Saltimbanco: grandioso spettacolo del Cirque du Soleil!

CIRQUE DU SOLEIL

foto "CIRQUE DU SOLEIL" by llanosfotos - flickr

Ieri ho assistito alla prima fiorentina dello spettacolo del Cirque du Soleil, intitolato “Saltimbanco”che si è tenuta al Mandela Forum.

E’ stato uno spettacolo MERAVIGLIOSO!!!!!

Prima del racconto di questa esperienza vorrei mettere alcune note pratiche per il pubblico che vedrà lo spettacolo oggi e nei giorni a seguire, anche perchè spesso non sono state riportate dalla stampa… Più in basso troverete la recensione dello spettacolo….

Indicazioni pratiche

  • Orari. Il Mandela Forum apre alle ore 18.00 e  lo spettacolo, come indicato sul biglietto, inizia alle ore 20.00.  Non esistono le mezzore di “comporto accademico” che ci sono per gli spettacoli italiani. Ieri sera i primi personaggi, che sono usciti per scherzare col pubblico, lo hanno fatto alle ore 20.05… Lo spettacolo vero e proprio è iniziato alle 20.15. Peccato che alcuni spettatori siano arrivati alle 21.00 e abbiano perso quasi tutta la prima parte della serata che è finita alle 21.15.  La seconda parte è ripresa dopo 20 minuti (la pausa doveva essere di mezzora ma è stata ridotta). Lo spettacolo poi è finito alle 22.35 circa.
  • Foto e video. Come in tutti  gli spettacoli è vietato fare foto e video. Soprattutto si raccomandano di non usare i flash per non abbagliare e creare pericolo agli atleti/artisti. Ho notato che il pubblico intorno a me ha fatto diverse foto (soprattutto con i cellulari) senza flash e viste le luci dello spettacolo le foto mi sembrava che fossero venute abbastanza bene. Io sono stato a bocca aperta tutto lo spettacolo e non avrei mai potuto distrarmi per fare le foto…
  • Merchandising. Come in tutti gli spettacoli c’è la bancarella ufficiale del merchandising del “Cirque du Soleil” con un po’ di tutto: braccialetti, portachiavi, t-shirt, tazze mug, cappelli etc… Gli stessi identici prodotti possono essere acquistati nella boutique on line del Cirque du Soleil (http://eboutique.cirquedusoleil.com/) e i prezzi sono notevolmente più bassi rispetto al Mandela Forum. Alla fine, presi dalla bellezza e dalla poesia dello spettacolo, si compra comunque qualche souvenir sul posto (anch’io l’ho fatto) ma è curioso confrontare un po’ di prezzi.  Black gogo Mug prezzo on line 9,00€ (qui il link, ma per accedere all’articolo dovete avere già scelto la vostra nazione) – prezzo Mandela Forum 20,00€ Red bells hat prezzo on line 20,00€ (qui il link ma per accedere all’articolo dovete avere già scelto la vostra nazione), prezzo Mandela Forum (se non ricordo male) 50,00€… Stesse proporzioni per portachiavi, braccialetti e così via… Tenendo anche conto delle spese di spedizione (qui il link) si risparmia di più acquistando on line. In ogni caso vi consiglio di comprare i souvenir, se arrivate in tempo, con calma prima dell’inizio dello spettacolo, perchè nell’intervallo e alla fine dello spettacolo c’è veramente la ressa…..

Recensione/Racconto dello spettacolo

Come descrivere lo spettacolo del Cirque du Soleil? Semplicemente è stato come vivere in un sogno, un coloratissimo sogno fatto di ottima musica suonata e cantata dal vivo, di luci fantasmagoriche, di costumi meravigliosi, di acrobati, giocolieri, artisti, ballerini e atleti bravissimi, ma soprattutto di molta fantasia e di tanta, tanta poesia… Una favola con una trama, un linguaggio incomprensibile alla mente ma comprensibilissimo al cuore, e poi la magia di numeri circensi da togliere il fiato, meravigliosamente incastrati nel racconto e nelle atmosfere di questa stranissima storia chiamata “Saltimbanco”.

In qualsiasi categoria si voglia inquadrare il Cirque du Soleil questa va sempre stretta… c’è il teatro, il circo, il musical, la danza, la ginnastica, ma è qualcosa che va oltre… direi che si tratta di un’esperienza sensoriale… Se proprio dovessi avvicinarci qualcosa, forse quelle che assomigliano di più al Cirque du Soleil, sono le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi…

Inutile dire che dietro a tutto ciò si intravede una professionalità, una meticolosità e una bravura da far impallidire qualsiasi altra forma di spettacolo. Sinceramente i biglietti sono carissimi, ma il prezzo è ampiamente ripagato dalla bellezza della serata…

Purtroppo, una volta usciti dal Cirque du Soleil tutto il mondo reale appare più grigio e malinconico e i vecchi circhi tradizionali, quelli che ancora usano, seviziano e schiavizzano penosamente gli animali, sembrano solo un’accozzaglia di tristi e patetici personaggi che fanno qualche salto qua e là, dispersi fra la segatura puzzolente…

Grazie al Cirque du soleil per la magnifica esperienza di questo sogno/favola coloratissimo! Porterò sempre nel cuore questa serata… e al prossimo spettacolo!

Annunci

5 thoughts on “Saltimbanco: grandioso spettacolo del Cirque du Soleil!

  1. Non sono d’accordo.Lo spettacolo non è altro che un insieme di numeri da circo senza animali, con in più musica e luci e coreografia (tra l’altra bella ma non eccezionale) e in meno l’onestà e la purezza dei circhi classici. Qui è tutto “merchandising”. Si fanno pagare biglietti carissimi anche a bimbi di tre anni per dei numeri “colorati artificialmente” che,a detta di esperti di circhi che erano con me, possono sembrare difficilissimi a occhi inesperti ma che in realtà sono roba da principianti. Un esempio si vede nella “bascula”. Nei circhi veri lo spettacolo si fa con una piramide umana di 4 strati di persone una sull’altra. Il modo del CdS è quello che si insegna appunto ai principianti.La persona che sta in basso tiene un’asta su cui sta quello in alto, cosicchè il primo deve pensare solo al secondo e il secondo solo a quello che arriva dalla bascula. Se in mezzo a loro ci fosse un terzo la coordinazione tra tutti sarebbe molto difficile. Consiglio quindi lo spettacolo esclusivamente a chi lavora nei circhi classici in modo che possano infurbirsi,aggiornarsi e capire come fare a proporsi meglio. A chi vuole sognare, emozionarsi stupirsi veramente e divertirsi proporrei invece di rivolgersi verso qualcosa come i Momix.

    Mi piace

    • Ringrazio Giuseppe per il suo commento e cercherò di rispondere come semplice spettatore, partendo dalla fine del messaggio…

      – I Momix: concordo con te sul consiglio dei Momix:… infatti nei prossimi giorni andrò a vedere “Bothanica”!!! E’ curioso che tu scriva…”A chi vuole sognare, emozionarsi stupirsi veramente e divertirsi proporrei invece di rivolgersi verso qualcosa come i Momix.” Vuol dire che, anche secondo te, chi cerca sogni, emozioni e meraviglia… nei circhi tradizionali ne trova pochini e quelli che trova sono sono abbastanza stantii e polverosi. A conferma ammetti anche tu che i circhi tradizionali devono aggiornarsi…

      – La piramide umana: a me spettatore se una piramide umana è fatta con 3 o 4 strati non mi interessa… E’ l’emozione che suscita il numero che mi affascina (compresi, luci, musica e velocità)… Se fosse solo una questione di piani andrei a vedere le torri umane che fanno in Catalogna alle feste patronali (http://it.wikipedia.org/wiki/Castell) e che arrivano a 9 piani… In realtà è come una torta di matrimonio… puoi farla di 2, 3, 4 o 10 piani… ma se gli ingredienti non sono buoni la torta sarà cattiva anche se ha 10 piani!

      – Se il Cirque du Soleil ha un successo mondiale e ha compagnie che girano in tutto il mondo, significa che ha colto nel segno e ha intercettato la sensibilità del pubblico contemporaneo con un’offerta moderna, accattivante, che coglie i sentimenti delle persone. Ad esempio mi piace il fatto che lo spettacolo ha una trama, che è veloce, ritmato e che il pubblico vive questo sogno senza bisogno di tempi lunghi, presentatori noiosi e così via… Non è un caso che la stragrande maggioranza degli spettatori sia adulta e che il pubblico del Cirque du Soleil assomigli più al pubblico del teatro che a quello del circo tradizionale, fatto essenzialmente di “vecchi e bambini”… Questo non significa che il Cirque du Soleil sia l’unico che offre certe emozioni e sensazioni… Ad esempio certi Microcirchi monofamiliari che provengono dal Nord Europa fanno spettacoli molto più modesti ma altrettanto divertenti come il Cirque du Soleil. Secondo me la formula vincente, in tutti questi casi, è il Circo-Teatro!!!!

      – Infine il fatto che il Cirque du Soleil è un circo senza animali! Questa è la dimostrazione di un gesto di civiltà che non sminuisce ma aumenta il fascino del Circo. E’ veramente penoso vedere animali (soprattutto quelli selvatici), che dovrebbero vivere nella natura, ma che sono costretti a vivere in spazi ristretti e fare cose innaturali. Per vedere questi animali nel loro ambiente basta fare un viaggio o accendere il canale National Geographic… In questo i circhi tradizionali non hanno capito che è cambiata la sensibilità del pubblico e che certi numeri suscitano disgusto, anzichè felicità! Alcuni anni fa mia figlia, allora di 4 o 5 anni vide un circo tradizionale e alla vista della foca ci disse… “Poveretta! Che cosa le tocca fare per un pesciolino!” Una bimba di 4 anni… capito?

      Mi piace

  2. Ciao Nicoletta, sono interessata ad acquistare i tuoi biglietti. Sarò a Roma questo week e da quello che leggo è uno spettacolo da non perdere!
    Mi fai sapere il costo e come vogliamo regolarci?
    Il mio indirizzo di posta elettronica è: luciaraffaella@inwind.it
    Grazie mille!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...