro del genere non ci salirò mai!

Annunci

8 thoughts on “Non salirò mai su quelle navi da crociera…

  1. @Davide e @cordialdo

    Non solo a piedi ma, se possibile anche fuori dalle classiche mete prese d’assalto da tutti… Le mie montagne? Carnia, Gran Sasso, Carinzia, Pirenei e in generale i Parchi Nazionali, dove grazie a Dio non ci sono impianti di risalita (o ce ne sono pochissimi)…

    Una volta mi sono fatto le Dolomiti d’Agosto: su alcuni sentieri c’era la fila come al supermercato con gente che con la montagna non c’entrava niente: escursioniste con i tacchi alti, camminatrici alla Sora Lella che si fermavano ogni metro ansimanti, passeggini affondati nel ghiaino o nel fango… Non dico che chi va in montagna debba per forza essere Messner ma nemmeno che vada a fare trekking conciato come se dovesse andare in discoteca!

    Mi piace

      • Dal punto di vista naturalistico e paesaggistico tanto di cappello alle Dolomiti! E non potrebbe essere altrimenti visto che sono patrimonio dell’Umanità…
        Dal punto di vista turistico la mia sensazione è che siano diventate un po’ la Rimini della montagna… (parere personale e opinabile). Che poi si possano trovare angoli meno frequentati non lo metto in dubbio… io li ho trovati anche a Rimini… 😀

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...