Un libro: “Ho sognato la cioccolata per anni”

Foto tratta dal sito Anobii.com

Foto tratta dal sito Anobii.com

Inizio con questo post una serie di recensioni di libri che ho letto ultimamente. Come lettore sono un po’ particolare nel senso che leggo un po’ di tutto, spesso cose che mi capitano tra le mani quasi per caso… libri scovati a casa, libri regalati, libri scambiati col book crossing oppure comprati in mercatini, su ebay o al supermercato…

“Ho sognato la cioccolata per anni” è un libro di Trudi Birger (edizioni Piemme in varie versioni) in cui l’autrice narra la propria drammatica esperienza di ragazzina ebrea che, all’età di 13 anni, passa dalle feste danzanti di Francoforte al ghetto di Kovno in Lituania fino ad arrivare al campo di concentramento di Stutthof. Una famiglia felice e benestante che improvvisamente si trova scaraventata in un incubo e in un orrore talmente crudele da restare incomprensibile per chiunque. Il libro è scritto in prima persona, con linguaggio semplice ed essenziale, tanto da sembrare un racconto che potrebbe fare una nonna ai propri nipoti (il che aumenta maggiormente l’effetto “pugno nello stomaco”). E’ incredibile come questa ragazzina piccola e fragile riesca a trovare in se stessa una forza vitale che le consente di affrontare le terribili prove a cui è sottoposta, riuscendo a salvare se stessa e sua madre, senza perdere la speranza, la dignità e la fede.

Quello che mi ha colpito di questo libro sono i sentimenti forti e contrapposti che caratterizzano la situazione di Trudi e la sua persona: da un lato l’orrore, la sofferenza e la morte del ghetto e del campo di concentramento, dall’altro il coraggio, la speranza, la lotta, la dignità e l’amore per il prossimo che questa ragazzina riesce a conservare anche nelle situazioni più drammatiche. Sentimenti che animeranno successivamente Trudi Birger quando deciderà di dedicare il resto della sua vita ai bambini poveri di qualsiasi religione ed etnia che vivono in Israele con varie iniziative tra cui la clinica dentale gratuita per bimbi da 5 a 18 anni (tra l’altro la clinica cerca sempre fondi e personale sanitario volontario).

Non vi racconterò la trama, ma posso dirvi che il libro si legge tutto di un fiato e che è un testo da leggere obbligatoriamente per NON DIMENTICARE LA TRAGEDIA DELL’OLOCAUSTO.

Annunci

6 thoughts on “Un libro: “Ho sognato la cioccolata per anni”

  1. Pingback: Un film: Senza filtro (2001) « Un po’ di mondo

  2. Pingback: Un libro: “Giuseppe Garibaldi” di Alfonso Scirocco « Un po’ di mondo

  3. Pingback: Ho sognato la cioccolata per anni | Dove Online

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...