Una ricetta: la schiacciata con i fichi (e quella con l’uva).

***

Dalle mie parti la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno sono segnate da due tipi di “dolci”: la schiacciata con l’uva e la schiacciata con i fichi. La tradizione vuole che la schiacciata sia il più semplice possibile, cioè pasta di pane lievitata con sopra la frutta ed eventualmente un po’ di zucchero. Per la preparazione fate quanto segue:

Schiacciata con i fichi

Ingredienti:
mezzo chilo di pasta di pane fatta in casa o presa dal fornaio
1 cestino di fichi (circa 1kg o comunque quanto serve per coprire tutta la schiacciata)

Per fare la pasta di pane fatta in casa potete usare 450gr. di farina, una bustina di lievito di birra secco (o 1 dado di lievito di birra), 1 cucchiaino di zucchero, acqua tiepida quanto basta ed eventualmente 1 cucchiaio d’olio. Si impastano gli ingredienti (anche nel robot da cucina) e poi si lascia lievitare il tutto in luogo caldo per circa 1 ora.

Una volta che avete pronta la pasta, stendetela su una teglia infarinata. In base alla dimensione della teglia e della pasta potete decidere se fare uno strato solo (consigliato) o due strati. Lavate i fichi, togliete il picciolo e tagliateli in spicchi (qualcuno li sbuccia, ma io preferisco metterli con la buccia). Metteteli poi sulla vostra pasta premendoli un po’. Eventualmente fate un secondo strato di pasta e fichi identico al primo. A questo punto mettete la vostra teglia in forno a 180° per circa mezz’ora fino alla cottura della pasta. Se avete fatto più strati i tempi di cottura saranno molto più lunghi. Dato che i fichi sono  per loro natura già molto dolci non aggiungo zucchero alla schiacciata. Ottengo così un dolce buono  per fare colazione senza aggiungere grassi, uova e zucchero… (solo pasta di pane e fichi).

La schiacciata con l’uva
Si usa il solito procedimento della schiacciata con i fichi, sostituendo i fichi con acini di uva nera da vino (non va usata l’uva da tavola). In questo caso, una volta messa l’uva sulla pasta (schiacciando gli acini), è consigliato cospargere la schiacciata con un po’ di zucchero prima di infornare…

*** Foto “schiacciata con i fichi” by unpodimondo flickr

Annunci

4 pensieri riguardo “Una ricetta: la schiacciata con i fichi (e quella con l’uva).

  1. Buongiorno, sono Roberto 47 anni e mia madre di 79 malata di Alzhaimer ancora in modo non grave, volevo solo segnalare che dopo una dieta a base di fichi (una scorpacciata durata 10 giorni) ci sono stati sensibilissimi miglioramenti comportamentali ed emozionali in mia madre…sarà un caso o i fichi fanno veramente bene a certi malati?

    Mi piace

  2. Buongiorno,

    purtroppo non sono un medico e non posso ne’ confermare e nemmeno smentire le sue considerazioni sugli effetti dei fichi nei malati di Alzhaimer.

    In generale posso dirle che “noi siamo quello che mangiamo” e perciò credo che le scelte alimentari da privilegiare siano quelle più naturali e genuine possibili: biologico, integrale, locale e a km 0. In ogni caso è bene evitare il cibo industriale che il più delle volte è soltanto cibo spazzatura.

    Mi piace

  3. NON SO SE IL CIBO ” DI UNA VOLTA ” RIESCA A GUARIRE LE MALATTIE CHE AFFLIGGONO LA VARIA UMANITA’, DI SICURO AIUTA A VIVERE MEGLIO I GIORNI DELLA VITA A TUTTI, SANI E MALATI, ED A RICORDARE AI PIU’ ANZIANI I GIORNI FELICI DELLA GIOVINEZZA…..OLTRE A DARE QUEL POCO DI SAPORE IN PIU’ ALLA VITA DI TUTTI I GIORNI…..FORSE E’ QUELO CHE PUO’ MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI SALUTE!!!

    Mi piace

  4. Che i cibi di una volta o una regolare alimentazione facciano guarire dalle malattie credo che sia un po’ difficile… però è indubbio che i cibi “industriali” pieni di coloranti, additivi, residui di pesticidi e conservanti non facciano bene alla salute!

    E poi ammettiamolo che un buon cibo fatto con ingredienti sani è uno dei piaceri della vita!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.