La corsa “…for dummies” – 5 – L’abbigliamento da corsa!

Foto IMG_9119  Marathon du Medoc by 19vero - flickr

Foto "IMG_9119 Marathon du Medoc" by 19vero - flickr

La scelta dell’abbigliamento da corsa è più semplice e lascia più libertà rispetto alla scelta delle calzature (vedi il post precedente) ma anche qui ci sono delle semplici regole da seguire per correre nelle condizioni ideali. Per iniziare non è detto che dobbiate rivolgervi subito a capi ultra-tecnici, tranne forse che per le calze, ma frugando nei cassetti potete trovare quello che vi serve. Ecco alcune brevi regole:

Vestirsi leggeri

Durante la corsa il corpo accumula calore che poi deve disperdere con la sudorazione e perciò è necessario aiutare il nostro organismo in questa funzione, vestendoci in modo leggero, compatibilmente con la stagione e le temperature esterne… Correre coprendosi in modo troppo pesante rende difficile la traspirazione e aumenta la fatica del podista senza portare nessun  beneficio (anzi in casi estremi potrebbe portare al collasso). In particolare sono da evitare in assoluto maglioni, tute e felpe larghe e pesanti, giacche a vento non traspiranti. Altrettanto sconsigliato è il vestirsi “a cipolla” per spogliarsi e rivestirsi un po’ per volta durante la corsa. Meglio patire un po’ di freddo nei primi 10 minuti dell’allenamento per poi stare bene per tutto il resto della seduta…

Per la primavera e l’estate.

Per il periodo da aprile a settembre sono consigliati maglietta a maniche corte o canottiera e pantaloncini corti. Se come il sottoscritto siete un po’ sovrappeso optate per dei pantaloncini tipo “ciclista” per evitare le irritazioni dovute allo sfregamento fra le cosce. Per i tessuti potete scegliere tra il cotone o i tessuti tecnici traspiranti: il cotone ha il vantaggio di essere naturale ma il difetto di assorbire il sudore,  i tessuti tecnici traspiranti fanno evaporare il sudore e vi mantengono asciutti ma sono sintetici e a volte possono causare irritazione da sfregamento (ad esempio ai capezzoli).

Per le giornate particolarmente calde può essere utile una bandana, un cappellino o una fascia in spugna per assorbire il sudore sulla fronte.

Per l’inverno.

Per l’inverno consiglio pantaloni lunghi attillati in calzamaglia tipo ciclisti e maglia a manica lunga, sempre attillata, che può essere più o meno pesante a seconda delle temperature (in caso di temperature estreme può essere utile una maglia termica o in microfibra). L’uso di abbigliamento attillato, tipo calzamaglia, è consigliato perchè assorbe il sudore e trattiene il calore dei muscoli: per trattenere lo stesso calore con un abbigliamento non aderente  (ad esempio  con tute da ginnastica) dovete vestirvi in modo molto più pesante. Logicamente il vestiario, pur aderente, deve permettervi di fare tutti i movimenti nella massima libertà.

Per il resto (guanti, cappelli e altri accessori) lascio alla vostra iniziativa, mentre in caso di pioggia raccomando di usare un gilet da runner senza maniche e col retro  in rete che vi permette di affrontare le intemperie ma allo stesso tempo vi fa traspirare… Lasciate perciò perdere k-way e giacche a vento chiusi!

Il calzino

Ho lasciato per ultimi i calzini perchè sono molto importanti e meritano un po’ più di attenzione. L’importante del calzino è che deve avere una calzata perfetta e deve permettervi di correre agevolmente. Perciò fate attenzione ai calzini troppo stretti o troppo pesanti (ad esempio i classici calzini di spugna), che potrebbero impedire  la libertà di movimento del piede, oppure a quelli troppo larghi che  correndo potrebbero formare delle pieghe e con lo sfregamento causare delle dolorosissime vesciche. Per ovviare a questi inconvenienti vi consiglio di comprare un paio di calzini tecnici da runner (ce ne sono di tutti i prezzi: da 3€ a 20€ al paio) che di solito hanno queste caratteristiche:

  • sono corti e sottili (per facilitare il movimento e conservare la sensibilità del piede).
  • hanno punta e tallone rinforzati (due punti importanti da proteggere).
  • hanno cuciture a scomparsa o sono del tutto senza cuciture (per evitare attriti e frizioni).

Puntate Precedenti

La corsa “…for dummies” – 1 – Premessa

La corsa “…for dummies” – 2 – Perchè proprio la corsa?

La corsa “…for dummies” – 3 – Sfatiamo alcuni luoghi comuni.

La corsa “…for dummies” – 4 – Scegliamo le scarpe!

Puntate Seguenti

La corsa “…for dummies” – 6 – Iniziamo a correre: il primo mese!

La corsa “…for dummies” – 7 – Iniziamo a correre: il secondo mese!

La corsa “…for dummies” – 8 – Iniziamo a correre: il terzo mese!

La corsa “…for dummies” – 9 – Iniziamo a correre: il quarto mese!

La corsa “…for dummies” – 10 – Iniziamo a correre: il quinto mese!

Annunci

2 thoughts on “La corsa “…for dummies” – 5 – L’abbigliamento da corsa!

  1. Pingback: La corsa “…for dummies” – 4 – Scegliamo le scarpe! « Un po’ di mondo

  2. Pingback: La corsa “…for dummies” – 6 – Iniziamo a correre: il primo mese! « Un po' di mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...