Run for life: il mio riepilogo di Febbraio…

foto "Logo Run for Life"

foto "Logo Run for Life"

Del progetto di “Run for Life” a favore di Emergency vi ho già scritto nel mio post dello scorso 25 Febbraio. Devo dire che da quando il mio collega di podismo Andrea ci ha fatto conoscere questa iniziativa, nella mia società sportiva abbiamo già aderito in 4 o 5 con un discreto entusiasmo e nelle nostre pagine su facebook è nato anche un interessante dibattito su questa e altre forme di beneficenza  legate al mondo dell’atletica.

Nell’attesa di fare su questo blog una pagina apposita dedicata a Run for life mi sento in dovere di riepilogare tutti i km che ho fatto nel mese di Febbraio per quella che ritengo una forma doverosa di trasparenza, verso tutti i miei lettori, verso la mia sostenitrice Libera,  verso i miei compagni di squadra e verso gli organizzatori Max e Silvio perchè credo che, in queste situazioni, maggiore sia la trasparenza e maggiore diventi la fiducia dei partecipanti e anche di chi spesso è “scettico a priori”.

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Febbraio 2011

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Mer. 2 19 Lungo
Ven. 4 7 Ripetute in pista
Dom. 6 17 Gara – Trofeo Jolo – Prato
Lun.7 10 defaticamento + allunghi
Mer.9 22 Lungo lento
Ven. 11 13 Ripetute in pista
Dom. 13 11 Gara – Trofeo Giugni – Fiesole
Lun. 14 11 defaticamento + allunghi
Ven. 18 9 Medio
Dom. 20 21 Gara – Mezza Maratona di Scandicci
Lun. 21 9 defaticamento + allunghi
Mer. 23 10 Ripetute in pista
Gio. 24 6 Lento
Ven. 25 8 Circuit training in pista
Dom. 27 14 Gara – Scarpinata Ugnanese
Lun. 28 8 defaticamento + allunghi
Totale mensile 195 Grazie e buone gambe a tutti!

Visto che le mie cronache podistiche sono ferme al post del 12 Gennaio scorso vi metto un brevissimo resoconto delle gare fatte nella seconda metà di Gennaio e nel mese di Febbraio.

16.01.2011 – Trofeo Martiri di Valibona – Campi Bisenzio

Classica gara invernale pianeggiante di 15 km. Tolto il centro storico di Campi e la partenza/arrivo allo stadio Zatopek (uno dei migliori stadi di atletica della Toscana) per il resto è stata una corsa fra i campi della piana, resa ancora più anonima del solito dalla nebbia che nascondeva qualsiasi panorama…

30.01.2011 – Giro delle mura di Prato – Prato

Una non competitiva di quelle che definirei “alla buona ma simpatiche”. Metà gara  nelle piste ciclabili lungo il fiume Bisenzio e metà sulle colline prospicenti alla città con alcune discrete salite e discese. Peccato per il meteo, perchè tutta la corsa si è svolta sotto un acquazzone da far paura. Ristoro finale luculliano, in puro stile pratese (a Firenze certi ristori ce li sogniamo): fettunta, tortellini, crostini, panini con affettati vari e dolci (alcuni fatti in casa). Insomma se correte per dimagrire non andate a Prato e dintorni…

06.02.2011 – Trofeo Jolo – Prato

Altra trasferta nel pratese per la gara di Jolo. Non avevo mai corso così tanto in queste zone come questo inverno ma sinceramente mi sono proprio divertito. Anche questa gara è stata caratterizzata dal freddo e dalla nebbia con un sole beffardo che  ha fatto capolino solo al termine della gara di 14 km che, con i miei compagni di squadra, abbiamo allungato di altri 3 km per fare un allenamento in vista delle prossime mezze maratone. Il percorso si apre fra i capannoni industriali dei cinesi  (decine insegne colorate piene di ideogrammi con le uniche parole in italiano uguali per tutti, ovvero “Pronto moda”) e poi ingresso e attraversamento del bel parco  verde delle Cascine di Tavola, per tornare poi in paese. Per il ristoro: analogo discorso  a quello del punto precedente…

13.02.2011 – Trofeo Giugni – Maiano – Fiesole

Classica gara del Gruppo Sportivo Maiano con percorso tutto sulle colline fiesolane. E’ una di quelle gare che piacciono a me: salitone e discesone senza un filo di pianura. Nella salita finale  di due km  riesco a sorpassare un bel po’ di podisti e, caso rarissimo, rientro anche fra i premiati… 86° assoluto. Come un bambino corro e abbraccio il mio allenatore sventolando il cartellino del premio…

20.02.2001 – Mezza Maratona di Scandicci

Il coach ha detto di non esagerare perchè la Mezza Maratona di Scandicci è solo un test che ci serve per programmare gli allenamenti in vista delle gare di primavera (mezze maratone di Pistoia, Empoli e  Prato e forse 30 km Pistoia – San Marcello Pistoiese). Sarà il nuovo percorso, scorrevole, pianeggiante e con molti rettilinei, sarà che a Scandicci non voglio sfigurare perchè ho una gara nella gara (con alcuni colleghi d’ufficio che in tutto l’anno fanno solo questa corsa), sarà che mi sento bene… alla fine miglioro il mio tempo personale di oltre 6 minuti, metto dietro tutti i colleghi dell’ufficio e non sono nemmeno troppo stanco… Il consueto applauso agli amici della Podistica Il Ponte per aver fornito ai podisti un ricco pacco gara con prodotti del commercio equo e solidale e anche per il ristoro (non a livello pratese ma molto vicino): ma chi v’ha fatto venire l’idea di rifocillare i podisti coi fagioli dopo una mezza maratona?

27.02.2011 – Scarpinata Ugnanese – Firenze

Da due giorni ho un raffreddore tremendo, sono tutto rappreso e piove… mia moglie mi dice «Non andrai mica a correre anche stamani?» ed io: «Ehm… ormai ho fissato con Andrea e Simone, mi passano a prendere alle 7.30…» Anche lo scorso anno questa gara l’ho corsa sotto la pioggia e mezzo influenzato e ricordo che Fabrizio, l’allenatore, mi disse che una corsa seguita da una bella doccia bollente aveva gli effetti analoghi di prendere un’aspirina… quindi esco  di casa per prendermi questa aspirina lunga 14 km… Gara pianeggiante che parte dall’estrema periferia di Firenze, transita per strade secondarie nei comuni di Scandicci e Lastra a Signa e ritorna alla base correndo sull’argine dell’Arno. Viste le condizioni di salute parto piano e poi incremento gradualmente l’andatura per finire in velocità… Alla fine faccio anche un po’ lo str..zo: tiro la volata negli ultimi 500 mt e mi tolgo lo sfizio di sorpassare 3 amici podisti che non ero mai riuscito a superare in passato. E’ una canagliata, …come sparare sull’ambulanza, perchè tutti e tre rientrano adesso da alcuni  infortuni e non sono al top della forma… In futuro ci saranno sicuramente  altre occasioni e me la faranno pagare con gli interessi… ma anche questo fa parte del gioco e va bene, finchè si prende tutto amichevolmente e in simpatia!

p.s.  Nota per il mio coach (perchè tanto lui o sua sorella leggeranno sicuramente il post)… Se nella tabella avete notato la mancanza di alcune sedute di allenamento è perchè, almeno in due casi, quando sono arrivato al campo di atletica mi sono accorto di aver lasciato a casa il Garmin o la fascia toracica… e perciò NO garmin NO chilometri (però SI allenamento)… E meno male che la testa l’ho attaccata al collo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...