Buongustai a cena per il Movimento Shalom…

Locandina Mangiandando - dal sito del Movimento Shalom

Locandina Mangiandando – dal sito del Movimento Shalom

Segnalo due iniziative mangerecce… i cui proventi andranno ai progetti di Cooperazione internazionale del Movimento Shalom:

  • Domenica 30 Giugno dalle ore 18.00 MANGIANDANDO  a Ponsacco (Pi). La cena si svolge  lungo i 5 km del percorso salutare del Poggino di Ponsacco… con lo slogan “Si cammina mangiando, si mangia camminando!“.  Il prezzo della cena (tutto devoluto completamente al Movimento Shalom) è  di 12€ e una volta pagato alla cassa vi sarà consegnato un blocchetto con un carnet di biglietti per Antipasti misti – 2 Primi – 1 secondo e 1 Dolce… A quel punto inizierete la vostra passeggiata nella natura con gustose fermate gastronomiche alle postazioni  fisse dove vi saranno consegnate le varie portate della cena. La passeggiata gastronomica inizia dalle18.00 e si protrae fino alle 21, quindi c’è tutto il tempo per stare in compagnia, camminare, mangiare, chiacchierare, digerire e contemporaneamente  fare della solidarietà…
  • Se invece preferite una cena meno movimentata, di quelle con le gambe sotto al tavolo,  vi segnalo sempre a favore del Movimento ShalomDomenica 30 Giugno  a Forcoli (Pi)CENA E MUSICA SOTTO LE STELLE – 14^ edizione, presso il Centro Nuova Primavera via Danesi 1, con cucina toscana e musica dal vivo  con l’ottima band “I sei verticali” – info: 3282210113 – Marco

In festa per l’integrazione al Ponte a Greve.

Locandina della Manifestazione (dal sito coop)

Locandina della Manifestazione (dal sito coop)

Unicoop Firenze, Casa del Popolo di Ponte a Greve e la Parrocchia di San Lorenzo al Ponte a Greve (Firenze) organizzano “In festa per l’integrazione” che si terrà Sabato 8 Giugno 2013 c/o i giardini della Casa del Popolo di Ponte a Greve in Via Pisana 809 a Firenze.

Programma della festa:

Ore  17.00 balletto “I costumi e i ritmi dell’isola dello Sri Lanka“.

Ore 18.00, dibattito sui temi dell’integrazione “Le prospettive dell’intercultura“. Interverranno:

Ore 19.00, balletto ivoriano, a cura dell’Associazione Tam Tam (della Costa d’Avorio).
Ore 19.30 cena, a base di pizza e specialità della Costa d’Avorio. Offerta libera, minimo 5 euro.

Cena e spettacolo di beneficenza per la Caritas a Lastra a Signa.

Foto "Fortezza de Lastra a Signa" by rucativava - flickr

Foto “Fortezza de Lastra a Signa” by rucativava – flickr

Il Comune di Lastra a Signa (Fi), l’Associazionismo locale, la Consulta del volontariato, i commercianti del Centro Storico e LastraAnziani organizzano, per Martedì 10 Luglio 2012: “A cena per la Caritas”, una cena di beneficenza  con spettacolo che si terrà in piazza del Comune, e i cui proventi saranno devoluti alla Caritas della Parrocchia della Natività.

Costo del biglietto 10€ acquistabile presso i commercianti di Lastra a Signa.

Menù: due primi, secondo con contorno, pane, acqua, vino e infine gelato!

La cena, allietata da un’orchestra, avrà il clou nell’esibizione delle Nuove Direzioni Fiorentine, la compagnia di ballo/crew che nella scorsa primavera ha organizzato il mega flash mob della notte bianca di Firenze e che in queste settimane si sta esibendo in feste di beneficenza, nei locali della movida fiorentina e che, se certe indiscrezioni che girano sottovoce troveranno conferma, avrà l’onore di aprire il concerto di Emma Marrone allo stadio di Lastra il prossimo 21 Luglio…

Il video della Notte bianca di Firenze

Il video dell’esibizione alla discoteca Blanco Beach…

Sapori e Saperi: cena equosolidale con storie di donne…

Locandina dal sito di Equobi

Locandina dal sito di Equobi

Chiara, la responsabile del Bottegotto, la bottega del commercio equo e solidale del quartiere Isolotto di Firenze, insieme all’associazione Equobi e alla cooperativa Il Villaggio dei Popoli invita tutti Venerdì 9 Marzo alle 20:30 presso il Circolo ARCI dell’Isolotto in Via Maccari 104 per  Sapori e Saperi: cena con ingredienti equi e solidali e a chilometro zero, accompagnata da storie di donne del nord e del sud del mondo. Dopocena musica popolare toscana con Le Malcercone in concerto!

Prenotazioni entro Lunedì 5 Marzo telefonando al Bottegotto allo 055 9331356, scrivendo a info@equobi.org o lasciando la propria prenotazione al Circolo ARCI dell’Isolotto.

Ingresso 17 euro (18 per i superstiziosi), 8 euro per i bambini tra i 5 e i 10 anni.

La Cena è seduta e servita. Il menu prevederà:

  • Ribollita
  • Coscette di pollo piccanti all’algerina con verdure (per i vegetariani il pollo potrà essere sostituto con un piatto a base di legumi)
  • due tipi di dolci golosi…

e poi …Le Malcercone

Runforlife: il mio riepilogo di Gennaio 2012

foto "Logo Run for Life"

foto "Logo Run for Life"

Rieccomi col consueto riepilogo dei dei km che ho corso nel mese di Gennaio 2012 a favore del progetto RunforLife” per Emergency: mentre noi podisti (ed anch’io) corriamo, sudiamo  anche con la neve e con temperature sottozero, chiediamo se qualche volontario volesse sostenerci dal calduccio della sua casetta… Noi al freddo e al gelo ci mettiamo le gambe e i chilometri:  se qualcuno di voi ci mettesse qualche soldino, anche solo per un mese, le vittime delle mine antiuomo vi saranno veramente grate… (per chi non lo sapesse il progetto funziona così: i podisti corrono e registrano i percorsi fatti, mentre i sostenitori versano ad Emergency 0,08€ a km a favore delle vittime delle mine antiuomo).

Non ne sono ancora del tutto sicuro ma, oltre al mio amico Andrea, credo di essere rimasto anch’io (improvvisamente e tristemente) senza “sostegno”… Boh, chi vivrà vedrà…!

Il mio mese di Gennaio.

Con l’inizio dell’anno posso dire di aver messo alle spalle gli infortuni della seconda metà del 2011 e quindi sto ripartendo verso nuovi traguardi! Purtroppo i kg accumulati in questi mesi si fanno sentire ma conto piano piano di rientrare in forma e di riprendere a correre con costanza. Purtroppo alcuni eventi familiari (alcuni piacevoli e altri molto meno) mi hanno tenuto lontano dalle gare domenicali di Gennaio ma conto di continuare a fare qualche gara nel mese di Febbraio.

Il 6 gennaio ho partecipato alla Maratonina della Befana organizzata dalla U.P. Isolotto di Firenze i cui proventi sono andati all’Associazione AMI (Amici Missoni Indiane) che si occupano di adozioni a distanza e sostegno all’infanzia nel sud del Mondo. Tracciato veloce e filante tutto tra il quartiere dell’Isolotto, l’Argingrosso e il Parco delle Cascine: circa 13 km di pianura con la sola salitella della Montagnola, per questa che è la gara che tradizionalmente apre l’anno nuovo a Firenze… Dopo aver scambiato  auguri e speranze per il 2012 con gli amici, siamo partiti…. Ho fatto quello che ho potuto e sono arrivato con un tempo di alcuni minuti più alto dello scorso anno… Già esserci è stato un successo, anche se ad esser  sinceri la vera fatica è stata ritirare il pacco gara: i podisti erano così tanti che si è formata una ressa e c’è mancato poco che dalla ressa si arrivasse ad una rissa!

Domenica 29 Gennaio, già in fase meteo nevoso-ghiacciata ho accompagnato i miei compagni di corsa ad un allenamento collinare di gruppo. Loro si sono fatti ben 30 km perchè stanno preparando la Maratona di Roma mentre io e la Patrizia, che stiamo preparando delle Mezze Maratone, ci siamo fermati a 12 km… corsi a temperature siberiane!

E in queste settimane di Febbraio non ci hanno fermati ne’ la neve, ne’ il gelo e nemmeno il vento….

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Gennaio 2012

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Lun. 2 12 Allenamento collinare
Mer. 4 9 Ripetute in pista
Ven. 6 13 Maratonina della Befana (Firenze)
Dom. 8 8 Medio
Lun. 9 7 Defaticamento
Mer. 11 11 Ripetute in pista
Gio. 12 5 Defaticamento
Ven. 13  9 Fartlek
Lun. 16 11 Allenamento Collinare
Mer. 18 10 Allenamento collinare
Ven. 20 11 Ripetute in pista
Ven. 27 8 Fartlek
Dom.29 12 Allenamento collinare (Giro di Comeana)
Lun. 30 7 Defaticamento
Totale mensile 133 Grazie e buone gambe a tutti!

Runforlife: un po’ di notizie e anche il mio riepilogo di Dicembre 2011…

foto "Logo Run for Life"

foto "Logo Run for Life"

Prima di farvi il consueto riepilogo dei chilometri che ho corso a Dicembre 2011 a favore di   “RunforLife” per Emergency vi metto alcune notizie sul progetto.

La Podistica Solidarietà alla Roma-Ostia per Runforlife.

Massimo ci informa che il prossimo 26 Febbraio 2011 la Podistica Solidarietà ASD di Roma devolverà a Runforlife i km che i propri atleti correranno in occasione della Mezza maratona Roma-Ostia… Si parla di oltre 300 podisti che moltiplicati per i 21km della gara e per gli 0,08€ per km faranno una bella cifra a favore di Emergency!

Cercasi sostenitore/trice per podista fiorentino.

Andrea, mio fedele compagno di corsa e storico volontario di Emergency di Firenze, è rimasto senza sostenitori per Runforlife. La ragazza che lo sosteneva ha dovuto abbandonare Andrea perchè, a seguito della crisi, è stata messa in cassa integrazione. Se qualcuno volesse sostenere Andrea, può scrivermi e vi darò il nickname che lui usa su Runforlife! Giuro che Andrea si merita di trovare un sostenitore al più presto!

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Dicembre 2011

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Ven. 2 7
Dom. 4 13  Trofeo Circolo di San Paolo – (Prato)
Gio. 8 13  Corsa della solidarietà noi per voi – (Prato)
Dom. 11 17  Firenze – Fiesole – Firenze (Firenze)
Lun. 12 6
Mer. 14 10
Dom. 18 24 Allenamento  Triozzi – Valimorta
Lun.19 7
Sab. 24 16
Lun. 26 12 Trofeo Santo Stefano – Za’ Za’- Siamo tutti fratelli (Firenze)
Mer. 28 10
Gio. 29 7
Ven. 30 8
Totale mensile 150 Grazie e buone gambe a tutti!

Trofeo Circolo San Paolo (Prato) e Corsa della Solidarietà “Noi per voi” (Prato)

Il mese si apre con due corse in quel di Prato: due gare ugualmente degne di rispetto e partecipazione ma allo stesso tempo due manifestazioni completamente diverse. Gara non competitiva completamente pianeggiante  a San Paolo il 4/12 e gara competitiva in parte collinare nella Corsa della Solidarietà dell’8 Dicembre…

La gara di San Paolo è la classica sgambata nella piana pratese, in quella sorta di limbo “che è e che non è…”: si passa per campi e argini dei fiumi che non sono più campagna, nel senso che non sono ne’ coltivati ne’ protetti come parchi e giardini, si passa accanto a gruppi di case che non sono ne’ città ne’ paese, si passa fra discariche e capannoni isolati che non sono zona industriale… insomma tutta quella periferia urbanisticamente desolante che solo il calore del ristoro finale e della cortesia degli organizzatori ti fanno dimenticare.

Foto katedra by magro_kr

Foto katedra by magro_kr

Nella Corsa della Solidarietà (a favore dell’Associazione “Noi per voi” che opera all’interno dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze) invece il tracciato offre il meglio di Prato… Partenza dai recuperati Macelli (ora centro culturale Officina Giovani) attraversamento del centro storico con Piazza del Comune, Piazza del Duomo e ritorno per le mura, il castello dell’Imperatore e la statua di Henry Moore in Piazza San Marco. Nel mezzo una bella parte collinare fra ulivi, case di campagna e chiesette da cui si domina la pianura pratese. Al termine grande ristoro con crostini, bruschette, una soprassata da far venire l’appetito solo a guardarla e gli immancabili dolci natalizi… Nei tredici km della gara non abbiamo smaltito nemmeno la metà di quello che poi abbiamo mangiato a fine corsa!

Firenze – Fiesole – Firenze (Firenze)

Domenica 11 Dicembre un’altra classica gara degli auguri di Natale: la Firenze – Fiesole – Firenze. Partenza dallo stadio di Atletica Ridolfi (che è un po’ come partire da uno dei salotti buoni dell’atletica italiana) e salita costante fino a Fiesole per la via di San Domenico e poi ancora salita fino al bivio per Vincigliata, dove tanti anni fa c’era il famoso Petit Bois… (discoteca  dove a volte alla consolle c’era un certo Carlo Conti). Discesa a rotta di collo, passaggio davanti al Centro tecnico di Coverciano e ritorno finale nello stadio… Per me è stata l’occasione di rivedere tanti vecchi amici e soprattutto di assaggiare un po’ di salita dopo tanti acciacchi… Le impressioni sono state più che positive: ho corso tutta la salita senza fermarmi ne’ mettermi a camminare, in discesa ho lasciato andare un po’ le gambe e alla fine dei 17 km non ero nemmeno troppo stanco…

L’allenamento del cuore (croce e delizia)

Rinfrancato dalla buona prestazione della settimana precedente e “abbandonato” dai colleghi di corsa che erano a zampettare alla Maratona di Pisa, il 18 Dicembre  mi sono concesso 24 km di allenamento sul mio percorso del cuore: quello croce e delizia con una serie di salite da spezzare le gambe. Via stradelle di campagna mi porto alla periferia di Scandicci e attacco la salita di Triozzi alto (pendenza 16%), scendo a rotta di collo a San Martino alla Palma e arrivato in fondo a via delle Fonti attacco la salita più dura di tutte, il cui nome è tutto un programma… Valimorta! Continuo ancora a salire per via di Roncigliano, fra vigne, ulivi, boschetti e termino la salita  a Roveta da dove ricalo a Triozzi e inizio il ritorno verso casa. In tutto 24 km di salite e discese corsi nel  gelo della prima mattina, in scioltezza e “quasi” in solitaria: scrivo “quasi” perchè a metà salita di Valimorta incrocio il “Saladino”e il “Greco” che tra un augurio di Natale e un saluto non mancano di ricordarmi quanto sono ingrassato negli ultimi mesi! Eh… gli amici!

La corsa dei mille nomi: Trofeo Santo Stefano – Za’ Za’- Siamo tutti fratelli (Firenze)

foto "Firenze - Basilica Santa Maria del Fiore (Duomo)" by MaOrI1563

foto "Firenze - Basilica Santa Maria del Fiore (Duomo)" by MaOrI1563

Il giorno di Santo Stefano siamo stati ospiti del G.S. Maiano che, dalla piazza del Mercato di San Lorenzo ci ha lanciati in una bella corsa fra i monumenti di Firenze: piazza del Duomo, Lungarni, Piazzale Michelangelo, Poggio Imperiale, Porta Romana, Palazzo Pitti, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria, via de’ Calzaiuoli, di nuovo Piazza del Duomo e San Lorenzo. Per chi ama una Firenze intima, sonnolenta e semideserta come può essere solo la mattina di Santo Stefano, è l’occasione per correre e godersi panorami e monumenti in tutta tranquillità… il tutto in soli 12 km, senza dover fare Maratone e/o Mezze maratone. La corsa intitolata “Trofeo di Santo Stefano”, ma anche “Trofeo trattoria Za’-Za'” (il ristorante che ci ha offerto il ristoro a base di crostini), ha aggiunto un terzo nome alla corsa, dedicandolo alla memoria di Mor Diop e Samb Modou, i senegalesi uccisi a Firenze il 13 dicembre scorso: “Siamo tutti fratelli”, nome che campeggia anche  sul giubbino che ci hanno fornito come pacco gara! un gesto piccolo  ma significativo: Firenze è anche questo!

Runforlife: il mio riepilogo di Novembre 2011…

foto "Logo Run for Life"

foto "Logo Run for Life"

Come ho già fatto in passato, vi aggiorno sui chilometri che ho fatto correndo a favore del progetto di “RunforLife” per Emergency (qui la presentazione nel mio post dello scorso 25 Febbraio) nel mese di Novembre 2011. Rinnovo i miei più cari ringraziamenti alla mia sostenitrice, Libera del blog Accantoalcamino.

Accantonate ormai tutte le velleità di fare una maratona autunnale mi sono concentrato su un recupero lento e progressivo in modo da tornare in forma e mettere in cantiere qualcosa per la prossima primavera, sperando che gli infortuni siano ormai un ricordo che si allontana piano piano…

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Novembre 2011

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Mar. 1 12 Allenamento Collinare
Ven. 4 12 Medio
Dom. 6 13 Percorso corto gara Agliana (Pt)
Mer. 9 9 Ripetute in pista
Ven.11 12 Fartlek
Dom. 13 14 Allenamento Medio
Mer. 16 11 Progressivo
Ven. 18 12 Allenamento Piramidale
Dom. 20 11 Scarpinata delle Lumache – Prato
Sab. 25 14 Lento
Mer. 30 10 Variazioni in pista
Totale mensile 130 Grazie e buone gambe a tutti!

Percorso corto gara di Agliana (Mezza maratonina dei 6 ponti)

Dopo un mese di assenza sono tornato alle gare non competitive, giusto per assaporare il piacere di correre in compagnia dei propri amici. Mentre i miei colleghi hanno corso la mezza maratona di Agliana io ho fatto il percorso non competitivo di 13 km correndo tranquillamente nei dintorni di questo paese a una decina di km da Pistoia.

Mentre in altri luoghi si corre fra monumenti storici, vigne ed oliveti ad Agliana, in mancanza di tutti questi elementi (la maggiore attrattiva del paese è la bottega di Roberto Catinari, uno dei più famosi maestri del cioccolato al mondo) abbiamo corso tra i vivai ed è stata una cosa curiosissima… Al posto dei filari di vite abbiamo corso fra ordinatissimi filari di palme, cipressi, alberelli di  bosso in tutte le varie forme (pallina, spirale, animaletti, etc…), aceri e alberi di Natale che fra pochi giorni saranno ospitati nelle nostre case…

Buona l’organizzazione della corsa, i ristori e tutto il corollario… avrei voluto fare la Mezza maratona, magari anche il pacemaker ma ancora era un po’ presto… Sarà per la prossima edizione!

Scarpinata delle Lumache (Prato)

Dopo un altro po’ di allenamenti mi sono concesso un’altra garetta non competitiva alla Scarpinata delle Lumache a Mezzana di Prato. Percorso non particolarmente bello ma giornata soleggiata e clima molto familiare. Abbiamo corso un po’ lungo il Bisenzio e un po’ fra capannoni industriali e tratti di campagna che in alcuni punti assomigliavano più a discariche che a terreni coltivati. Nonostante questo la mattina è passata piacevolmente e siamo tornati  a casa soddisfatti.

Natale Solidale: le golosità di Trisomia 21… e una bella lotteria!

Il Natale è anche tempo di tavolate, brindisi e tante dolcezze da condividere golosamente con amici e parenti… Quindi cosa c’è di meglio che regalare e regalarsi ottimi dolci, squisiti vini e golose cioccolate? Farlo attraverso una donazione a Trisomia 21 di Firenze, per sostenere le attività a favore dell’autonomia e dell’integrazione delle persone con sindrome di Down.

Voi fate una donazione a Trisomia 21 e in cambio vi verranno regalate le  golosità che vedete in queste foto… Ad esempio con una donazione di 5€ vi verrà offerta la mitica cioccolata equa e solidale a forma di busta da lettere… Con 7€ sarete sommersi di dolcezza grazie ad uno squisito vasetto di miele e così via… Più sarete generosi e più Trisomia 21 vi ricambierà con pacchi e pacchettini!

E se qualcuno è a dieta a Trisomia 21 hanno pensato anche a lui e vi ricambieranno con dei bellissimi libri: il coloratissimo “Pri-pri e Pe-pe, le strambe avventure di Primavera e Pedro” se il destinatario del dono è un bimbo, oppure il commuovente “Chi lo legge questo libro? Persone e sindrome di Down” se il destinatario è un adulto.

Ma dove potete prendere tutte queste golosità? Naturalmente a Firenze in Viale Alessandro Volta n.16 nella palazzina di Trisomia 21 dove potrete anche vedere con i vostri occhi tutti i progetti che l’Associazione porta avanti  per l’integrazione e l’autonomia delle persone con sindrome di Down.

Oppure vi sentite fortunati come Gastone Paperone o come il mio amico Simone? Beh in quel caso Trisomia 21 ha in serbo per voi una fantastica lotteria con un sacco di bei premi… Con un biglietto da soli 3€ potete portarvi a casa un buono da spendere in un’agenzia di viaggi del valore di 1.400€  o un bel televisore, un cellulare, un ipod, un lettore dvd e tanti buoni per assistere a concerti, per cene, massaggi, trattamenti estetici e così via.

L’elenco completo dei premi della lotteria lo trovate seguendo questo link mentre vi anticipo che l’estrazione verrà effettuata il 16 Dicembre nell’ambito della festa “Vinellando e Birreggiando” il cui programma potete leggere in anteprima a questo link.

Natale solidale

Natale solidale

p.s. tutte le foto, tranne il logo “Natale Solidale”, sono tratte dal sito di Trisomia 21

Natale Solidale 2011!

Natale solidale

Natale solidale by unpodimondo

Tra poco sarà Natale, tutte le strade si riempiranno di luminarie e inizierà la caccia al regalo. Con questo semplice disegnino  il blog lancia una piccola iniziativa… quella di segnalare alcune idee solidali per i regali di Natale… Regali originali e simpatici che, mentre fanno felice un nostro amico o parente, donano un sorriso e un po’ di felicità anche ad altre persone, magari meno fortunate di noi…

Si può (anzi si dovrebbe) essere contrari alla trasformazione del Natale nella solita festa consumistica ma alla fine, volenti o nolenti,  qualche regalo da fare  ci scappa sempre! Allora facciamo in modo di mettere sotto l’albero un… “Natale Solidale” che scaldi i cuori di tante persone…

Nei prossimi giorni scriverò alcuni post con delle idee… Qui sotto (e nella pagina apposita che vedete in alto) troverete il riassunto di tutto quello che è stato presentato e che presenterò in futuro…

E se avete anche voi delle idee da segnalare siete i benvenuti!

Runforlife: il mio riepilogo di Settembre ed Ottobre.

foto "Logo Run for Life"

foto "Logo Run for Life"

Devo trovare il modo e il tempo per scrivere di podismo più frequentemente. Anche questa volta il mio riepilogo dei km che ho fatto a Settembre ed Ottobre, correndo a favore del progetto di “RunforLife” per Emergency, arriva con un ritardo estremo e parlare oggi di corse fatte ormai due mesi fa, mi sembra che sia come parlare di qualcosa di abbastanza stantio….

A Settembre, fresco del riposo estivo, ho ricominciato ad allenarmi alla grande, con la speranza di mettere in cantiere una maratona per l’autunno (da Ottobre a Dicembre in Toscana abbiamo le maratone di Firenze, Lucca, Livorno e Pisa…). E’ bastato un mese di gare e allenamenti per riacutizzare i miei problemi tendinei e per riporre il sogno della Maratona in un cassetto… e infatti Ottobre è stato scarso di gare e allenamenti, però forse mi sto riprendendo… (aspettate che tocco ferro…)

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Settembre 2011

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Ven. 2 6 Lento
Dom. 4 15 Trail dello ZioBani
Lun.5 5 Defaticamento
Mer.7 10  Ripetute in pista
Gio.8 7 Trofeo Sesto Rugby
Ven.9 5 Ripetute in Pista
Dom. 11 11 Corsa  nei tre parchi – Firenze
Lun. 12 9 Lento
Mer. 14 6  Ripetute in salita e in pista
Ven. 16 9 Lento
Dom. 18 21 Mezza Maratona di San Miniato (Pi) – pacemaker
Lun. 19 13 Lento
Ven. 23 12 Ripetute in pista
Sab. 24 24 Lungo
Lun. 26 7 Defaticamento e allunghi
Mer. 28 8 Ripetute in pista
Ven. 30 10 Medio
Totale mensile 178 Grazie e buone gambe a tutti!

I test di Settembre sono iniziati con un allenamento in puro stile fantozziano….

… il trail dello ZioBani

Il 4 Settembre i miei compagni di squadra sono andati all’Abetone a fare il 1° Dynamo Trail, 20 km di pura salita. Dal momento che ne’ io ne’ Andrea ce la sentivamo di competere in una gara tanto difficile, abbiamo deciso di accompagnare il nostro amico ZioBani, che stava preparando la Maratona dello Jungfrau, in un “allenamentino di rifinimento” sulle pendici di Monte Morello. Per i non toscani Morello è la montagna di Firenze: a due passi dalla città arriva ad una altezza di 934 mt e offre diversi percorsi di trekking e corsa che salgono alle sue 3 Punte…

Partiamo dalla Fonte dei Seppi in direzione della Prima Punta  correndo su una stradella forestale in leggera salita. Ad un certo punto lasciamo la strada per un sentiero che sale ripido nel bosco:  nonostante la salita corriamo molto veloce perchè siamo assaliti da uno sciame di tafani… Io che sono il più lento e chiudo la fila me la cavo, in quanto i tafani si accaniscono  soprattutto verso i miei compagni (Andrea verrà per una settimana ad allenarsi con dei bubboni rossi, in puro stile “Pimpa”). Una  volta usciti dal bosco, con un ultimo strappetto arriviamo sulla Prima Punta… Dalla cima di solito si dovrebbero vedere: a sud la Piana di Firenze-Prato-Pistoia e in lontananza le colline del Chianti, mentre a nord: la vallata del Mugello e gli Appennini Tosco-Romagnoli. Purtroppo abbiamo scelto l’unica domenica uggiosa di Settembre, per cui, tra foschia e nubi il panorama è alquanto grigio… Dalla Prima Punta scendiamo in un valloncello per risalire alla Seconda punta, tranquillizzati dallo Ziobani: «Il sentiero, dovrebbe essere per qui, no forse è più in là, state sicuri che prima o poi lo incrociamo»… in effetti lo troviamo e arriviamo sulla seconda punta dove incontriamo altri due podisti. Per completare l’impresa comincia pure a piovere e allora cambiamo il nostro itinerario perché il sentiero previsto dallo ZioBani è molto pendente e scivoloso e gli altri podisti ci consigliano un sentiero più agevole (eufemismo: in realtà c’è meno pendenza ma si corre fra i rovi…). Una volta arrivati nel fondovalle ci rendiamo conto di essere un po’ troppo in fondo alla valle e anche un po’ troppo lontani dall’auto… ma almeno è smesso di piovere… Riportati sulla retta via da un abitante di una delle coloniche di lusso della zona riusciamo a tornare alla macchina con la promessa che la prossima volta ci portiamo tutto il nostro gruppo, perchè… patire va bene ma patire in compagnia è più divertente!

Il trofeo Sesto Rugby

Il trofeo Sesto Rugby è una gara non competitiva non particolarmente entusiasmante che si tiene a Sesto Fiorentino ma alla quale siamo legati perchè di fatto conclude la stagione estiva di gare in notturna: da ora in poi solo gare la domenica mattina, fino al prossimo Maggio! Classico percorso semicollinare nella zona nord di Sesto Fiorentino con pasta party finale, corso parlottando in spensieratezza a fianco del mio amico Aziz…

Corsa nei tre parchi – Firenze

La corsa dei tre parchi è la gara della mia ex-società sportiva ed è il primo anno che partecipo (gli altri anni di solito ero di servizio su un incrocio). Mi sarebbe piaciuto correre il vecchio percorso, quello duro e collinare, ma purtroppo la tramvia che taglia il quartiere 4 in due metà, non consente più di salire sulle colline di Bellosguardo-Marignolle e quindi la gara è stata spostata tra il Parco delle Cascine, quello dell’Argingrosso e Villa Vogel. E’ un percorso completamente pianeggiante e molto veloce che ricalca altre gare che si svolgono in zona ma che ha una sua personalità perchè è la prima volta che una gara transita dal Parco dell’Argingrosso e dal nuovo ponte della tramvia fra le fermate delle  Cascine e Paolo Uccello. Dopo averla corsa posso dire che tutto sommato è stata più gradevole di quanto avevo previsto inizialmente… Le sensazioni sono state buone: non sono stato velocissimo ma, tenuto conto delle condizioni fisiche, sono rimasto soddisfatto della mia prestazione finale.

Mezza Maratona di San Miniato (Pi) – La mia prima da pacemaker

Il 18 Settembre partecipo alla prima edizione della Mezza Maratona di San Miniato (Pi) e lo faccio in una veste nuova per me: quella di pacemaker dell’ora e 55. Il mio  scopo, per questa Mezza maratona,  era solo quello di mettere un po’ di chilometri sulle gambe e perciò accetto l’invito dell’amico Fabrizio a fare il pacemaker a favore della Onlus “Regalami un sorriso”. In pratica, con un gruppo di altri volontari, devo correre ad un ritmo prestabilito per accompagnare i podisti che vogliono chiudere la mezza maratona in 1h e 55 minuti. Siamo riconoscibili dai palloncini attaccati alle nostre spalle e il nostro scopo è soprattutto quello di incitare le persone in difficoltà ed aiutarle nel completare la propria impresa. Per questo nostro servizio, gli organizzatori della Mezza Maratona versano a “Regalami un sorriso” un contributo che, insieme ai proventi dei servizi fotografici e di altre attività connesse al podismo, consente di portare avanti diversi progetti di beneficenza, soprattutto a favore dei disabili. Proprio ieri, Piero Giacomelli, fondatore della Onlus ci ha comunicato che nel 2011 sono già stati raccolti 60.000€ che sono stati devoluti per l’acquisto di un’auto per un disabile (Luca Biggeri),  per l’acquisto di alcuni cardiografi digitali per l’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze e per il prossimo acquisto di un pulmino per il trasporto dei malati di Sclerosi Multipla. Quella del pacemaker è stata un’esperienza divertente e molto gratificante: sicuramente da ripetere…

Il percorso della Mezza Maratona è stato molto scorrevole e piacevolmente chiuso al traffico automobilistico.La gara è stata organizzata molto bene ed è difficile che una prima edizione riesca così bene, addirittura quando prevede tre corse in una: la mezza maratona tradizionale, quella sui pattini on line e quella per disabili con le handbike! Ottimi i ristori e i punti acqua lungo il percorso, forse un po’ da rivedere il ristoro finale…

Purtroppo nei giorni successivi ritorna il dolore ai tendini e devo ridurre un po’ gli allenamenti… Faccio qualche seduta in meno e mi concedo un lungo di 24 km, nella speranza di poter fare la mezza che deciderà la mia stagione il prossimo 2 Ottobre…

Pacemaker "Mezza Maratona di San Miniato" by www.pierogiacomelli.com
Pacemaker “Mezza Maratona di San Miniato” by http://www.pierogiacomelli.com
Nota: ogni colore dei palloncini indica un diverso gruppo di pacemaker e un diverso tempo: da 1 ora e 30 alle 2 ore, c’è un gruppo ogni 5 minuti…

Km percorsi in gara e in allenamento da unpodimondo (testimoniabili dal Garmin Forerunner 305) nel mese di Ottobre 2011

Giorno Km percorsi Lavoro eseguito
Dom. 2 21 Demie Marathon Signa
Lun. 3 6 Defaticamento
Mer. 5 11 Ripetute in pista
Dom. 16 12 Medio
Dom. 23 13 Medio
Mer. 26 8 Lento
Mer. 28 13 Medio
Dom. 30 12 Collinare
Totale mensile 96 Grazie e buone gambe a tutti!

Come potete intuire dalla brevità della tabella, Ottobre è stato il mese della debacle finale… e spero che Novembre diventi, piano piano il mese della rinascita… Dopo la Demie Marathon di Signa ho passato più tempo dalla fisioterapista che a correre sulle strade: per fortuna nelle pause ho fatto un po’ di bici per non restare  troppo fermo… In compenso niente più maratona d’autunno e forse nemmeno mezze maratone… Gli obiettivi sono stati tutti spostati nel 2012…

Demie Marathon di Signa

Sulla Mezza maratona di Signa ne ho scritto anche in passato, dicendo che ci sono molte cose che non mi piacciono. Dal momento che da quest’anno faccio parte degli organizzatori ho capito che la mezza maratona è vissuta in modo leggermente diverso dalle altre mezze a cui ho partecipato in passato. Le cose che non mi sono piaciute sono sempre le solite: la mancanza del chip, i ristori messi a distanze assurde e non ai classici 5 km, niente pacemaker e i podisti della società organizzatrice a correre invece che a fare servizio (io per primo, anche se, sia nei giorni antecedenti che la mattina stessa della gara, ho chiesto ai miei responsabili se dovevo correre o fare servizio). Questa la risposta ai miei dubbi… la mezza maratona di Signa è vissuta più come un evento del paese che come una gara “ufficiale”. Gli abitanti del luogo tifano per le canottiere giallo blu della squadra paesana e far mancare i propri atleti non è ben visto. Anche i ristori, sono più una festa paesana e di frazione più che un servizio ai podisti… con tanto di bambini a porgere i bicchieri d’acqua, sali etc… Insomma, senza offendere il mio presidente, più che una mezza maratona da fighetti, sembra una bella  strapaesana di 21 km!

Il mio tempo finale è stato più lento di un minuto e dieci secondi, rispetto allo scorso anno… Non male tenendo conto che sono ingrassato e che i problemi ai tendini mi hanno impedito di allenarmi con costanza. Purtroppo è stato il botto finale! Dopo questa gara e le due successive sessioni di allenamento, i tendini hanno reclamato un po’ di riposo forzato, applicazioni di ghiaccio e massaggi e l’accantonamento di ogni velleità di Maratona… ma nonostante tutto non mi do per vinto…. la storia continua…

p.s. Continuo a  ringraziare, con lo stesso affetto e stima di sempre, la mia sostenitrice di Run for Life