XXXVIII Festa della Mondialità Shalom a Firenze.

Locandina XXXVIII Festa della Mondialità dal sito Internet del Movimento Shalom

Locandina XXXVIII Festa della Mondialità dal sito Internet del Movimento Shalom

Sabato 8 Dicembre 2012 dalle ore 15.30 si terrà a Firenze c/o l’Auditorium di Santa Apollonia, via San Gallo 25/a la XXXVIII Festa della Mondialità del Movimento Shalom che quest’anno sarà dedicata al tema

SALVIAMO IL PIANETA – Ambiente, risorse e sostenibilità

Questo è il programma del pomeriggio

Ore 15.30 Saluti

  • Massimo Toschi – Regione Toscana
  • Matteo Renzi – Sindaco di Firenze
  • Clemence Traorè Some – Ministro azione sociale del Burkina Faso

Introduzione della conferenza “Salviamo il pianeta” a cura di  Bellarmino Bellucci – Presidente Movimento Shalom.

Interverranno:

  • Gianfranco Cattai – Presidente Focsiv: “Sostenibilità ambientale e cooperazione”
  • Rosa Maria Di Giorgi – Assessore all’Educazione del comune di Firenze: “L’educazione al rispetto dell’ambiente”
  • Proiezione del video “Ngengere la pelle nera dell’anima” di Riccardo Bicicchi
  • Giovanni De Paoli – Direttore progetto Educarsi al Futuro – Enea: “Scuola, ricerca e cooperazione: insieme per un futuro sostenibile”
  • Aldo Forbice – Giornalista: “L’Africa pattumiera del mondo”
  • Moderatore Andrea Pio Cristiani – Fondatore del Movimento Shalom
  • Sarà presente anche una delegazione di studenti e professori di Taranto (tra cui figli di dipendenti Ilva) che racconteranno la loro drammatica esperienza fra lavoro, salute e tutela dell’ambiente.

Il pomeriggio sarà allietato dai canti di pace del  Coro giovanile della Collegiata di Fucecchio – direttore Stefano Boddi.

Mi auguro che gli interventi alla conferenza siano in qualche modo pubblicati o ritrasmessi online perchè per motivi familiari non potrò partecipare all’evento: in settimana mia madre è caduta ed ha un braccio al collo… Purtroppo l’unico momento libero del weekend in cui posso andare a vedere come sta è proprio domani pomeriggio… quindi devo rinunciare alla festa della mondialità, proprio nell’anno in cui viene fatta a Firenze… :-(

Oggi… L’ora della terra 2011!

L'ora della terra

foto "L'ora della terra" dal sito del WWF

Alcuni giorni fa mi arriva una mail in spagnolo che tradotta suona più o meno così “Mi raccomando Sabato prossimo alle 20.30 spegni le luci e aderisci anche tu all’ora della Terra, per un ambiente migliore”. Il mittente è Federico, un mio vecchio (ma giovane di età) amico che mi scrive dall’Argentina. E’ stato bello che qualcuno dall’altra parte del mondo si sia  preoccupato e mi abbia  invitato a questa azione, semplice ma efficace, che oggi in tutto il mondo, molti semplici cittadini faranno seguendo l’invito che arriva dal WWF.

Mentre i politici e gli economisti del pianeta non esitano a scatenare guerre per il possesso delle fonti energetiche (vedi guerra in Libia), è bello che esista una globalizzazione che parte dal basso, fatta dai cittadini, da alcuni enti e da tante singole città che decidono di spegnere le proprie luci per un’ora… Nel 2010 più di un miliardo di persone in oltre 120 paesi del mondo hanno spento simbolicamente la luce per un’ora. Lo scopo di quest’anno è arrivare a un miliardo e 300 mila persone… per vedere se chi comanda capisce che deve fare molto di più per la tutela del pianeta. Proviamoci!

Stasera, dalle 20.30 alle 21.30 tutti a luce spenta!

  • Lo spot italiano di Vittorio Brumotti (anche questo purtroppo vi tocca guardarlo su you tube per colpa della Sony)

Medioevo Futuro…

foto Ring-Wraiths by San Diego Shooter - flickr

foto "Ring-Wraiths" by San Diego Shooter - flickr

Nella newsletter del sito di Beppe Grillo di Mercoledì 21 Ottobre è stata  pubblicata una lettera scritta da una persona che si firma N.S. e della quale non è dato sapere altro. Leggetela anche voi… Fantascienza da film oppure uno sguardo inquietante su quello che ci dovremo attendere per il futuro nostro e per quello dei nostri figli?

UNO SGUARDO AL FUTURO di N. S.

Caro Beppe, come ben sai nel giro di pochi anni il nostro pianeta e l’intero sistema umano verranno stravolti da cambiamenti naturali e sociali, avremo: un ambiente naturale “ostile”, una moltitudine di persone divenute “profughi” e una cerchia di persone legate al potere ed all’economia che si imporrà con la violenza e l’ignoranza. Tutte le lotte politico-sociali che combattiamo forse potranno cambiare una parte del mondo, ma dobbiamo essere pronti al peggio; i problemi più gravi sono: la riduzione del fabbisogno energetico mondiale, la riduzione delle risorse di cibo e acqua, la diminuzione delle aree in cui si potrà vivere. (E stiamo escludendo il probabile cambiamento dell’attività solare e le relative conseguenze.)
Le città saranno gli elementi più fragili, essendo totalmente dipendenti (per il loro funzionamento e per il sostentamento dei cittadini) dall’attuale sistema (energetico, politico, di grande distribuzione, ecc.); le aree rurali sempre più inquinate e cementificate non saranno sufficienti per sostenere l’intera popolazione.
Se già oggi assistiamo alla guerra dei poveri, in un futuro potremo assistere a qualcosa di molto peggio.
La mia piccola opinione e che Loro vogliono sterminarci (riducendo l’intera popolazione mondiale e meno di un miliardo), intenzionalmente ci stanno riportando ad una specie di medioevo (da schiavi moderni .. a schiavi) ; ma questa forse è un’altra lettera.
Per ora quello che mi sento di dire che possiamo fare è: diventare vegetariani, andare in bici, vivere di poco e quel poco di autocrearlo (energia, cibo, ecc.), di vivere fuori dalle città e.. di aiutare il tuo prossimo, poiché bisogna cooperare non competere.
Grazie per la tua attenzione.

Pubblicato sulla Newsletter del sito di Beppe Grillo di Mercoledì 21 Ottobre 2009