Esperimento nr. 1: pane toscano…

Esperimento nr.1 - Experiment nr. 1

foto "Esperimento nr.1 - Experiment nr. 1" by unpodimondo - flickr

Da alcune settimane ho anch’io la macchina del pane e sto iniziando a fare un po’ di esperimenti di panificazione casalinga.  Mia moglie era veramente scettica sull’acquisto della macchina del pane, ma questi primi esperimenti la stanno facendo ricredere e appassionare al pane fatto in casa… La macchinetta è la Silver Crest della Lidl che ho scoperto essere molto apprezzata dal popolo panificatore che frequenta internet: me la consigliò diverso tempo fa una signora che faceva il corso di tedesco con me e che è una fans degli elettrodomestici e più in generale del “non alimentare” in vendita alla Lidl. Lei mi spiegava che in Germania c’è una fortissima concorrenza fra due grandi discount che spesso si fronteggiano nelle stesse piazze: Aldi e Lidl. Frutto di questa concorrenza sono dei prodotti di qualità a prezzi ottimi, soprattutto nei settori degli elettrodomestici  ed elettronica e più in generale nel non alimentare, che servono da prodotto civetta per attirare i clienti nei discount.  Sugli alimentari invece io ho diversi dubbi ma non essendo oggetto di questo post preferisco non divagare…

La macchina del pane mi è sembrata ottima, con un buon libretto di istruzioni e un ricettario con tanti tipi di pane, alcuni molto fantasiosi che sperimenterò al più presto… L’unico pane che mancava è il pane toscano… quello “sciocco”,  senza sale e perciò ho iniziato a cercare su internet una ricetta il più vicino possibile al pane toscano. Alla fine ne è uscita la ricetta sottostante e il pane che vedete pubblicato nelle foto… Per essere un inizio e per essere io un principiante sono contento… Avrò tempo per farmi una cultura su farine, lieviti, pasta madre etc… e per fare altri esperimenti.

Esperimento nr. 1: Pane toscano

  • 315 gr. di acqua
  • 450 gr. farina biologica Poggio di Camporbiano (farina semintegrale di tipo 2)
  • 1 bustina di lievito per panificazione  biologico Vita Vegan.
  • Macchina del pane Silvercrest-Lidl: programma di Cottura Normale  (Nr. 1) selezionando il  peso di 1000 gr (anzichè 750 gr) e impostando la doratura media. Tempo di preparazione 3 ore e 5 minuti.
  • Le foto si riferiscono a questo esperimento… la forma è a cassetta ma il gusto è veramente di pane toscano…

Aggiornamento – Esperimento nr. 2

Rifatto allo stesso modo e con gli stessi ingredienti ma impostando la doratura massima… Il pane è venuto con la crosta più dorata rimanendo con l’interno morbido… Non ho fatto in tempo a fare le foto… il pane è finito prima!

Esperimento nr.1 - Experiment nr. 1

foto "Esperimento nr.1 - Experiment nr. 1" by unpodimondo - flickr

Annunci

9 thoughts on “Esperimento nr. 1: pane toscano…

  1. l’idea del pane fatto in casa mi ricorda le estati trascorse da mia zia in calabria. lei lo faceva impastandolo nella madia con la farina ricavata dal grano della sua terra e il livito madre che tra vicine si scambiavano, ma mano che serviva. poi veniva cotto nel forno a legna. quelle enormi pagnotte tagliate dal segno della croce in superficie per proteggerle. un gesto antico che scongiurava il pericolo che non lievitasse bene. ora lo compro in un negozio dove lo fanno ancora come una volta, lievitato naturalmente. il pane pugliese che si trova nei panifici è ancora molto buono, quindi non so se mi convinci con questo post! 😀

    Mi piace

  2. Ognuno ha i pani suoi… e ci è affezionato! A noi toscani il pane pugliese non piace perchè per noi è troppo salato… D’altra parte è dai tempi di Dante che a noi piace il pane sciocco ….« Tu proverai sì come sa di sale lo pane altrui, … » ( Dante XVII canto del Paradiso)

    Mi piace

  3. Marco, anch’o ho la MDP (ti piace la sigla 😉 ) del LIDL vedrai che soddisfazioni, beh avrai letto che io ci faccio anche la polenta..ma non distrarti..corri!!!

    Mi piace

    • Io mi rimetto a voi, cultrici e cultori della macchina del pane… ai vostri consigli, alle vostre ricette e poi ai consigli degli esperti in farine, cereali, lieviti, paste madri e così via (un mio amico, il Leo è uno sperimenatore continuo)…

      Magari in settimana provo anche a fare una bella polentina… ho giusto la farina in dispensa… e poi andrò a correre proprio per smaltirla…

      Mi piace

  4. Ho un amico che l’ha comprata un annetto fa ed ormai è una macchina da guerra, sforna pane a qualsiasi ora, non fa che parlare di lievito madre e compagnia bella… Attento che non diventi una dipendenza, anche se questa è una dipendenza buona ! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...