A Firenze due feste di chiusura della campagna referendaria (e alla fine del post un po’ di musica…)

 foto "Adesivo ALTAN per la campagna referendaria" by "Referendum Acqua 2011 - Foto"  - flickr

foto "Adesivo ALTAN per la campagna referendaria" by "Referendum Acqua 2011 - Foto" - flickr

Scusate se continuo imperterrito a massacrarvi con i referendum di Domenica e Lunedì prossimi ma credo che raggiungere il quorum sia importantissimo e perciò vi tedierò ancora per un po’… Abbiate pazienza! Da Lunedì prossimo si torna ai classici temi del blog!

Oggi fornisco ai fiorentini le date e gli appuntamenti delle feste di chiusura dei comitati referendari e per tutti gli altri metto, alla fine del post, 4 interessantissimi e divertentissimi video musicali dedicati ai referendum!!!!

FESTA REGIONALE TOSCANA DI CHIUSURA DELLA CAMPAGNA REFERENDARIA DEL COMITATO “L’ACQUA NON SI VENDE: 2 SI’ PER L’ACQUA BENE COMUNE”

Stasera, Giovedì 9 Giugno,  in Piazza Santa Maria Novella a Firenze dalle ore 20.00

Artisti e musica per l’Acqua Bene Comune

presenta Daniela Morozzi con la partecipazione di Sergio Staino

Interventi musicali di:

Interverranno inoltre: Simona Fabiani (CGIL Toscana Ambiente), Giuseppe Minigrilli (Federconsumatori Toscana), Corrado Oddi (Forum Italiano Movimenti per l’Acqua), Tommaso Fattori (Forum Italiano Movimenti per l’Acqua), Emilio Molinari (Presidente del Comitato Italiano del Contratto Mondiale dell’Acqua), Vincenzo Striano (Presidente Arci Toscana).

FESTA DEL COMITATO REGIONALE TOSCANO PER IL RAGGIUNGIMENTO DEL QUORUM AL REFERENDUM DEL 12 E 13 GIUGNO 2011

Domani Venerdì 10 Giugno 2011 - Largo Annigoni – area ‘Las Palmas’, nei pressi del Mercato di Sant’Ambrogio (Firenze) dalle ore 18.00 alle 24.00

GRAZIE DI QUORUM

intrattenimento e musica con:

  • animazione per bambini a partire dalle ore 18, con Martina Bencistà, detta “LAMARTI”
  • incursioni con spot canori del coro le “Musiquorum
  • interpretazione teatrali in tema referendario di Saverio Tommasi
  • Mario Cavallero, che condurrà tutti all’interno del ‘Paese che siamo e che vogliamo’, improvvisazione in mezzo ai cittadini.
  • momento di riflessione con le “Persone Libro e la cellula fiorentina delle persone libro”, Associazione Nazionale Donne di Carta, per il recupero dell’oralità attraverso la recitazione a memoria di testi classici e di letteratura contemporanea”
  • performance musicale dei “Martinicca Boison
  • concerto di Francesco Graziani;

informazione con:

  • Derek Jones, primo ricercatore CNR,  esperto di problematiche nucleari e coordinatore di Libertà e Giustizia del circolo di Bologna, sulle problematiche nucleari.
  • Gian Franco Cartei , ordinario di diritto amministrativo alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze, sull’importanza del referendum per la Costituzione e per la storia del nostro Paese
  • Rappresentanti dei comitati: Roberto Spini, “Comitato 2 SI per l’acqua bene comune”, Marco Sodi, “Comitato vota SI per fermare il nucleare”, Cinzia Niccolai, “Comitato contro il legittimo impedimento”, Ubaldo Nannucci, Ornella De Zordo, Paolo Solimeno, “Comitato regionale toscano per il raggiungimento del quorum”.
  • Coordina la parte informativa Massimo Tarducci

Musica e satira per il referendum…

E ora godetevi un po’ questi video musicali…. casomai non aveste ancora capito come votare…

Requiem di una fontanella: un brano bellissimo e creativo sul referendum sull’acqua.

I pazzi siete voi: energia musicale contro il nucleare (artisti per Greenpeace)

La sora Cesira: Vote (bellissimo e divertentissimo)

Votiamo tutti  SI: la satira per farsi due risate sul referendum (Merighi – Troja)

Artisti a favore dei referedum per l’acqua bene comune…

Come ho già scritto alcuni giorni fa, in questo periodo sono piuttosto impegnato e la sera, quando torno a casa, la voglia e il tempo per rimettersi al computer sono veramente scarsi. In attesa di post più sostanziosi vi lascio con un po’ di video a favore dei due referendum contro la privatizzazione dell’acqua. Se posso nei prossimi giorni pubblico anche qualcosa sul nucleare che il governo proprio oggi sta tentando di affossare. Se vi capita,  leggete il numero in edicola del mensile di Emergency (maggio 2011): c’è un bel dossier sul Nucleare!

Mi raccomando passate parola: 4 Si il 12 e 13 Giugno!

Elio

Pietro Sermonti (1)

Pietro Sermonti (2)

Maurizio Crozza (da Ballarò)

Roberto Vecchioni

Dario Vergassola

Valerio Mastrandrea in uno degli spot ufficiali del Comitato Promotore.

Saltimbanco: grandioso spettacolo del Cirque du Soleil!

CIRQUE DU SOLEIL

foto "CIRQUE DU SOLEIL" by llanosfotos - flickr

Ieri ho assistito alla prima fiorentina dello spettacolo del Cirque du Soleil, intitolato “Saltimbanco”che si è tenuta al Mandela Forum.

E’ stato uno spettacolo MERAVIGLIOSO!!!!!

Prima del racconto di questa esperienza vorrei mettere alcune note pratiche per il pubblico che vedrà lo spettacolo oggi e nei giorni a seguire, anche perchè spesso non sono state riportate dalla stampa… Più in basso troverete la recensione dello spettacolo….

Indicazioni pratiche

  • Orari. Il Mandela Forum apre alle ore 18.00 e  lo spettacolo, come indicato sul biglietto, inizia alle ore 20.00.  Non esistono le mezzore di “comporto accademico” che ci sono per gli spettacoli italiani. Ieri sera i primi personaggi, che sono usciti per scherzare col pubblico, lo hanno fatto alle ore 20.05… Lo spettacolo vero e proprio è iniziato alle 20.15. Peccato che alcuni spettatori siano arrivati alle 21.00 e abbiano perso quasi tutta la prima parte della serata che è finita alle 21.15.  La seconda parte è ripresa dopo 20 minuti (la pausa doveva essere di mezzora ma è stata ridotta). Lo spettacolo poi è finito alle 22.35 circa.
  • Foto e video. Come in tutti  gli spettacoli è vietato fare foto e video. Soprattutto si raccomandano di non usare i flash per non abbagliare e creare pericolo agli atleti/artisti. Ho notato che il pubblico intorno a me ha fatto diverse foto (soprattutto con i cellulari) senza flash e viste le luci dello spettacolo le foto mi sembrava che fossero venute abbastanza bene. Io sono stato a bocca aperta tutto lo spettacolo e non avrei mai potuto distrarmi per fare le foto…
  • Merchandising. Come in tutti gli spettacoli c’è la bancarella ufficiale del merchandising del “Cirque du Soleil” con un po’ di tutto: braccialetti, portachiavi, t-shirt, tazze mug, cappelli etc… Gli stessi identici prodotti possono essere acquistati nella boutique on line del Cirque du Soleil (http://eboutique.cirquedusoleil.com/) e i prezzi sono notevolmente più bassi rispetto al Mandela Forum. Alla fine, presi dalla bellezza e dalla poesia dello spettacolo, si compra comunque qualche souvenir sul posto (anch’io l’ho fatto) ma è curioso confrontare un po’ di prezzi.  Black gogo Mug prezzo on line 9,00€ (qui il link, ma per accedere all’articolo dovete avere già scelto la vostra nazione) – prezzo Mandela Forum 20,00€ - Red bells hat prezzo on line 20,00€ (qui il link ma per accedere all’articolo dovete avere già scelto la vostra nazione), prezzo Mandela Forum (se non ricordo male) 50,00€… Stesse proporzioni per portachiavi, braccialetti e così via… Tenendo anche conto delle spese di spedizione (qui il link) si risparmia di più acquistando on line. In ogni caso vi consiglio di comprare i souvenir, se arrivate in tempo, con calma prima dell’inizio dello spettacolo, perchè nell’intervallo e alla fine dello spettacolo c’è veramente la ressa…..

Recensione/Racconto dello spettacolo

Come descrivere lo spettacolo del Cirque du Soleil? Semplicemente è stato come vivere in un sogno, un coloratissimo sogno fatto di ottima musica suonata e cantata dal vivo, di luci fantasmagoriche, di costumi meravigliosi, di acrobati, giocolieri, artisti, ballerini e atleti bravissimi, ma soprattutto di molta fantasia e di tanta, tanta poesia… Una favola con una trama, un linguaggio incomprensibile alla mente ma comprensibilissimo al cuore, e poi la magia di numeri circensi da togliere il fiato, meravigliosamente incastrati nel racconto e nelle atmosfere di questa stranissima storia chiamata “Saltimbanco”.

In qualsiasi categoria si voglia inquadrare il Cirque du Soleil questa va sempre stretta… c’è il teatro, il circo, il musical, la danza, la ginnastica, ma è qualcosa che va oltre… direi che si tratta di un’esperienza sensoriale… Se proprio dovessi avvicinarci qualcosa, forse quelle che assomigliano di più al Cirque du Soleil, sono le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi…

Inutile dire che dietro a tutto ciò si intravede una professionalità, una meticolosità e una bravura da far impallidire qualsiasi altra forma di spettacolo. Sinceramente i biglietti sono carissimi, ma il prezzo è ampiamente ripagato dalla bellezza della serata…

Purtroppo, una volta usciti dal Cirque du Soleil tutto il mondo reale appare più grigio e malinconico e i vecchi circhi tradizionali, quelli che ancora usano, seviziano e schiavizzano penosamente gli animali, sembrano solo un’accozzaglia di tristi e patetici personaggi che fanno qualche salto qua e là, dispersi fra la segatura puzzolente…

Grazie al Cirque du soleil per la magnifica esperienza di questo sogno/favola coloratissimo! Porterò sempre nel cuore questa serata… e al prossimo spettacolo!