Come è andata a finire… “Mele della Pace 2010” (esito finale)

Locandina "Mele della Pace"

Locandina "Mele della Pace" dal sito del Movimento Shalom...

Come già sanno i miei lettori, nello scorso fine Ottobre – inizio Novembre ho partecipato all’iniziativa di beneficenza del Movimento Shalom chiamata “Mele della Pace” che consisteva nella vendita di sacchetti di mele per costruire una università in Burundi (progetto Amahoro). Qui, qui e qui ci sono i post che il blog ha dedicato all’edizione 2010 di questa iniziativa  mentre oggi vi pubblico la lettera di ringraziamento che ho ricevuto da Simona, la referente della sede centrale del  Movimento, che ha coordinato tutta l’iniziativa…

Di tutta la vicenda mi piace la trasparenza che  contraddistingue il Movimento Shalom, sia a livello di sezione fiorentina che di sede centrale… Non sono molte le Onlus che postano il risultato di ogni iniziativa al centesimo…

Buonasera,

finalmente sono in grado e ho il piacere di informarvi che la Manifestazione “Mele per la Pace 2010”, che si è tenuta nel periodo 30/10/2010 – 14/11/2010, ha permesso la raccolta di 34.553,59€; sono state sostenute spese per ca. 5.000,00€, pertanto 29.553,59€ sarà il contributo di finanziamento al “Progetto Amahoro” in Burundi, al quale, come vi avevo già anticipato, la Manifestazione quest’anno era legata.

La fruttuosa raccolta, poco inferiore rispetto all’anno passato (ma visti i tempi non possiamo certo lamentarci), è stata permessa grazie innanzitutto alla preziosa e diligente collaborazione di tanti volontari che, nelle varie postazioni, hanno dato la loro disponibilità e l’entusiasmo necessario per sensibilizzare tante persone che, nonostante il periodo non brillante da un punto di vista economico, hanno acquistato questo simbolo di Pace. Ma tutto ciò non sarebbe stato sufficiente se le Amministrazioni, Ditte di trasporti, la CFT e in particolare tanti Responsabili, Direttori dei Punti Vendita COOP e rispettive Sezioni Soci non avessero dato pazienza, aiuto (anche materiale) e disponibilità per un miglior svolgimento della Manifestazione da parte dei nostri volontari.

Prego tanto che facciate girare il più possibile questa e-mail (non avendo personalmente gli indirizzi) a tutti i vostri conoscenti, collaboratori, amici che ancora una volta hanno illuminato l’Albero di Natale della solidarietà.

Ringrazio tutti a nome del Movimento Shalom Onlus e personalmente mi scuso se a volte l’organizzazione non ha funzionato perfettamente, augurandomi e augurandoci che il prossimo anno andrà ancora meglio per tutti.

Colgo l’occasione anche per informarvi che presso tanti Supermercati  UNICOOP FIRENZE si sta svolgendo la Campagna “Il Cuore si scioglie” che ormai da anni contribuisce a pubblicizzare ed in modo concreto ad attivare numerose adozioni a distanza nei paesi più poveri del mondo. Probabilmente nei prossimi giorni qualcuno di voi potrebbe essere contattato dai Presidenti delle Sezione Soci o dai Coordinatori/Referenti in Coop responsabili delle Sezioni, per chiedere eventuali vostre disponibilità anche di poche ore a presidiare le varie postazioni ove si svolge la Campagna. Se da parte vostra ci sono le condizioni, sappiate che è un ulteriore contributo che date all’Associazione e più direttamente a tanti piccoli che ancora aspettano di essere adottati per poter iniziare la scuola ed aver un pasto al giorno garantito.

Un caloroso abbraccio e tanti Auguri a Voi tutti.

per il Movimento Shalom Onlus

Simona G.

Annunci

2 thoughts on “Come è andata a finire… “Mele della Pace 2010” (esito finale)

  1. Pingback: Mele della Pace 2011 « Un po' di mondo

  2. Pingback: Le Mele della Guerra e il Campo del Vasaio. | Un po' di mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...