Dalla Svizzera: una parodia di George Clooney per un caffé più equo…

Solidar Suisse è una ONG svizzera che dal 1936 lotta per una società più giusta ed equa sul piano sociale economico e politico. Da poco pù di un mese Solidar Suisse ha lanciato la campagna mediatica “Commercio equo – What else?” , basata sulla parodia del caffé Nespresso, dove un sosia di George Clooney evita il famoso pianoforte ma viene colpito nelle parti intime dall’insegna del negozio di caffè.

Lo spot, contro lo sfruttamento dei lavoratori nelle piantagioni di caffè in Nicaragua, è stato visto da oltre 1.000.000 di persone e 40’000 di esse hanno inviato una e-mail  George Clooney chiedendogli, in qualità Messaggero di Pace delle Nazioni Unite, di smettere la promozione dei prodotti Nespresso fino a quando Nestlé non produrrà con criteri equi e solidali almeno una linea di caffé… Purtroppo, come scritto sul sito di Solidar Suisse, George Clooney, quello vero,  ancora non ha risposto…. ma noi continuiamo a sperare….

Maggiori info:

Un film: Ocean’s thirteen (2007)

***

Nelle settimane scorse mi è capitato di vedere questo film e l’ho trovato totalmente deludente.  Ocean’s 11 era divertente e carino, Ocean’s 12 scricchiolava da tutte le parti ma tutto sommato in qualche modo restava in piedi… questo (speriamo) ultimo capitolo della saga invece è stato proprio inutile… La storia è completamente prevedibile: sin dall’inizio si capisce dove il film andrà a parare, gli effetti speciali e l’azione sono veramente scarsi e le battute (tranne qualcuna) sono da dimenticare. Una montagna di stelle, tra attori e regista, che alla fine ha partorito un topolino… Secondo me non si salva nessuno: purtroppo il peggio fra tutti mi sembra proprio Al Pacino.

D’accordo, si tratta di un film di puro intrattenimento ma è proprio qui che fallisce il suo scopo principale… dopo poche battute il film diventa totalmente prevedibile e all’intrattenimento subentra la noia…

*** foto Oceans Thirteen by DoctorWho flickr