Come è andata a finire… Le mani nella marmellata

foto "Marmelade" by Mario Spann - flickr

foto "Marmelade" by Mario Spann - flickr

Questo sito, come ormai sanno i miei lettori, segnala spesso delle iniziative di volontariato e beneficenza. Per quanto mi è possibile, al termine di questi eventi, cerco di riportare il risultato conseguito a testimonianza del lavoro fatto dagli organizzatori e della serietà degli stessi.

Lo scorso 21 Dicembre vi segnalai (qui il post) “Le mani nella marmellata” una piccola, ma creativa, iniziativa a favore dell’Unicef, nata da Antonella la blogger de “Il luppolo selvatico”. Partendo da un concorso di ricette per fare marmellate e sciroppi Antonella aveva fatto un libro in formato elettronico di 110 pagine che veniva inviato a fronte di una piccola donazione a favore dell’Unicef.

Una quindicina  di giorni fa ho scritto ad Antonella per sapere com’era andata a finire la raccolta e lei mi ha inviato una e-mail col resoconto dell’iniziativa, dicendomi che avrebbe chiuso la raccolta ufficialmente sul suo blog, cosa che ha fatto puntualmente con un post dello scorso 23 Marzo. Prima di pubblicare questo post, per correttezza, ho aspettato che lei facesse la chiusura ufficiale. Adesso posso postarvi anch’io l’elenco del materiale raccolto, il commento che Antonella che mi ha inviato per e-mail e due miei pensieri finali su questa iniziativa…

Dunque, insieme abbiamo raccolto:

  • Vaccino contro il tetano: 1600 dosi
  • Vaccino anti-polio: 12 confezioni, 240 dosi
  • Vaccino antimorbillo: 200 dosi
  • Box termico per trasporto vaccini: 3 pezzi
  • Trattamento contro i parassiti intestinali: 1600 dosi
  • Terapia anti-malaria: 30 bustine
  • Zanzariere con insetticida a lunga durata: 2 pezzi
  • Latte terapeutico: 12 confezioni
  • Matite per la scuola: 100 pacchi
  • Quaderni per la scuola: 40 pezzi
  • 4,50 euro per donazione non specificata

tratto dall’articolo “Luppolo selvatico & marmellata” pubblicato da Antonella sul blog “Il luppolo selvatico”

Questo è invece un estratto dalla mail che mi ha mandato Antonella una decina di giorni fa…

Ciao Marco,  [… ]

Dunque “le mani nella marmellata”, tutto sommato può considerarsi concluso anche se, proprio ieri l’altro è arrivata ancora una donazione x 4,50 euro (ma senza indicare la scelta degli articoli) Ad essere sincera il risultato finale mi ha lasciato un po’ perplessa. Tutto sommato mi sarei aspettata una partecipazione con il minimo o poco più della donazione da parte di tutti i partecipanti, più qualche “esterno”. Invece, è successo esattamente tutto il contrario. Poche donazioni da parte dei partecipanti al contest, di più da parte di altre persone. Il numero non è stato molto alto, più o meno una quindicina, ma quasi tutte le donazioni sono state ben sopra il minimo richiesto. Penso che per la prossima settimana toglierò il logo e chiuderò l’esperienza o almeno questa parte. Pensavo infatti di girare il file, magari con una impaginazione diversa, al Centro Unicef di Tortona. Magari loro riescono a usarlo per raccogliere ancora qualcosa. […]  Ciao Antonella

dall’e-mail ricevuta da Antonella, ideatrice dell’iniziativa

Credo che la mail di Antonella sia abbastanza chiara ma vorrei precisare due punti che mi sembrano importanti.

  • L’idea mi è sembrata nuova e creativa, o perlomeno è la prima volta che mi sono imbattuto in qualcosa di simile. Fra tanti contest e raccolte di ricette in cui mi imbatto quasi giornalmente è la prima volta in cui vedo che si abbina ad un concorso un’iniziativa benefica. E’ un’idea semplice e allo stesso tempo geniale… Ci sono contest fini a se stessi, altri con risvolti culturali o politici… Ecco Antonella ha creato il contest con fine umanitario! La ringrazio per aver  aperto una strada, spero che altri possano  in futuro seguire le sue orme…
  • Le persone che hanno fatto l’offerta ed hanno ricevuto  il libro sono state solo una quindicina ma, come potete leggere dal numero di vaccini, trattamenti e oggetti acquistati, hanno fatto tanto. Con poco e  con un’iniziativa semplice si possono aiutare tanti bimbi. Se ci pensiamo bene questa, che per noi è una piccola iniziativa, per qualche bambino nel sud del mondo, può fare la differenza fra la vita e la morte e tutto ciò la rende un’iniziativa veramente grande, aldilà di qualsiasi numero!

Grazie Antonella!

Annunci

6 thoughts on “Come è andata a finire… Le mani nella marmellata

  1. Ciao!
    E innanzitutto grazie per i complimenti e per il post dedicato a “Le mani nella marmellata”.
    Io, come ho già detto altrove, non so se possa considerarsi un’idea completamente nuova: visti i tempi, per molti non troppo felici, nel suo piccolo ha funzionato abbastanza bene. C’è poi da considerare che le belle iniziative sul web sono molte … vedi ad esempio quel corridore rosso sulla tua side bar 🙂
    In ogni caso, pur avendo tolto il logo dal mio blog, la pagina con le istruzioni per le donazioni è ancora lì e la raccolta è sempre pronta per essere inviata. Se qualcuno vuole aggiungersi è sempre benvenuto!
    A presto!

    Mi piace

    • Birbantella adorata, io il tuo logo ce l’ho sempre lì e non lo tolgo 😉 ah, sai che mi sono iscritta come voontaria Unicef? Chissà che nella mia vita riesca a combinare ancora qualcosa di buono 😉
      Un abbraccio a te, a Marco e a Daniele 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...