Dieci Onlus per me, posson bastare….

Foto

Foto “Peace. Love. Respect.” by head.WEST – flickr

Tempo di dichiarazione dei redditi e quindi di scelta dell’Associazione Onlus a cui devolvere il nostro 5 per mille. Come ho scritto in un analogo post di alcuni anni fa:

…l’Associazione a cui ognuno devolve il proprio 5 per mille è un po’ come la fidanzata… Ognuno  ha nel cuore la sua e per lui è la più bella del mondo!

Partendo da questa considerazione mi sono chiesto… perchè non parafrasare il brano di Mogol e Battisti “Dieci ragazze” e fare un elenco delle dieci Associazioni che ritengo più meritevoli per ricevere il 5 per mille?

Per ognuna trovate il codice fiscale da segnare sul 730, il link alla loro pagina del 5 per mille e una breve frase sul perchè secondo me se lo meritano.

1) Movimento Shalom – C.F. 91003210506

Perchè a casa mia abbiamo due adozioni a distanza e io stresso la Chiara tutte le settimane. Perchè i progetti nel Sud del Mondo sono fatti con la popolazione locale e creano veri posti di lavoro e posti a scuola, invece di calare dall’alto assistenzialismo e beneficenza.

2) Emergency – C.F. 97147110155

Perchè Emergency è forse l’unico motivo per cui ancora vale la pena dirsi orgogliosi di essere italiani.  Perchè costruisce ospedali d’eccellenza nei paesi martoriati dalle guerre, quelle che il nostro Stato e i media di regime continuano a chiamare “missioni di pace”. Perchè voglio che la rivista “E-il mensile” torni nelle edicole.

3) Ospedale Pediatrico Meyer – C.F. 94080470480

Perchè è una delle eccellenze della Pediatria italiana. Perchè l’ospedale è così bello che non sembra nemmeno un ospedale. Perchè al suo interno viene svolta tantissima ricerca scientifica dedicata alle malattie infantili soprattutto a quelle genetiche e ai tumori. Perchè i clown del Meyer sono divertentissimi.

 4) Mani Tese – C.F. 02343800153

Perchè tramite il riuso, il riciclo e la vendita di tanti oggetti che altrimenti sarebbero finiti in discarica promuovono progetti di giustizia e di cooperazione allo sviluppo nel Sud del Mondo. Perchè nei loro mercatini trovo un sacco di cose per le mie collezioni a prezzi imbattibili e contemporaneamente faccio del bene. Perchè mi piace la loro lotta a favore della Sovranità Alimentare.

5) Greenpeace – C.F. 97046630584

Perchè le loro azioni a favore dell’ambiente e del pianeta sono altamente spettacolari ma allo stesso tempo sempre non violente. Perchè il clima e l’ambiente non possono aspettare!

6) Trisomia 21 Firenze – C.F. 94020840487

Perchè si occupa dell’integrazione e dell’autonomia delle persone Down. Perchè Antonella è il presidente di Onlus più vulcanico che io abbia mai conosciuto. Perchè il loro blog è uno dei più simpatici e divertenti della blogosfera (qui potete leggerlo).

7) Associazione Tumori Toscana – C.F. 94076680480

Perchè purtroppo li ho visti all’opera nelle cure domiciliari ai malati di tumore, quando lo scorso anno venivano dal figlio di un mio vicino di casa.

8) Emmaus Italia – C.F. 92040030485

Perchè, come Mani Tese, anche loro riciclano e riusano gli “scarti” della società consumista. Perchè con i proventi dei loro mercatini  finanziano azioni a favore delle persone più svantaggiate, sia in Italia che nel resto del mondo. Perchè la loro azione si ispira a quella di una delle più grandi figure europee dello scorso secolo: l’Abbé Pierre! Perchè è un piacere frugare fra le loro cianfrusaglie per trovare oggetti per le mie collezioni…

9)  Libera – C.F. 97116440583

Perchè se vogliamo che l’economia italiana si riprenda dobbiamo sconfiggere la criminalità organizzata e la corruzione. Perchè la loro pasta biologica è ottima… e pure le arance!

10) Regalami un sorriso – C.F. 92076170486

Perchè sono un gruppo di podisti e di fotografi che corrono e/o scattano foto e contemporaneamente fanno della solidarietà. Perchè lo scorso anno hanno donato decine di defibrillatori a associazioni, enti, gruppi sportivi delle provincie di Prato, Firenze e Pistoia, curando anche la formazione del personale.

Avrei molte altre associazioni da segnalare ma purtroppo, proprio come con la fidanzata, anche nel 730 vige la monogamia e quindi bisogna segnare una sola onlus… Che peccato non devolvere qualcosa a tutti…

XIV Corsa della Solidarietà “Noi per voi” a Prato.

Locandina

Locandina “XIV Corsa della Solidarietà Noi per Voi” dal sito http://www.pierogiacomelli.com

E’ tantissimo tempo che non scrivo di podismo… eppure ne avrei di cose da raccontarvi! Tanto per cominciare, con alcuni amici con cui corro (anzi sarebbe meglio dire “con GLI amici con cui corro”) abbiamo fondato una nuova società sportiva di Atletica Leggera e Domenica scorsa abbiamo fatto il nostro esordio nel Grand Prix Toscana Campestre 2012/2013 del CSI. Era la mia prima volta con le scarpe chiodate in un cross e devo dire che, nonostante che mi sia mezzo rotto e che mi sia posizionato nella parte finale della classifica, mi sono divertito un sacco. Sterrato, erba scivolosa, fossi da saltare, freddo e un po’ di “mota” (per i non fiorentini “mota” = “fango”) ci hanno accompagnato per 5 km di pura adrenalina nel Parco Naturale  di Galceti (Po).

L’esordio della nostra squadra di Atletica sulle strade asfaltate è invece previsto per il prossimo Sabato 8 Dicembre 2012 quando parteciperemo ad una delle più belle e simpatiche gare che si tengono in Toscana a Dicembre. Saremo presenti alla XIV Corsa della Solidarietà “Noi per Voi”, la gara competitiva di 14 km e non competitiva di 6 e 3 km organizzata dall’Associazione Gruppo Sportivo Polizia Municipale  di Prato e dall’Associazione Gruppo Podistico Le Fonti. Il percorso, dopo aver attraversato il centro storico di Prato, si trasformerà in un collinare con discrete salite e discese nella campagna a nord della città. Se il tempo sarà bello potremo ammirare i panorami su Prato e su tutta la pianura circostante. il ritrovo è alle ore 7.30 in Piazza dei Macelli mentre la partenza avverrà alle ore 9.00.

Il costo di iscrizione è di 4€ con pacco alimentare per ogni iscritto. Il ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione “Noi per Voi” presso l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze,  per la lotta contro la leucemia e i tumori infantili. Nell’edizione del 2011, grazie ai contributi degli atleti e degli sponsor sono stati devoluti 14.000€ all’Ospedale Pediatrico Meyer.

Al termine, se saranno rispettate le tradizioni degli anni precedenti, saremo accolti da un megaristoro luculliano con crostini, fettunte fumanti, soprassata e dolci natalizi… E così riprenderemo tante calorie… sicuramente più di quelle che avremo lasciato per strada correndo…

Link:

A Firenze… l’arte che non ti aspetteresti…

A Firenze, come ti giri,  in ogni angolo trovi un’opera d’arte. Qualcuno sostiene che qui manchi uno spazio dedicato all’arte contemporanea veramente degno di una città come Firenze. In realtà in giro c’è tanta arte contemporanea solo che è sparsa nei vari quartieri e a volte la trovi proprio dove non ti aspetteresti…

L’altro giorno ho accompagnato un mio familiare a fare alcuni esami medici e mi sono imbattuto in un ospedale che è quasi una galleria d’arte contemporanea. Mentre il mio parente era sotto esame ho fatto un giro fra i vari padiglioni e ho scattato alcune foto con la macchinetta fotografica che porto sempre con me. Purtroppo avevo la schedina già piena di altre foto e dopo 5 scatti la macchina fotografica mi ha segnalato che la memoria era esaurita… Perciò per ora godevi queste 5 immagini… (cliccando sopra le foto potete vederle in tutte le dimensioni su flickr).

Magari se tornerò in futuro farò altri scatti… Se invece volete verificare di persona potete andare all‘Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze…

Folon – La fontana

Il pezzo forte di questo strano museo è sicuramente “L’uomo della pace” la fontana dell’artista belga  Jean-Michel Folon che accoglie i visitatori all’ingresso dell’Ospedale. Folon è stato molto legato a Firenze tanto che ha donato alla città anche un’altra fontana “L’uomo della pioggia” e una serie di altre 12 statue che sono esposte al giardino delle rose (a questo link un post con alcune foto tratte dal blog di Trisomia 21)

Foto "Arte al Meyer - Firenze - Fontana di Folon" by unpodimondo - flickr

Foto “Arte al Meyer – Firenze – Fontana di Folon” by unpodimondo – flickr

Pesci (e altri animali) nel parcheggio.

Se ingrandite la foto della fontana di Folon noterete che le aiuole e le fontane che sono dietro alla statua, sono abitate da uno strano zoo di animaletti in terracotta… Ci sono rane, lucertole, oche, scoiattoli, pinguini, gatti e perfino pesci che “nuotano” tra gli olivi. Non sono riuscito a capire chi è l’artista che ha creato tutto ciò ma l’effetto è molto simpatico e rende anche il parcheggio molto particolare…

Foto "Arte al Meyer - Firenze" by unpdimondo - flickr

Foto “Arte al Meyer – Firenze” by unpdimondo – flickr

La Baby Mandria.

Nei due corridoi che dall’ingresso dell’Ospedale portano al Padiglione centrale è esposta la Baby Mandria. In occasione della Cow Parade che si tenne a Firenze nel 2005  una serie di artisti crearono dieci mucchine ad altezza di bambino che furono esposte all’Istituto degli Innocenti di Firenze, creando la prima Baby Mandria della Cow Parade. Adesso le statue sono esposte all’Ospedale Meyer e non è raro trovarci qualche bimbo a cavalcioni… Gli autori delle mucche sono: Altan, Sara Carlini, Fabio De Poli, Francesco Fagnani, Sophie Fatus, Simone Frasca, Daniele Nannini, Janet Mullarney, Andrea Rauch (mucca della foto) e i bambini della Ludoteca dell’Istituto degli Innocenti.

Foto "Arte al Meyer - Firenze - Baby Mandria - Andrea Rauch" by unpodimondo - flickr

Foto “Arte al Meyer – Firenze – Baby Mandria – Andrea Rauch” by unpodimondo – flickr

L’albero di Paolo Guidotti.

Nel giardino che si trova nello spazio tra l’ingresso e la serra spicca un albero coloratissimo in latta alto sei metri e sui cui s’è posato uno strano uccello blu e rosso. E’ l’albero fatto con materiali di recupero creato dall’artista Paolo Guidotti.

Foto "Arte al Meyer - Firenze - Albero di Paolo Guidotti" by unpodimondo - flickr

Foto “Arte al Meyer – Firenze – Albero di Paolo Guidotti” by unpodimondo – flickr

La serra

Il Meyer non è solo opere d’arte ma anche un’architettura molto particolare. Questa ad esempio è la cosiddetta “Serra”: la parte iniziale del Padiglione centrale, dove c’è l’ufficio informazioni, dove si affacciano alcuni ambulatori e dal quale si passa per accedere alle due accettazioni e a vari reparti…

Foto "Arte al Meyer - Firenze - La serra" by unpodimondo - flickr

Foto “Arte al Meyer – Firenze – La serra” by unpodimondo – flickr

Avrei voluto aggiungere altre foto di opere che meritano di essere viste: la scritta “pace” di Sophie Fatus, i “pesci idraulici” di Gianni Fanello, le “giostre” di Giovanni Pecchioli, i quadri coloratissimi di Enrico Bandelli, ai quali vanno aggiunte tutte le opere (quasi un museo nel museo) che molti artisti hanno dedicato a Pinocchio e che sono disposte un po’ ovunque…

Potete farvi un’idea a questi link…

1° Corsa podistica “Vivi la Fratres” a Campi Bisenzio (Fi).

Locandina "Corri la Fratres" dal sito campibisenzio.wordpress.com

Locandina "Corri la Fratres" dal sito campibisenzio.wordpress.com

Vorrei segnalarvi una gara podistica di beneficenza che si terrà Domenica 22 Aprile a Campi Bisenzio e che, per motivi organizzativi, non è stata inserita nel calendario mensile pubblicato sulle riviste e sui siti specializzati di podismo toscani.

Il Gruppo Donatori di sangue Fratres di Campi Bisenzio e il GS Atletica Leggera Signa, organizzano  per la prossima domenica 22 aprile 2012 il 1° Trofeo “Vivi la FRATRES”, una corsa competitiva di 13,5 Km ed una non competitiva di 3,5 Km per le vie di Campi Bisenzio (Fi). Le quote di iscrizione sono di 3€ per la competitiva e 1€ per la non competitiva. Per i primi 500 iscritti alla gara competitiva è previsto un pacco con prodotti sportivi e buoni sconto. L’incasso sarà devoluto alle seguenti associazioni.

Il ritrovo è alle ore 07.00 in via Ombrone a Campi Bisenzio, con partenza della gara alle ore 9.00. Per informazioni e iscrizioni: Massimo Cerbai 3929062852 o tramite fax 055-8972122 oppure via email a gruppocampibisenzio@fratres.euatleticasigna@libero.it, oppure Drovandi Enrico 3394683622, Pini Arduino 3388345685, G..S.Atletica Signa 3666713078.

La corsa si tiene in concomitanza con i festeggiamenti patronali di Campi Bisenzio e perciò, oltre ai consueti ristori in gara, sarà  possibile pranzare  al costo di 10€ agli stand dei festeggiamenti paesani.

Saranno premiati: i primi 25 assoluti, i primi 15 veterani (1953-1962), i primi 10 argento maschili (1952 ed antecedenti), le prime 10 donne e le prime 5 veterane (1962 ed antecedenti). Verranno inoltre premiate le prime 6 società con un minimo di 15 arrivati, con: alla prima classificata un prosciutto, alla seconda una spalla e dalla terza alla sesta dei premi in natura.  Vige regolamento UISP.

Podismo: le prime gare del 2011.


Ieri Cristina è venuta sul blog a commentare un mio post dedicato alla corsa “Invernale di Palastreto” (qui il link). In realtà lei voleva commentare la gara di domenica scorsa ma, di fatto, si è imbattuta nella mia cronaca dell’edizione del 2009… Non leggendo le date era facile sbagliarsi perchè tutto sommato l’edizione del 2009 e quella del 2011 si sono tenute più o meno nelle stesse condizioni climatiche e con lo stesso percorso.

La cosa mi ha però fatto venire un piccolo senso di colpa perchè ultimamente ho tralasciato un po’ le cronache delle gare di podismo… Cerco pertanto di recuperare subito con una breve cronaca delle prime corse del 2011.

06.01.2011 – Maratonina della Befana – U.P. Isolotto – Firenze

L’anno si è aperto con questa classica del podismo fiorentino organizzata dalla U. P. Isolotto che è ormai arrivata alla 37° Edizione. Percorso  di  13,6  km quasi completamente pianeggiante lungo le rive dell’Arno e nel Parco delle Cascine per una gara veloce e tiratissima che ha visto la partecipazione di podisti provenienti da tutta la Toscana.  Corsa anche  solidale grazie ad una  parte della quota di iscrizione che è stata devoluta alle adozioni a distanza della Onlus Amici Missioni Indiane.

La corsa è solitamente la prima occasione per farsi gli Auguri di Buon Anno e per me quest’anno è coincisa anche con l’esordio con la maglia giallo-blu della nuova società sportiva (vedi post dello scorso 30/12). Inutile dire che questo aggiungeva un po’ di tensione alla mattinata: c’erano da vedere l’accoglienza dei colleghi della nuova squadra, le reazioni degli amici della vecchia e soprattutto c’era da fare bella figura! Alla fine è andata molto meglio del previsto: meteo perfetto e nuovi colleghi simpatici, gentili e divertenti. Le reazioni dei vecchi colleghi sono state come da previsioni: gli amici che conoscono la situazione e che, pur rimanendo nella vecchia società, hanno capito le nostre motivazioni sono rimasti i soliti amici simpatici e divertenti mentre due o tre persone che sono state la causa della nostra dipartita si voltavano da un’altra parte o rispondevano ai nostri saluti con un broncio che gli arrivava alle ginocchia… (problemi loro!). Ho tirato la gara al massimo delle mie possibilità, tenendo anche conto dei panettoni da smaltire e alla fine sono rimasto contento della mia prestazione  ma soprattutto  di quella di tutta la mia squadra: primi a punteggio e primi a numero di partecipanti! Che soddisfazione!

Qui la classifica.

09.01.2011 – Invernale di Palastreto – G.S. Città di Sesto – Colonnata Sesto Fiorentino

Domenica scorsa si è tenuta a Sesto Fiorentino l’Invernale di Palastreto, per altri 13 km questa volta con salite e discese  (alquanto scivolose) nel bosco e sulle colline intorno alla frazione di Colonnata. Tempo quasi primaverile, mille partecipanti e una parte delle iscrizioni devolute alla Fondazione dell’Ospedale Meyer.  Personalmente avevo  ancora sulle gambe la gara della Befana e perciò ho deciso di non tirarla e di usare la corsa per un allenamento collinare. Mi sono così goduto tutti gli ambienti attraversati: dal bosco alla campagna per finire con i panorami sulla piana fiorentina che si ammiravano una volta in quota. E’ stranissimo: essere a pochi passi dalla città e contemporaneamente trovarsi immersi nella natura… Complimenti agli amici del G.S. Città di Sesto per l’ottimo percorso, ben frecciato e presidiato e per tutta la logistica (spogliatoi, ristori etc…) . Brava anche Cristina che nel suo commento  nel post del 2009 ci ha detto che è stato il suo esordio nel mondo del podismo: ha scelto proprio una gara bella dura!

Qui la classifica.

Infine grazie a Sesto.tv per il filmato della gara… intorno al minuto 2.22 passa anche il sottoscritto…

Prossimi appuntamenti:

Domenica prossima 16.01.2011 saremo ospiti dell’Atletica Campi per il 18° Trofeo Martiri di Valibona: 15 km pianeggianti a Campi Bisenzio e nelle campagne circostanti con partenza dallo stadio di atletica E. Zatopek in Via di Gramignano 151/153 (qui il volantino). Iscrizione di 4€ con pacco gara oppure 1€ senza pacco gara (non competitivi). Per ogni iscritto saranno devoluti 0,50€ alle adozioni a distanza de Il Cuore si Scioglie.

A Prato la XII corsa della Solidarietà “Noi per Voi”

Welcome to New Meyer Hospital

foto "Welcome to New Meyer Hospital" by Gabriella Carta (Italy) - flickr

Mercoledì 8 Dicembre 2010 l’Associazione Gruppo Sportivo Polizia Municipale  di Prato e l’Associazione Gruppo Podistico le Fonti organizzano la XII Corsa della Solidarietà “Noi per Voi”, corsa podistica competitiva di 12 km e non competitiva di 3 km e 6 km il cui ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione “Noi per Voi” presso l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze,  per la lotta contro la leucemia e i tumori infantili.

Ritrovo alle ore 7.30 a Prato in Piazza dei Macelli e partenza alle ore 9.00. Costo di iscrizione di 4€ con pacco alimentare per ogni iscritto.

Nell’edizione 2009 il ricavato delle iscrizioni e le donazioni degli sponsor hanno permesso di devolvere 13.400,00 € all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

Io non ci sto… Firmate l’appello delle organizzazioni No profit per salvare il 5 per mille dai tagli del governo.

Non toccate il 5 per mille

foto "Non toccate il 5 per mille" dal sito di Mani Tese.

In questa settimana non ho molto tempo da dedicare al blog ma raccolgo l’appello delle organizzazioni no profit italiane contro il taglio del 5 per mille che è stato inserito dal governo nella legge di stabilità (ex-finanziaria). Vorrei scrivere molte più cose sul 5 per mille perchè sono veramente indignato; spero di poter metter giù qualche riga nei prossimi giorni. Per il momento vi lascio l’appello delle Onlus e vi prego di andare sul sito a firmare… è urgente, vogliono tagliare del 75% i fondi del 5 per mille!!!!!!

Clicca qui per firmare l’appello!

Le organizzazioni non-profit lanciano un appello al Parlamento italiano:

Al Parlamento Italiano

Ai presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica Italiana, Onorevoli Gianfranco Fini e Renato Schifani.

Negli scorsi giorni, gli organi di stampa hanno riportato la notizia che la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha esaminato il testo della nuova “legge per la stabilità” di prossima discussione e approvazione in Parlamento, legge che limiterebbe a 100 milioni di euro i fondi da destinare al “5 x 1.000″ per l’anno 2011. Questo significherebbe non rispettare la volontà dei cittadini che liberamente decideranno di versare alle associazioni destinatarie la loro quota del 5 x 1.000 con la prossima dichiarazione dei redditi: solo 100 milioni, rispetto all’intero ammontare del 5 x 1.000, verranno infatti distribuiti alle associazioni, mentre il resto verrà trattenuto dallo Stato.

Si tratterebbe, se la notizia fosse confermata e tale tetto fosse effettivamente approvato, di una riduzione del 75% rispetto all’importo destinato nell’anno precedente (peraltro già oggetto di una limitazione rispetto al totale dei fondi raccolti). Tale ulteriore taglio si aggiunge a quelli effettuati al bilancio della cooperazione internazionale italiana, ai contributi alle istituzioni internazionali che si occupano di aiuti ai paesi in via di sviluppo e a quelli per la ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.

Questi tagli si ripercuotono significativamente sull’operatività delle organizzazioni del terzo settore, che hanno dimostrato, negli ultimi anni in modo ancora più evidente, una professionalità molto elevata, oggetto di apprezzamento in Italia e all’estero e dunque motivo di orgoglio per il nostro Paese. Tali organizzazioni, non diversamente da altre realtà sociali ed economiche, basano la loro attività sulla programmazione finanziaria degli impegni attuali e futuri per rendere sostenibile il proprio agire nei diversi settori di riferimento.

Non è la prima volta, purtroppo, che si interviene, con tetti massimi di impegno, per limitare l’operatività del “5 x 1.000”, uno strumento che, come poche altre misure di natura fiscale, ha dimostrato di riscuotere un gradimento molto alto dei cittadini italiani sin dalla sua prima applicazione.

Tagliare i fondi a disposizione del “5 x 1.000″ significherebbe quindi limitare drasticamente la libertà dei cittadini di decidere come destinare la propria quota dell’imposta sui redditi direttamente a sostegno degli operatori del terzo settore.

Per queste ragioni chiediamo al Parlamento Italiano di intervenire per eliminare, nel testo della “legge per la stabilità” di prossima discussione, il tetto di 100 milioni di euro da destinare al “5 x 1.000″ per l’anno 2011, ripristinando quanto meno l’importo dei fondi previsti nell’anno 2010.

Clicca qui per firmare l’appello!

Firmatari: Emergency, Libera, Gruppo Abele, Greenpeace, Coordinamento Italiano Network Internazionali, ActionAid, AMREF, Save the Children, Terre des hommes, VIS, World Vision e WWF, Medici Senza Frontiere, Amnesty International – Sezione Italiana, Mani Tese, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano, UNICEF Italia, Comunità Nuova, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, Centro Nazionale per il Volontariato, Albero della vita, Volontariato Oggi, Bambini Onlus, UILDM Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, Fondazione Serena Onlus, Intervita Onlus, Fratelli dell’Uomo, Fondazione Roberto Franceschi Onlus, Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson, Associazione Italiana Parkinsoniani, FIAGOP Onlus, Associazione Dianova Onlus, Associazione Risveglio Onlus, LAV, Parada Italia, Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Fondazione Ivo de Carneri Onlus, Global Humanitaria Italia Onlus, ACRA, Seacoop Società Cooperativa Sociale Onlus, FIAB Onlus Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Più Vita Onlus, CAF Onlus, Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi, CCS Italia, La Quercia Millenaria Onlus, Fund-raising.it, Scuole di Fund Raising di Roma, Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus, Ai. Bi. Associazione Amici dei Bambini, Medici con l’Africa Cuamm, Associazione Cuore Fratello, Istituto Oncologico Romagnolo Coop. Soc. ONLUS, Cena dell’Amicizia Onlus, CESVI, CBM Italia Onlus, Associazione Missioni Don Bosco, Associazione Italiana Rett onlus, Il Sole Onlus, Progetto Continenti Onlus, Fondazione Renato Piatti, Associazione Italia Uganda Onlus, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus, FAI Fondo Ambiente Italiano, AIRC, Telefono Azzurro, Cooperativa Fraternità Capitanio di Monza, Fondazione Neuroblastoma, Associazione Neuroblastoma, Associazione La Nostra Famiglia, Fondazione Pangea Onlus, Sightsavers International Italia Onlus, Telethon, Fondazione Progetto Arca Onlus, Fondazione Theodora, Axè Italia Onlus, Lega del Filo d’Oro, Vidas, LIPU, Green Cross Italia Onlus, Fondazione San Raffaele del Monte Tabor, Touring Club Italiano, AISMME Associazione Italiana Sostegno Malattie Metaboliche Ereditarie ONLUS, Jesuit Social Network Italia Onlus, Associazione Casafavola Onlus, Associazione Festival del Fundraising aps Philanthropy Centro Studi aps, Università di Bologna, Master in Fundraising per il non profit, Professionetica, Istituto David Chiossone, Associazione Piera Cutino Onlus, Fondazione Opera San Francesco per i poveri Onlus, Associazione Bambini in Romania Onlus, Associazione Shaleku, Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus, CIAI Centro Italiano Aiuti all’Infanzia, LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Trento, AGICES Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale, AIL Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma ONLUS, ASTS Associazione per il Terzo Settore, Sainam Europe Italia ONLUS, ANPAS Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, ASSIF Associazione Italiana Fundraiser, Tulime Onlus, Fondazione Paracelso ONLUS, AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla, FISM Fondazione Italiana Sclerosi Multipla, COOPI Cooperazione Italiana, Associazione Zaatar Onlus, Vision for all, La Terra Natale ONLUS, Associazione Solidarietà e Sviluppo, Gente d’Africa Onlus, Associazione ONG Italiane, Esecutivo Nazionale Unione degli Studenti, Area Solidarietà Alitalia Onlus, Animalisti Italiani ONLUS.

tratto dal sito iononcisto.org

Alcuni link per seguire gli sviluppi della vicenda:

1° Torneo di Tennis “Io aiuto il Meyer”.

Volantino torneo dal sito della Fondazione Meyer

Volantino torneo dal sito della Fondazione Meyer

L’A.S.D. Fiesole Tennis organizza il 1° torneo di tennis maschile e femminile Under 12  “Io aiuto il Meyer”. Il torneo, che prevede gare Singolari Maschili e Femminili, è inserito nel calendario provinciale della Federazione Italiana Tennis e  si svolgerà dal 5 al 13 Settembre.

Le iscrizioni scadono il 3 Settembre 2009 alle 19.00. Il costo è di 15€ di cui 3€ saranno devoluti alla Fondazione Meyer.

Per maggiori informazioni potete contattare l’ ASD Fiesole Tennis, Via Pian del Mugnone, 50014 Fiesole. Tel 055 541237  http://www.fiesoletennis.it/

Ma è possibile che a Firenze si multino anche le fate?

*

Se fosse una fiaba inizierebbe con le parole “C’era una volta…” ma siccome siamo nella realtà dobbiamo iniziare diversamente…

A Firenze abbiamo una fata di nome Caterina… Fantastica come solo una fata può essere… con un cappello a fiori, un bellissimo mantello multicolore  e tanti abiti stravaganti che la fanno assomigliare ad una Mary Poppins del terzo Millennio… Come si addice ad una fata, Caterina si sposta su un mezzo leggendario… un taxi, il Milano 25, che formalmente è un taxi ma che in realtà sembra uscito da un cartone animato.

** E’ un’auto coloratissima: fuori è piena di disegni e decalcomanie, mentre all’interno è il regno della fantasia con decine di peluches, giocattoli e con gli schermi Lcd che trasmettono i cartoni animati per i passeggeri dei sedili posteriori…

E’ il taxi che accompagna gratuitamente i bambini malati (spesso di tumore) e i loro familiari verso l’ospedale pediatrico Meyer  o verso gli altri ospedali fiorentini… Come ogni bel fiore nasce da un seme che muore nella terra, anche la storia di Caterina e del taxi Milano 25 nasce da due tristi storie, segnate da quella terribile malattia chiamata tumore… Il marito di Caterina è un tassista e muore per un tumore al polmone a soli 39 anni, nel 2001. Lei, per amore,  lascia il suo lavoro di impegata e diventa la tassista di Milano 25. Siccome le cose non succedono mai a caso, un giorno sale sul taxi di Caterina la famiglia Bacciotti che ha perso il piccolo Tommasino per un tumore cerebrale molto aggressivo e che ha creato la Fondazione Tommasino Bacciotti. Da questo incontro nasce una favolosa idea e il taxi Milano25 diventa il taxi dell’amore e della fantasia che trasporta gratuitamente i bimbi malati, verso gli ospedali cittadini.

Ora questa fiaba sarebbe già bellissima così, ma una favola che si rispetti non è tale se ad un certo punto non arrivano i cattivi e i cattivi a Firenze si chiamano Vigili Urbani. Dal momento che Milano25 è un taxi regolare e quando non porta i bimbi al Meyer, fa le corse a pagamento, come tutte le altre auto pubbliche, gli inflessibili vigili hanno pensato di multarlo per eccesso di peluches, ninnoli e disegni… Due multe per un totale di 158 euro perchè il taxi non è sgombro e decoroso. A tale vergogna hanno cercato di riparare subito i politici cittadini, tanto che l’assessore allo sport Eugenio Giani e il presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi si sono offerti di pagare personalmente le multe, ma il comandante dei vigili urbani, sig. Alessandro Bartolini, è stato inamovibile:  il taxi è fuorilegge secondo il codice della strada e anche secondo il regolamento dei taxi cittadini… D’altro canto anche la Nottingham di Robin Hood aveva uno sceriffo non molto simpatico… poteva la fiaba di Firenze essere da meno di Nottingham?

Fortunatamente la solidarietà di tanti cittadini e la vicinanza di tante associazioni di volontariato faranno si che Milano25 resti il taxi della fantasia e della speranza per tanti bambini… Cosa aggiungere? Soltanto poche parole: grazie tante, fata Caterina per tutto quello che fai ogni giorno! Se gli amministratori della città ti assomigliassero solo un pochino, Firenze sarebbe una città più giusta, serena e felice! E secondo voi, come sarebbe una città  se avesse una fata come sindaco?

P.s. La Fondazione Tommasino Bacciotti, sulla scia del successo del taxi Milano25,  ha attrezzato l’ambulanza “Tommasino”, un’ambulanza altrettanto carica di fantasia e creatività… vediamo se i signori vigili avranno qualcosa da ridire anche su di lei…

***

*/**/*** Le tre foto Milano25_interno, Caterina e Milano 25 sono di trymanit – flickr

Appuntamenti per la Solidarietà nel weekend

***

Vi segnalo una serie di appuntamenti per la Solidarietà che si terranno nel prossimo week-end

PerAmore PerAbio

Sabato 27 Settembre in moltissime piazze italiane si terrà la giornata  “perAMORE, perABIO”, organizzata da Fondazione Abio Italia onlus che si occupa dell’accoglienza dei bambini e degli adolescenti in ospedale e del sostegno dei loro genitori (a Firenze opera all’ospedale pediatrico Meyer). I volontari distribuiranno cestini di pere a fronte di un’offerta minima di 7 euro, che contribuiranno a finanziare corsi di formazione per i volontari, l’apertura di nuove sedi e l’acquisto di giocattoli. A Firenze le postazioni Abio saranno in via Salvi Cristiani (esterno Coop), Piazza Bartali (piazzale del centro commerciale Gavinana), piazza Dalmazia e via Gioberti. A Sesto Fiorentino in piazza Vittorio Veneto (lato Ataf) e a Scandicci in piazza Togliatti. In Toscana altre postazioni saranno a Grosseto, Lucca e Viareggio (qui l’elenco di tutte le piazze).  Dal 15 al 27 settembre è possibile sostenere ABIO con un SMS Solidale: donando 1 euro inviando un SMS da cellulare Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia al numero 48582 o 2 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia lo stesso numero.

Corri la vita 2008

Domenica 28 Settembre alle ore 9.30 si terrà, in Piazza Santa Croce a Firenze la manifestazione podisticaCorri la Vita 2008 che comprende una corsa competitiva di 12,5 km ed una passeggiata di 5,1 km per tutti (comprese famiglie con bambini, animali domestici e chi più ne ha più ne metta) il cui ricavato andrà devoluto alla lotta contro il cancro al seno, in particolare a L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Firenze Ce.Ri.On Centro di Riabilitazione Oncologica, Unità Senologica dell’Azienda Ospedaliera di Careggi, FILE Fondazione Italiana di Leniterapia e I.S.P.O., Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica. La passeggiata per tutti comprende, lungo il percorso, la visita del museo Horne in Via dei Benci, del giardino delle Rose e di quello giapponese Shorai Teien. Il costo di iscrizione alla manifestazione è di 10€ e comprende il pacco gara e la t-shirt creata per l’occasione dalla casa di moda Ferragamo.

Festa di Eticamente Onlus a Scandicci

Domenica 28 Settembre si tiene a Scandicci (Fi) in Piazza Marconi la 7a Festa dell’Associazione Eticamente Onlus e il 3° compleanno della Bottega del Commercio Equo e Solidale.

  • Dalle ore 10.00 alle 22.00: Mercatino dell’usato, Scambiagioco (scambio e baratto giochi per bambini) a cura del Gas di Eticamente, Mercato dei produttori biologici e artigianali locali, Angolinux (installazione e consulenze su Linux).
  • Alle ore 13.00 e 20.00 Pranzo condiviso (ognuno porta qualcosa).
  • Alle ore 16.00 Spettacolo di Magie per bambini.
  • Alle ore 17.00 Gara delle Torte fatte in casa
  • Alle ore 18.30 Tombol’acqua (tombola sul tema dell’acqua).

A Conclusione della festa Mercoledi 1 ottobre, c/o la Casa del Popolo di Vingone ore 21.15 si terrà un  incontro sul tema è “Acqua: buoni esempi d’uso”. Intervengono Mercedes Tamburin (assessore alla pubblica istruzione  di Scandicci), Francesca Chiavacci ( presidente  Arci Firenze),  Tommaso Fattori (Campagna per la ripubblicizzazione dell’acqua), Cristina Bevilacqua (assessore alla partecipazione di Firenze), Massimo Bani (Eticamente).

Visita al Corridoio Vasariano per costruire un pozzo in Burkina Faso.

Il Movimento Shalom organizza per Domenica 28 Settembre 2 visite guidate agli Uffizi e al Corridoio Vasariano i cui proventi serviranno per la costruzione di un pozzo in Burkina Faso.

Il percorso dura complessivamente 2 ore: 1 ora di Uffizi e 1 ora di Vasariano, entrambe con l’accompagnamento di una guida e avrà i seguenti orari

MATTINA: ingresso Uffizi ore 11:30 fine visita ore 13:30
POMERIGGIO: ingresso Uffizi ore 15:30 fine visita ore 17:30

Costo 20,00 euro a persona con Prenotazione obbligatoria al n. 3881108787 e ritrovo 15 minuti prima dell’inizio della visita all’ingresso Uffizi – porta n. 3 (biglietteria prenotati). Il biglietto andrà pagato il giorno della visita.

*** foto “Make trade fair |||” by LEO™ – flickr