Come è andata a finire: Liberiamoci del maiale…

Liberiamoci del maiale

banner "Liberiamoci del maiale"

Ricordate la raccolta di post e ricette  “Liberiamoci del maiale” che è stata lanciata dalle food blogger Madama Bavareisa e Kemikonti, con lo scopo di chiedere le dimissioni di Berlusconi e del suo Governo e alla quale io ho partecipato col post sulla Mortadella di Prato?

Volete sapere come è andata a finire a tre settimane dal termine dell’invio delle ricette?

E’ stata un successo enorme tanto che  in pochi giorni sono state raccolte: 252 adesioni, 164 post di ricette a base di maiale e altri 35 post dedicati all’iniziativa senza ricette.

Trovate un bilancio di tutta l’iniziativa in questo post di Norma Campignano, mentre in quest’altro post trovate tutte le ricette!

Credo che si tratti di un risultato estremamente positivo anche se, purtroppo, ancora non ci siamo liberati del maiale… ma non è mai troppo tardi per la porchettata finale!

Annunci

4 thoughts on “Come è andata a finire: Liberiamoci del maiale…

  1. Grazie per questo resoconto! Sì, è vero, non ci siamo ancora liberati, e il pericolo è che la sua voglia di far danni, ora che ha l’acqua alla gola, abbia un’accelerazione alquanto pericolosa… però qualcosa si è mosso, noi nel nostro piccolo abbiamo fatto parte di questo qualcosa, e chi ha avuto anche solo modo di meditare un po’ non potrà più d’ora in poi, fare finta di nulla. Questo era il senso, ed è valsa la pena, perché anche le poche (e talvolta ridicole e cervellotiche) critiche che sono arrivate han semplicemente confermato che siamo sulla strada giusta anche per combattere certe pericolose forme di ignoranza e di presunzione:-)

    Mi piace

    • Ho una categoria nel mio blog che si chiama “Come è andata a finire” dove metto i resoconti delle varie iniziative a cui il blog aderisce o che semplicemente presenta. Fornire il risultato delle varie iniziative mi sembra una forma di rispetto e di trasparenza verso i lettori. Cerco di farlo anche per le raccolte di beneficenza ma non sempre riesco a ricevere gli aggiornamenti con i risultati…

      Per quanto riguarda “Liberiamoci del maiale” spero che il maiale se ne vada presto, però ho molta paura anche del dopo… del berlusconismo senza berlusconi e del berlusconismo che, volenti o nolenti, abita anche dentro noi stessi….

      Mi piace

  2. Siamo a marzo ed è ancora lì… Ma noi non demordiamo, giusto?
    Ce la faremo a liberarci di ‘sto maiale.
    Non voglio pensare che alla fine non ci sveglieremo, tutti, e non ci ribelleremo a questa vergognosa situazione.
    Un saluto a tutti.

    Mi piace

    • Io spero che prima o poi l’Italia si liberi di sto’ maiale ma vedendo che è ancora lì comincio a preoccuparmi… ogni giorno che passa è un giorno guadagnato per lui e un giorno perso per tutto il Paese… non demordiamo e speriamo bene…

      Complimenti per il blog che ho appena visitato… è stato un colpo al cuore…. aprire una pagina e trovarci un bel “Mandi!”. Sono un fiorentino così innamorato della Carnia da passare quasi tutti gli anni le ferie estive in Val di But! Mandi!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...