Trovata proteina antibatterica nel miele!

Bienenwabe

foto Bienenwabe by k_millo- flickr

Ai primi raffreddori o al minimo pizzicorino in gola prendete del miele? In questi casi, prima di ricorrere alle medicine convenzionali, preferite i consigli della nonna e vi curate con cucchiaini di miele o mega tazzone di latte e miele? Fate bene perchè la scienza ha confermato quello che  le nostre nonne già sapevano e consigliavano…

I ricercatori della Academisch Medisch Centrum Universiteit di Amsterdam hanno scoperto nel miele una proteina, chiamata defensina-1, che ha spiccate funzioni antibatteriche e che di fatto è una sorta di antibiotico naturale. La proteina, che viene prodotta dal sistema immunitario delle api, migra anche nel miele ed uccide i batteri creando dei pori nella membrana cellulare del batterio che di conseguenza muore. La ricerca, pubblicata sulla rivista Faseb journal della Federazione delle Società americane di Biologia sperimentale, ha dimostrato, isolando i vari componenti del miele, che quasi tutte le proprietà antibatteriche del miele provengono da questa singola proteina…

I prossimi sviluppi della scienza andranno verso uno studio maggiore del sistema immunitario delle api e soprattutto verso l’uso della proteina defensina-1  per creare nuovi antibiotici e per trattare infezioni e ustioni della pelle.

A noi basterà  continuare a seguire i consigli della nonna mangiando ogni tanto del buon miele biologico! Io, ormai da anni, ma maggiormente da quando sono a dieta, ho abolito totalmente lo zucchero bianco e uso rarissimamente quello di canna integrale. I dolcificanti che uso di più (anche se sempre con una certa moderazione) sono proprio il miele e le foglie di stevia!