Stop al caporalato!

Foto "FILLEA e FLAI CGIL - 'STOP caporalato'-74" by CGIL Nazionale - flickr

Foto "FILLEA e FLAI CGIL - 'STOP caporalato'-74" by CGIL Nazionale - flickr

Ringrazio Mizaar del blog “chi ha paura di virginia woolf?” per avermi segnalato “Stop al caporalato”, la petizione (che ho già firmato) contro il caporalato nell’edilizia e nell’agricoltura. Si tratta di un’iniziativa curata dalla CGIL  a favore di una legge contro lo sfruttamento della manodopera, specialmente di quella straniera.

Il caporalato è, in buona parte del paese, una piaga endemica che viene punita con misure talmente basse da essere totalmente ininfluenti. Quando un un caporale viene scoperto viene punito con una multa di 50€ per ogni persona reclutata.

Secondo un documento  della CGIL le vittime del  caporalato in agricoltura sarebbero stimate in 400.000 persone di cui 60.000 vivrebbero in condizioni di assoluto degrado, in alloggi di fortuna sprovvisti dei minimi requisiti di vivibilità ed agibilità. Nell’edilizia invece le vittime del caporalato sarebbero 150.000 a cui andrebbero aggiunti altri 250.000 lavoratori considerati in nero, grigio o comunque ricattabili (tutti i dati sono reperibili in questo documento della CGIL)

Per firmare la petizione potete andare su questo  indirizzo

http://www.petizionepubblica.it/PeticaoVer.aspx?pi=P2011N7284

Visto che fra qualche giorno arriveranno sugli scaffali dei supermercati le cassette dei pomodori e che molti di noi si metteranno a fare barattoli di conserva, pomarola e pelati, pensiamo anche alle condizioni lavorative di chi ha raccolto i pomodori che stiamo usando per fare la salse con cui condiremo la pasta e la pizza nel prossimo inverno!

Annunci

2 thoughts on “Stop al caporalato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...